Eulemur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Eulemur
Eulemur Fulvus Kirindy Madagascar.jpg
Eulemur rufifrons
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Strepsirrhini
Infraordine Lemuriformes
Superfamiglia Lemuroidea
Famiglia Lemuridae
Sottofamiglia Lemurinae
Genere Eulemur
Simons & Rumpler, 1989
Specie

Eulemur Simons & Rumpler, 1989 è un genere di lemuri endemici del Madagascar.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di animali di lunghezza totale pari a circa un metro, di cui però gran parte spetta alla folta coda, che è solitamente più lunga del corpo di circa il 15-20%; tutti hanno muso volpino, grandi occhi e solitamente presentano dicromatismo sessuale, coi maschi più colorati delle femmine. In molti casi (ma non sempre) i maschi presentano barbe, basette o corone di pelo, assenti nelle femmine.
Tutte le specie presentano conformazione degli incisivi inferiori modificata a formare un pettine utile per il grooming: si tratta infatti di specie sociali, che vivono in gruppi anche consistenti.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

Il numero di specie è quasi raddoppiato dopo lo scorporo di numerose ex-sottospecie e loro elevazione al rango di specie a sé stanti a seguito di analisi approfondite del DNA.

Al genere sono attualmente ascritte le seguenti specie[1][2]:

In passato era accetta come specie valida anche Eulemur albocollaris che è oggi riconosciuto come sinonimo di Eulemur cinereiceps[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Colin Groves, Eulemur in D.E. Wilson e D.M. Reeder (a cura di), Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, pp. pp.114-116. ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ a b Mittermeier, R., Ganzhorn, J., Konstant, W., Glander, K., Tattersall, I., Groves, C., Rylands, A., Hapke, A., Ratsimbazafy, J., Mayor, M., Louis, E., Rumpler, Y., Schwitzer, C. & Rasoloarison, R., Lemur Diversity in Madagascar in International Journal of Primatology, vol. 29, n. 6, dicembre 2008, pp. 1607–1656. DOI:10.1007/s10764-008-9317-y.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]