Eulemur albifrons

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lemure dalla fronte bianca
ALBIFRONS-MALE2.JPG
Eulemur albifrons
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Strepsirrhini
Infraordine Lemuriformes
Superfamiglia Lemuroidea
Famiglia Lemuridae
Sottofamiglia Lemurinae
Genere Eulemur
Specie E. albifrons
Nomenclatura binomiale
Eulemur albifrons
(É. Geoffroy, 1796)
Sinonimi

Eulemur frederici
(Lesson, 1840)
Eulemur fulvus albifrons
É. Geoffroy

Areale

Eulemur albifrons range map.svg

Il lemure dalla fronte bianca (Eulemur albifrons (É. Geoffroy, 1796)) è un primate appartenente alla famiglia Lemuridae, endemico del Madagascar.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Misura circa 40 cm, ai quali si sommano fino a 50 cm di coda, per un peso di 2,3 kg.

La specie presenta dimorfismo sessuale: mentre le femmine hanno il dorso rossiccio, il ventre grigiastro e le zampe nerastre, i maschi hanno la zona dorsale bruno-grigiastra con toni più scuri su zampe posteriori e coda, testa grigio-biancastra e una corona bianca attorno alla testa, del tutto assente nelle femmine, che mancano anche dei peli lunghi e bianchi sul volto.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Veniva un tempo classificata come sottospecie del lemure bruno come Eulemur fulvus albifrons, ma degli esami genetici più approfonditi ne hanno messa in chiaro l'appartenenza ad una specie distinta.

Questo animale ha periodi di attività e di riposo alternati durante le 24 ore: pur essendo essenzialmente erbivoro, non disdegna ogni tanto integrare la dieta con insetti od altri artropodi

Vive in gruppi misti di maschi e femmine che contano fino a 40 individui: a differenza di quanto accade in molte altre specie di lemuri, le femmine solitamente non sono dominanti rispetto ai maschi.

In cattività, può vivere fino a 36 anni, mentre in natura si pensa che non oltrepassi la soglia dei 25 anni.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Lo si trova principalmente nella foresta pluviale in zone ad altezza non eccessivamente elevata nella punta nord-orientale del Madagascar.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Andrainarivo, C., Andriaholinirina, V.N., Feistner, A., Felix, T., Ganzhorn, J., Garbutt, N., Golden, C., Konstant, B., Louis Jr., E., Meyers, D., Mittermeier, R.A., Perieras, A., Princee, F., Rabarivola, J.C., Rakotosamimanana, B., Rasamimanana, H., Ratsimbazafy, J., Raveloarinoro, G., Razafimanantsoa, A., Rumpler, Y., Schwitzer, C., Thalmann, U., Wilmé, L. & Wright, P., 2008, Eulemur albifrons in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Eulemur albifrons in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Golden, C. D., Eaten to endangerment: Mammal hunting and the bushmeat trade in Madagascar’s Makira Forest. Undergraduate Thesis, Harvard University, 2005.
  • Groves, C. P., Primate taxonomy, Washington, DC, USA, Smithsonian Institution Press, 2001.
  • Mittermeier, R., Louis, E., Hawkins, F., Langrand, O., Ganzhorn, J., Konstant, W., Rasoloarison, R., Rajaobelina, S. and Richardson, M., Lemurs of Madagascar, 3ª edizione, Conservation International, 2008.
  • Rakotondratsima, M. and Kremen, C., Suivi écologique de deux espèces de lémuriens diurnes Varecia variegata rubra et Eulemur fulvus albifrons dans la presqu’île de Masoala (1993 – 1998) in Lemur News, vol. 6, 2001, pp. 31–35.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]