Ethel Skakel Kennedy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ethel Skakel Kennedy

Ethel Skakel Kennedy (Chicago, 11 aprile 1928) è la vedova di Robert Kennedy, 65° Procuratore generale degli Stati Uniti e fratello del Presidente John Fitzgerald Kennedy.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente da una famiglia benestante, al college la Skakel diventa amica intima di Jean Ann Kennedy e alcuni anni dopo sposa suo fratello Robert.

Quando Ethel rimase incinta per la quinta volta, lei e Robert convinsero John a vendere loro Hickory Hill, la sua imponente magione in Virginia. Qui Ethel si dilettava ad organizzare feste invitando ospiti prestigiosi come John Lennon, Judy Garland e Rudolf Nureyev.
Hickory Hill era il luogo in cui gli undici figli di Robert ed Ethel sfogavano tutti i loro istinti; si dice che Jackie reputasse i bambini talmente selvaggi da non permettere a Caroline e John di giocare con loro[1].

Il rapporto fra le due donne è sempre stato piuttosto ambiguo: se da un lato si vociferava che fra le due non corresse buon sangue, dall'altro fu rivelato che fu proprio Ethel a convincere Jackie a troncare sul nascere una relazione sentimentale con il cantante Frank Sinatra[2].

Dopo l'assassinio del marito, nel 1968, Ethel dichiaro che non si sarebbe mai più sposata e da allora si fece accompagnare ai ricevimenti e alle cerimonie pubbliche dall'amico di famiglia Andy Williams.

Ha spesso sostenuto pubblicamente alcuni politici, fra cui Barack Obama durante le Presidenziali del 2008. Nel 2009 ha presenziato ai funerali di suo cognato Ted Kennedy, insieme alle cognate Jean e Victoria.

La figura di Ethel è associata ad alcune controversie; venne accusata di razzismo e cleptomania e le vennero criticati diversi atteggiamenti: il suo modo di rapportarsi ai figli, i suoi comportamenti stravaganti, il suo essere spendacciona e i gravi problemi di alcolismo[3].

Figli di Robert e Ethel Kennedy[modifica | modifica wikitesto]

Con Robert Kennedy Ethel ha avuto undici figli:

  1. Kathleen Hartington (n.1951)
  2. Joseph Patrick II (n.1952)
  3. Robert Francis, Jr. (n.1954)
  4. David Anthony (1955–1984)
  5. Mary Courtney (n.1956)
  6. Michael LeMoyne (1958–1997)
  7. Mary Kerry (n.1959)
  8. Christopher George (n.1963)
  9. Matthew Maxwell Taylor (n.1965)
  10. Douglas Harriman (n.1967)
  11. Rory Elizabeth Katherine (n.1968)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 'Shock' over plan to sell RFK home in News, The Boston Globe, 21-10-2003. URL consultato l'08-11-2010.
  2. ^ Jackie e Sinatra, un flirt sgradito al clan Kennedy, Corriere della Sera, 14-05-1998. URL consultato il 07-12-2011.
  3. ^ L'"altra Kennedy" senza veli, Corriere della Sera, 26-08-1994. URL consultato il 07-12-2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 18761322 LCCN: n88027472