Epitácio Pessoa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Epitácio Pessoa

Epitácio Lindolfo da Silva Pessoa (Umbuzeiro, 23 maggio 1865Petrópolis, 13 febbraio 1942) è stato un giurista e politico brasiliano. Fu presidente del Brasile dal 28 luglio 1919 al 15 novembre 1922.

Giurista e professore universitario, Pessoa fu membro dell'Assemblea Costituente (1891) e poi ministro dell'Interno e della Giustizia con il presidente Manuel Ferraz de Campos Sales (1898-1902). Fu membro del Tribunale Supremo Federale e senatore, presiedette il Congresso internazionale dei giuristi americani tenutosi a Rio de Janeiro nel 1912 e redasse il “Codice di diritto internazionale pubblico americano”.

Dopo la morte del presidente Francisco de Paula Rodrigues Alves (1919), Pessoa fu eletto presidente per il resto della legislatura dopo l’intermezzo di Delfim Moreira, che si candidò come suo vicepresidente ma che morì nel 1920 e fu sostituito da Bueno de Paiva. Proclamò lo stato d’assedio. Fu membro della Corte permanente di giustizia internazionale dell’Aia (1924-1942).

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine dei Serafini - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dei Serafini
— 14 luglio 1922

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Presidente del Brasile Successore Presidential Standard of Brazil.svg
Delfim Moreira 1919 - 1922 Artur da Silva Bernardes

Controllo di autorità VIAF: 33304212 LCCN: n80113427

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie