Damon Salvatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Damon Salvatore
DamonSalvatore.jpg
Universo
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore HarperCollins
1ª app. in
  • The Awakening (romanzi)
  • Pilot (serie TV)
Editore it. Newton Compton
app. it. in
Interpretato da Ian Somerhalder
Voce italiana Niseem Onorato
Specie
  • Vampiro
  • Umano (solo romanzi, libro 9)
Sesso Maschio
Luogo di nascita
Data di nascita
  • XV secolo (romanzi)
  • 1840 circa[1] (serie TV)
Abilità Come vampiro:
  • Controllo della mente
  • Velocità, forza e agilità maggiori
  • Sensi più sviluppati
  • Guarigione istantanea
  • Trasformazione in corvo
  • Telepatia (solo romanzi)
  • Trasformazione in lupo (solo romanzi)
  • Controllo del tempo meteorologico (solo romanzi)
  • Manipolazione dei sogni (solo serie TV)

Come umano:

  • Telepatia (solo romanzi)
Parenti

Solo serie TV:

Damon Salvatore è il co-protagonista della serie di romanzi Il diario del vampiro, creata dalla scrittrice Lisa Jane Smith. Nella serie televisiva The Vampire Diaries il personaggio è interpretato da Ian Somerhalder. Nel copione originario del primo episodio, si chiamava Damon Whitmore[1].

Il nome Damon era stato utilizzato dalla scrittrice per un personaggio di The Garden of Earthly Delights, romanzo per adulti che stava scrivendo prima di cominciare Il diario del vampiro, e poi abbandonato[2].

Aspetto fisico[modifica | modifica sorgente]

Nei romanzi, Damon ha capelli lisci e neri, simili a piume di corvo, e occhi dello stesso colore. In essi risplende una luce strana, che dà la sensazione di venirne risucchiati[3]. È inoltre un po' più basso di Stefan ed è dotato di grazia e agilità[4]. Nella serie TV è alto come Stefan, i suoi capelli sono neri e ha gli occhi azzurro ghiaccio.

Nei romanzi[modifica | modifica sorgente]

« Se hai tanta voglia di conoscere la morte posso presentartela io. »
(Damon Salvatore in Il diario del vampiro - La lotta (pag. 137) di Lisa Jane Smith.)

Damon è molto riservato, a tal punto di non far trapelare nessuna delle sue emozioni, a parte la rabbia. Il suo modo di fare è arrogante, presuntuoso e frivolo; gli piacciono i giochi di parole, che usa per aggirare i problemi, soprattutto se essi riguardano i suoi sentimenti. Damon mente spudoratamente a sé stesso, quando deve spiegare perché ha compiuto delle buone azioni, sostenendo di averlo fatto soltanto per capriccio[5]. Ha un sesto senso che gli permette di rilevare le bugie[6]. Non si fa problemi se si tratta di uccidere gli esseri umani, di cui si nutre abitualmente, al contrario di suo fratello Stefan. Nel corso della storia, passando un po' più di tempo in compagnia degli umani, impara a rispettarli, sebbene alcune volte sembri frustrato perché non riesce più a trattarli come prima. Non viene mai meno alla parola data; è ostinato, passionale e impaziente e prende quello che vuole senza chiedere il permesso. Guida una Ferrari[7] e veste sempre di nero.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato nel XVI secolo, è il figlio maggiore di Giuseppe, conte di Salvatore, e ha origini italiane. Sua madre, cui voleva molto bene, è morta alcuni anni dopo la nascita di Stefan, a causa di una malattia. Diventato adulto, Damon comincia a frequentare l'università, ma trascorre la maggior parte del tempo con le donne e dedicandosi al gioco d'azzardo. Durante una delle sue visite a casa, incontra Katherine, che seduce, sebbene sappia che Stefan è innamorato di lei. Una volta scoperto che la ragazza è un vampiro, Damon scambia del sangue con lei. I fratelli Salvatore le chiedono di scegliere con chi vuole stare, ma Katherine sceglie entrambi: infuriati, iniziano a lottare e Katherine scappa piangendo. Il giorno dopo, Damon e Stefan trovano i resti della ragazza e una lettera in cui annuncia il suo suicidio, esprimendo la speranza che, dopo la sua morte, tornino in buoni rapporti. Così non è: Damon e Stefan si uccidono a vicenda, ma si risvegliano come vampiri. Damon si unisce a una compagnia di mercenari di ventura e vaga per il paese insieme a loro, bevendo il sangue delle sue vittime[8].

Giunto a Fell's Church per tormentare Stefan, assume l'identità di Damon Smith, studente di folklore americano presso l'Università della Virginia. Uccide Tanner, l'insegnante di storia, e cerca di sedurre Elena e di portarla via al fratello. Damon la costringe a scambiare il sangue con lui: così, quando la ragazza viene annegata nel fiume, ritorna in vita come vampira. Damon si prende cura di lei mentre ha perso la memoria. Si allea con la ragazza e il fratello per combattere la forza oscura: Katherine, che aveva solo finto la propria morte e che si vuole vendicare di loro per essersi uccisi a vicenda. La ragazza gli offre la possibilità di tornare con lei, ma Damon rifiuta. Dopo la seconda morte di Elena, il vampiro impedisce a Stefan di suicidarsi e, senza avvisare, torna a Firenze, dove trascorre il proprio tempo attirando ragazze fisicamente simili ad Elena. Evocato per errore da Bonnie insieme al fratello, ritorna a Fell's Church per affrontare la nuova minaccia che opprime la cittadina. Damon viene lasciato a casa di Vickie Bennet per tenerla d'occhio, ma la ragazza viene uccisa da Klaus durante il suo turno di guardia: Stefan lo accusa della sua morte e i due fratelli litigano furiosamente. Dopo la lite, Damon se ne va, ma ritorna per impedire a Klaus di uccidere Stefan. Quando il fratello, in fin di vita, gli chiede di portare via gli altri e salvarli, Damon è riluttante a lasciarlo, ma gli promette che lo farà. Tuttavia, prima che possa intervenire, viene fulminato da Klaus. Quando Elena torna in vita, Damon spiega di non aver potuto salvare Vickie perché non era stato invitato ad entrare in casa sua e se ne va.

Poco tempo dopo, Damon torna a Fell's Church e, tramite una puntura sul collo, qualcuno prende il controllo delle sue azioni. Una notte, viene avvicinato dal kitsune Shinichi e si allea con lui, senza sapere che è proprio il demone a controllarlo tramite numerosi malach che ha insinuato nel suo corpo. Damon manda un biglietto a Stefan perché deve parlargli di come potrebbe fare per tornare umano e gli presenta Shinichi, poi manomette il diario computerizzato di Elena, aggiungendo un messaggio di Stefan con il quale il vampiro la lascia. Damon riesce a liberarsi temporaneamente dal controllo di Shinichi e racconta a Elena che in realtà Stefan è stato rapito dai kitsune; la ragazza, invece, elimina i malach dentro di lui. Damon fa credere a Shinichi di essere ancora sotto il suo influsso e assiste alla tortura degli amici di Elena, ma quando la ragazza interviene, salva Bonnie e lotta contro Shinichi. Dopo averlo temporaneamente sconfitto, acconsente a cedergli i suoi ricordi dal loro primo incontro fino a quel momento in cambio dell'ubicazione della prigione di Stefan. Parte poi con Elena e Matt alla sua ricerca. Durante il viaggio, Damon litiga con Matt e diventa sempre più intimo con Elena, alla quale insegna come usare il Potere. Si accorge, inoltre, che Shinichi sta continuando a rubargli i ricordi. Entra nella Dimensione Oscura portando con sé Elena, Bonnie e Meredith come schiave. Recuperate le due metà della chiave-volpe e liberato Stefan, tornano a Fell's Church. Mentre il fratello si riprende, Damon annusa un mazzo di fiori regalato a Stefan dal kitsune suo compagno di cella, e si trasforma in un essere umano. Furioso per la sua nuova condizione, desidera ritornare ad essere un vampiro e va a cercare un nobile disposto a trasformarlo, trovandolo nella Principessa Jessalyn D'Aubigne. Successivamente, con Stefan, Elena e Bonnie, parte per la Guardiola dei Sette Tesori, dove si trova una sfera stellata che potrebbe salvare Fell's Church dai kitsune. Nel tentativo di prenderla, Damon muore trafitto dai rami dell'albero sotto il quale era nascosta, cercando di salvare Bonnie. Il resto del gruppo raggiunge la Corte Celestiale, dove cercano di convincere le tre regine a resuscitarlo in cambio dei tesori kitsune, ma le sovrane rifiutano. Grazie, però, alle gocce della sfera stellata che cadono su di lui, il vampiro rivive, ma senza ricordi.

Grazie all'aiuto dell'amico Sage, Damon recupera la memoria perduta e torna a Fell's Church, dove chiede a Elena di non dire a nessuno che è vivo, almeno per il momento, e le rivela che, secondo lui, la minaccia che stanno affrontando è quella di uno Spirito Originario, che poco dopo lo rapisce, riportandone l'anima nella Dimensione Oscura. Grazie al rituale di esorcismo effettuato da Meredith, torna nel mondo reale con Elena, Bonnie e Matt, anche loro rapiti, e lo spirito, che però lo aizza contro Stefan, portandolo quasi a uccidere il fratello. L'intervento di Elena, che distrugge lo spirito, glielo impedisce. Damon si trasferisce nella cittadina intorno al Dalcrest College per stare vicino al suo gruppo di umani. Stabilisce anche un rapporto civile con suo fratello, e per questo motivo Elena decide di prendersi una pausa da entrambi, per non rischiare di minare il loro ritrovato legame con la propria presenza. Nonostante ciò, la ragazza coinvolge Damon nella ricerca di informazioni sulla Vitale Society, una confraternita segreta a cui appartenevano i suoi genitori, finendo per scoprire che si tratta di un gruppo di vampiri che vuole resuscitare Klaus. Damon e gli altri li affrontano, sconfiggendoli, ma poco dopo scoprono che molti sono ancora vivi e stanno portando avanti il loro piano. Damon, però, ferito perché Elena ha definitivamente scelto Stefan, decide di non aiutare gli amici e, anzi, riprende a nutrirsi e a uccidere gli esseri umani. Elena cerca, inutilmente, di farlo rinsavire, poiché altrimenti sarà costretta a ucciderlo, come prevede il suo nuovo ruolo di Guardiana Terrestre. Dopo aver parlato con Katherine, resuscitata insieme a Klaus, decide di aiutare gli altri; Elena riesce anche a salvarlo dalle intenzioni omicide delle Guardiane: i due vengono collegati da un filo d'oro e, se Damon ucciderà ancora, Elena morirà. Il vampiro decide poi di partire per un lungo viaggio intorno al mondo.

Trascorsi cinque anni, durante i quali Damon si è nutrito solo da umani consenzienti e ha viaggiato, prima da solo e infine con Katherine, i due si trovano ad affrontare un gruppo di vampiri che non muoiono e che iniziano a inseguirli per l'Europa. Durante la battaglia contro di loro, Katherine viene uccisa, ma Damon riesce a scoprire l'esistenza di un progetto per creare dei vampiri artificiali e immortali che sostituiscano quelli tradizionali. Si allea quindi con Elena per distruggerli e vendicare la morte di Stefan, ucciso da uno dei loro.

Nella serie TV[modifica | modifica sorgente]

Carattere e antefatti[modifica | modifica sorgente]

Damon Salvatore ha 23 anni[1]. È il primo figlio di Giuseppe Salvatore; la madre, di origini francesi[9], muore quando i due fratelli sono ancora piccoli. Per un certo periodo, frequenta Harvard. Nel 1864, Damon si trova ad Atlanta nell'esercito del generale Gloom, ma ritorna a casa perché la vita militare non fa per lui. Quando a Mystic Falls, cittadina dove abitano, arriva l'affascinante Katherine Pierce, entrambi i fratelli si innamorano di lei e anche quando Damon scopre che è una vampira non riesce a ignorare i suoi sentimenti per lei. Quando il padre parla a lui e a Stefan della probabile presenza di un vampiro a Mystic Falls, Damon non gli crede. Le famiglie fondatrici di Mystic Falls scoprono l'esistenza dei vampiri e iniziano a dar loro la caccia; Katherine viene portata via e i fratelli vengono uccisi dal padre nel tentativo di salvarla. Con il sangue della ragazza nelle vene, i due si trasformano in vampiri, anche se Damon è costretto a completare la trasformazione da Stefan, che non voleva rimanere solo. Da allora i due sono in conflitto: Damon odia il fratello e cerca di rovinargli in ogni modo l'esistenza.

Di natura calma, Damon preferisce la vendetta a manifesti attacchi di ira. È carismatico e soggioga facilmente le persone. Ha una forza superiore a quella del fratello, perché si nutre di sangue umano. Non ha rispetto per la vita umana e tratta le persone come se fossero solo una fonte di nutrimento. Inserisce doppi sensi in tutto quello che dice ed è abituato a mentire, agli altri e a sé stesso. Gode nel fare del male e non si fida di nessuno, poiché è stato tradito da Stefan in passato, quando, a causa del fratello, Katherine fu catturata. Cerca di dimostrare che in lui non è rimasta traccia di umanità, ma, con il passare del tempo, grazie ad Elena, da immaturo e arrogante diventa più vulnerabile, capace di amare e di compiere, talvolta, gesti altruisti. Il suo rapporto con Stefan è molto altalenante perché, nonostante nutra affetto per lui, amano entrambi Elena. A causa del suo carattere, fa fatica ad andare d'accordo con gli altri personaggi, mentre considera Alaric il suo migliore amico.
Quand'era ancora umano, Damon ha sofferto a causa di suo padre, che non ha mai accettato le sue scelte e le sue azioni, considerandolo un disertore per aver lasciato l'esercito.

Ne I diari di Stefan[modifica | modifica sorgente]

Giunto a New Orleans con Stefan, si rifiuta di bere sangue e giura di vendicare le vittime mietute da suo fratello. Lo abbandona, venendo però catturato dal circo di Patrick Gallagher. Liberato da Stefan, la vampira Lexi gli fa bere del sangue animale, risvegliando la sua sete di sangue umano: uccide quindi Callie, la ragazza di cui Stefan si è innamorato. Seguendo l'odore del fratello, si trasferisce a New York, dove finge di essere il conte italiano Damon DeSangue e corteggia Lydia, la figlia di mezzo della famiglia Sutherland. Durante un ballo, incontra Stefan e gli confessa di essere stato lui ad attaccare Bridget, sorella minore di Lydia, nel parco, affinché il fratello la salvasse. Inoltre, ha sottomesso al suo volere tutta la famiglia, facendo in modo che ospitasse Stefan. Obbliga il fratello a chiedere la mano di Bridget per evitare una strage, mentre lui stesso chiede Lydia in sposa per impossessarsi della sua dote. Dopo il matrimonio, però, i Sutherland vengono massacrati e i due fratelli arrestati con l'accusa di omicidio. In carcere, ricevono la visita del vero assassino, un vampiro al servizio di Klaus, un Antico che aveva molto a cuore Katherine e che vuole vendicarsi per la sua morte. Liberato da Lexi, Damon sale sul clipper rubato insieme a lei e Stefan, ma decide di non seguirli a San Francisco e si tuffa in mare. Dopo aver viaggiato in India e in Africa, arriva a Londra, dove inizia a frequentare il bel mondo e l'attrice Charlotte Dumont. Stefan, anch'egli in città, lo accusa di essere lo Squartatore che sta uccidendo le prostitute: Damon nega e lo aiuta a scoprire di chi si tratti, risalendo a uno dei suoi nuovi amici, Samuel, un vampiro che nutre del risentimento nei loro confronti perché li ritiene responsabili della morte di Katherine, con cui era fidanzato.

Prima stagione[modifica | modifica sorgente]

Dopo 15 anni di assenza, Damon ritorna a Mystic Falls sotto forma di corvo e inizia a procurarsi il sangue uccidendo i campeggiatori. Inizia una relazione con Caroline, che utilizza come riserva di sangue e per svolgere alcuni compiti. Cerca di avvicinarsi ad Elena, e Stefan, per eliminare la minaccia che costituisce Damon, durante un'esposizione di beni antichi, fa bere a Caroline una flûte di champagne con della verbena, cosicché, quando il vampiro beve da lei, rimane avvelenato e viene rinchiuso nello scantinato del pensionato dei Salvatore. Durante l'esposizione, Damon recupera da una scatola un ciondolo, che finisce poi in mano a Caroline. Utilizzando le ultime forze, chiama telepaticamente Caroline, la ipnotizza e si fa liberare. Dopo aver ucciso Zach, che aveva cercato di ostacolare la ragazza, esce per cacciare e recuperare i propri poteri, arrivando ad uccidere Vicki e i suoi amici al cimitero. Vicki sopravvive e Damon decide di portarla al pensionato, dove le dà un po' del suo sangue per farla riprendere. Saputo dalla giovane che la sua vita è orribile, il ragazzo la uccide; poiché, però, aveva bevuto il suo sangue, Vicki si risveglia in uno stato di transizione. Non capendo quello che le sta succedendo, fugge nei boschi e qui completa la trasformazione, nutrendosi dal giornalista Logan. Non riuscendo a controllarsi, viene eliminata davanti agli occhi di Jeremy, fratello di Elena, che ne era innamorato. Poiché Jeremy non riesce a sopportare la sua perdita, Damon gli fa credere che la ragazza se ne sia andata. Entra ufficialmente nel Consiglio dei Fondatori di Mystic Falls, un'associazione segreta contro i vampiri. Durante la festa organizzata da Caroline per il compleanno di Stefan, Damon attacca una coppia, facendo credere che la colpevole sia Lexi, una vampira amica dei Salvatore, che viene catturata dallo sceriffo. Damon la impala, uccidendola, convincendo tutti che a Mystic Falls non ci sono più vampiri. Damon svela al fratello la ragione della sua presenza in città: vuole liberare Katherine, che, su sua richiesta, Emily Bennett aveva sigillato nella cripta della cappella della famiglia Fell, dopo essersi fatta promettere che Damon avrebbe protetto la sua discendenza. L'unico modo per aprire la cripta è il medaglione, ora in possesso di Bonnie. La ragazza, però, posseduta da Emily, lo distrugge. Il ritorno di Logan come vampiro fa scoprire a Damon che esiste un altro modo per liberare Katherine, ma Logan viene ucciso da Alaric Saltzman prima che possa rivelarglielo. Dalla strega Bree apprende che serve il grimorio, il libro di incantesimi di Emily. Si allea con Stefan ed Elena per recuperare il volume, decidendo di fidarsi di loro. Aperta la tomba, scopre che Katherine non c'è e, disperato, decide di restare sotto terra e lasciarsi morire, ma Elena lo convince ad uscire. Anna gli spiega che, con uno stratagemma, Katherine era riuscita a liberarsi e, nonostante fosse viva, non si era preoccupata di lui. Pressato dalle domande di Stefan su una ragazza di nome Isobel, che Damon dovrebbe aver conosciuto mentre lei frequentava la Duke, fa fare alcune ricerche allo sceriffo Forbes, scoprendo che si trattava della moglie di Alaric, a cui rivela di non averla uccisa, ma solo trasformata in una vampira. Damon apprende da Pearl che i vampiri chiusi nella cripta si sono liberati. L'arrivo in città di John Gilbert rischia di far saltare la sua copertura presso il Consiglio dei Fondatori, poiché l'uomo conosce la sua vera identità e i fatti avvenuti nel 1864. Damon riceve in custodia da Anna e Pearl un congegno inventato da Johnathan Gilbert. Rivela ad Elena che Stefan continua a bere sangue umano e l'aiuta ad imprigionarlo in cantina. Saputo dalla ragazza che Stefan vuole lasciarsi morire perché si è trasformato bevendo il sangue del proprio padre, Damon le racconta che il fratello l'ha costretto a trasformarsi e che solo una volta diventato un vampiro Emily gli aveva detto che Katherine era ancora viva. Però, non odia Stefan per quello che gli ha fatto, ma perché Katherine ha trasformato anche lui. Con l'arrivo di Isobel, che vuole il congegno inventato da Johnathan Gilbert su richiesta di Katherine, Damon le intima di lasciar stare Elena e apprende che lei e John sono stati insieme. Capisce così che l'uomo è il vero padre di Elena. Consegna il congegno alla ragazza per farlo disattivare da Bonnie. Isobel riceve così l'oggetto, ormai inservibile, e confida ad Elena che Damon è innamorato di lei. Stefan, allora, affronta il fratello, che gli dice che Elena è la sua unica amica e che per lei ci sarà sempre. Durante il Giorno della Fondazione, viene colpito dagli effetti dell'oggetto, che la strega aveva solo finto di disattivare. Sedato con la verbena, viene rinchiuso nello scantinato per essere bruciato vivo; qui assiste all'assassinio di Anna ad opera di John. Stefan lo salva, grazie a Bonnie che placa le fiamme. Va poi a casa Gilbert, dove informa Jeremy della morte della ragazza, che a malincuore non è riuscito a salvare, e si offre di cancellargli di nuovo i ricordi, se lo desidera. Prima di andarsene, si scusa con lui per aver trasformato Vicki. Sulla porta di casa, incontra Elena, che ringrazia per avergli salvato la vita. La bacia, ignorando che si tratti di Katherine, ritornata a Mystic Falls.

Seconda stagione[modifica | modifica sorgente]

Damon cerca di parlare con Elena del bacio che si sono scambiati, ma si rende conto di avere in realtà baciato Katherine: la vampira dichiara di aver sempre amato solo Stefan. Sconvolto, si reca a casa di Elena, dove cerca di convincerla che c'è qualcosa fra loro e la bacia con la forza, ma la ragazza si tira indietro: in quel momento arriva Jeremy e Damon, infuriato per il doppio rifiuto, lo uccide. Il giovane, però, portando l'anello di John, torna in vita. Elena, tuttavia, è furiosa con lui. Damon dà un po' del suo sangue a Caroline, per guarirla dall'incidente: la ragazza si trasforma in vampira quando Katherine la uccide. Damon cerca di ucciderla per evitare che diventi un pericolo, ma Stefan ed Elena si oppongono. Messo alla guida del Consiglio dei Fondatori da Carol Lockwood, cerca di scoprire il segreto della famiglia di Tyler. Aiuta poi Elena nelle ricerche sui licantropi, convinto che torneranno amici, ma lei non lo perdona. Aiutato da Alaric, organizza un barbecue dove ottiene la conferma che Mason Lockwood è un lupo mannaro. Mason rivela la vera natura di Damon allo sceriffo Forbes, che cerca di uccidere lui e Stefan, ma intervengono Caroline ed Elena, che li salvano. In seguito Damon cattura Mason, lo tortura per farsi rivelare cosa sa di Katherine e della pietra di luna e lo uccide. Per vendetta, però, Katherine costringe Jenna a tentare il suicidio: preso atto che la vampira deve essere fermata, architetta un piano con gli altri e la rinchiude nella cripta sotto Fell's Church. Subito dopo, Elena viene rapita da Trevor e Rose, che tramite Elia vogliono farla arrivare a Klaus per spezzare la maledizione del sole e della luna, che costringe i vampiri a nascondersi dal Sole e i licantropi a trasformarsi con la Luna. Stefan e Damon la salvano e quest'ultimo, quella sera stessa, le confessa il suo amore, ma afferma di non meritarla e le fa dimenticare tutto, approfittando del fatto che la ragazza non porta la collana con la verbena. Va a cercare notizie su come contattare Klaus insieme a Rose, e con lei instaura un rapporto perlopiù fisico per dimenticare Elena. Avvisato da Rose, raggiunge Richmond ed impedisce ad Elena di consegnarsi ad Elia. Quando Jules, un'amica di Mason, arriva in città, Damon se la inimica cercando di scoprire se è un lupo mannaro: trasformatasi, la ragazza morde Rose, avvelenandola mortalmente. Mentre Rose peggiora, Damon cerca una cura, fingendo però che non gli importi niente di lei. Non esistendo niente che la possa salvare, il vampiro si vede costretto a mettere fine alle sue sofferenze impalandola. Entrato in crisi, cattura una ragazza umana e, prima di ucciderla, le racconta di quanto gli manchi la sua vita umana e di come non possa essere quello che gli altri vogliono che sia. Damon ipnotizza Andie Star, una giornalista amica di Jenna, e inizia una relazione con lei. Viene poi catturato da Jules, che lo tortura per sapere dove sia la pietra di luna: Damon non rivela nessuna informazione e viene salvato da Elia, che decide di uccidere, utilizzando il pugnale e le ceneri portati da John Gilbert. L'Originale viene ucciso infine da Elena. Tramite i diari di Johnathan Gilbert, Damon scopre dove si trova il luogo del massacro delle streghe avvenuto secoli prima, dove Elia aveva intenzione di uccidere Klaus, e vi conduce Bonnie per farle incanalare il potere delle streghe defunte. Scopre che, se dovesse utilizzare tutto il potere, la strega morirà, così, d'accordo con Bonnie, inscena la morte della ragazza per ingannare Klaus. Per proteggere l'amica, Elena libera Elia e si allea di nuovo con lui. Damon è contrario alla sua decisione e la forza a bere il proprio sangue, così che possa tornare come vampira. Pentendosi del suo gesto, decide di impedire il rituale, liberando il vampiro e il licantropo che Klaus intendeva usare per il sacrificio, cioè Caroline e Tyler. Quest'ultimo, però, trasformatosi in licantropo a causa della luna piena, lo morde. Damon entra in uno stato di confusione, durante il quale ha allucinazioni sul suo passato. Elena resta con lui e, in punto di morte, Damon le confessa nuovamente i suoi sentimenti e che, se lei lo avesse incontrato nel 1864, le sarebbe piaciuto. Elena ammette che a lei piace com'è e lo bacia. Katherine dà poi a Damon il sangue di Klaus, la cura per i morsi dei licantropi.

Terza stagione[modifica | modifica sorgente]

Di nascosto da Elena, Damon inizia a cercare Stefan, che ha accettato di partire con Klaus pur di ottenerne il sangue per guarire il fratello. Damon è convinto che ormai Stefan sia perduto, poiché si lascia dietro una scia di cadaveri squartati, e il fratello, per rafforzare questa sua convinzione e farlo desistere dalle ricerche, uccide Andy. Poco dopo, però, lo salva dall'attacco di un lupo mannaro e Damon, capendo che c'è ancora dell'umanità in lui, coinvolge Elena nella ricerca. Lo trovano a Chicago, ma Stefan non è intenzionato a tornare a Mystic Falls. Il vampiro parte quindi con Katherine alla ricerca di Mikael, un vampiro cacciatore di vampiri che potrebbe sapere come uccidere Klaus, ma torna indietro immediatamente perché nel frattempo Stefan e l'ibrido sono tornati a Mystic Falls. Mikael decide di aiutare Damon a uccidere Klaus con un paletto di quercia bianca, unica arma che può eliminare definitivamente un Originale: anche Stefan, che vuole liberarsi dal controllo dell'ibrido, lo aiuta, ma all'ultimo momento manda all'aria il piano del fratello, ed è invece Mikael a essere distrutto. Stefan poi informa Damon di averlo fatto per salvargli la vita: se avesse attaccato Klaus, infatti, gli ibridi lo avrebbero ucciso. Su richiesta di Elena, Damon soggioga Jeremy per farlo andare via dalla città, diventata troppo pericolosa; intanto l'attrazione con Elena cresce e i due si baciano. Stefan, per vendicarsi di Klaus, gli ruba le bare che contengono i membri della sua famiglia: Damon libera Elia, che a sua volta libera i fratelli Kol, Finn e Rebekah; grazie all'aiuto di Bonnie e sua madre, viene liberata anche Esther, madre di Klaus e strega Originale. La donna vuole parlare con Elena: Damon è contrario, ma la ragazza è decisa e chiede aiuto a Stefan, che mette il fratello fuori gioco. Damon si arrabbia e finisce col copulare con Rebekah, facendo ingelosire Elena. Quest'ultima rivela a Elia che Esther ha intenzione di uccidere tutti i suoi figli, così l'Originale minaccia di ucciderla se i Salvatore non fermeranno la madre e le due streghe Bennett: per farlo, Damon vampirizza Abby Bennett, che smette così di essere una strega. Scoprendo poi che Stefan è in crisi di astinenza da sangue umano, lo aiuta a mantenere l'autocontrollo. In città arriva la vampira Sage, una sua vecchia conoscenza che ha il potere di leggere nella mente, e lo usa per scoprire che Rebekah e Klaus sono venuti a conoscenza di una seconda quercia bianca. Damon e Stefan scoprono che il legno dell'albero è stato usato per costruire Wickery Bridge e riescono a creare dodici paletti. Eliminano Finn, ma anche Sage, da lui vampirizzata, muore: capiscono così che se un Originale muore, anche la sua discendenza di sangue muore con lui. Damon, Stefan e Caroline rischiano così di morire se l'Originale a capo della loro discendenza venisse distrutto. Intanto, Rebekah tortura Damon per averla usata, e Stefan è costretto a consegnare tutti i paletti per riavere indietro il fratello. Damon ed Elena vanno a Denver a prendere Jeremy, visto che quest'ultimo può mettersi in contatto con i defunti: Rose rivela che a trasformarla fu Mary, ma i ragazzi la trovano morta, uccisa da Kol. Nel frattempo, l'attrazione tra Damon ed Elena si fa sempre più forte e i due si baciano appassionatamente. Esther trasforma Alaric in un Originale che, sfruttando il proprio lato oscuro, cacci e uccida Klaus e i suoi fratelli. L'uomo decide di non completare la trasformazione e Damon gli resta accanto negli ultimi momenti della sua vita. Improvvisamente, però, Bonnie, posseduta dallo spirito di Esther, tramortisce Damon e fa bere il proprio sangue ad Alaric, completando così la trasformazione. Damon e Stefan, per contrastare il nuovo Alaric, spietato e crudele, stringono un'alleanza con Klaus: quest'ultimo rivela loro che è lui l'Originale da cui discendono. Alaric si dimostra troppo forte, ma Elena capisce di essere il suo punto debole: i due sono collegati, e se muore lei muore anche Alaric. Rebekah, allora, fa fare un incidente stradale a Elena, uccidendola. La ragazza, però, era stata curata il giorno precedente con sangue di vampiro, e si sveglia in fase di transizione.

Quarta stagione[modifica | modifica sorgente]

Damon aiuta Elena ad adattarsi alla sua nuova condizione di vampira, convincendola a bere sangue umano direttamente dalle persone. In città fa il suo arrivo Connor Jordan, un cacciatore di vampiri, e Damon spinge Elena ad ucciderlo. In seguito, il vampiro scopre che Connor appartiene alla fratellanza dei Cinque, una setta che ha tatuata sul corpo la mappa che porta alla cura per il vampirismo. Jeremy diventa il nuovo cacciatore ed eredita il tatuaggio, così il gruppo inizia a cercare la cura. I sentimenti che Elena prova per Damon distruggono la relazione tra lei e Stefan e i due si lasciano. La ragazza comincia una relazione con Damon, ma Stefan fa capire al fratello che i sentimenti di Elena sono condizionati dal fatto che lei è asservita a lui, in quanto si è trasformata con il suo sangue nelle vene. La ragazza, però, gli garantisce che ciò che prova è reale. Damon, intanto, cerca di far uccidere a Jeremy più vampiri possibile, in modo che il tatuaggio si completi. Il giovane Gilbert uccide il vampiro Originale Kol e con lui tutta la sua discendenza completando il tatuaggio. Damon e i suoi amici si dirigono sull'isola dove si trova la cura, sigillata insieme allo stregone immortale Silas. Katherine si sostituisce ad Elena, sacrifica la vita di Jeremy per risvegliare Silas e ruba la cura. Elena ne esce sconvolta e Damon usa l'asservimento per farle spegnere la sua umanità: la ragazza, però, diventa fredda e spietata. Il vampiro capisce di aver sbagliato e riaccende l'umanità di Elena uccidendo Matt davanti ai suoi occhi, facendole poi notare che il ragazzo indossa l'anello magico dei Gilbert che lo farà tornare in vita. Damon combatte al fianco di Bonnie contro Silas finché la strega riesce a pietrificare l'immortale: il vampiro, allora, gli sottrae la cura che Silas era riuscito a riavere, poi ordina a Elena di prenderla, ma la giovane non è più asservita e la rifiuta, poi gli confessa di amarlo e i due tornano insieme.

Quinta stagione[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver passato una bella estate con Elena, Damon ospita Jeremy a casa sua, mentre la sua fidanzata va all'università. Damon e Jeremy si ritrovano nuovamente alle prese con Silas, e scoprono che è uguale a Stefan visto che il vampiro è in realtà il doppelgänger dello stregone. Damon offre ospitalità a Katherine ora che è tornata umana a causa della cura che Elena le ha fatto prendere, intanto Elena stringe amicizia con un ragazzo di nome Aaron Whitmore, ultimo sopravvissuto della sua famiglia, infatti i suoi familiari sono morti misteriosamente. Jeremy confessa a Damon che Bonnie è morta per riportare il giovane Gilbert in vita, intanto Damon fa bere il sangue di Katherine, che è diventato un tuttuno con la cura, a Silas facendolo tornare mortale. Damon organizza un piano per riportare in vita Bonnie con la morte di Amara (la doppelgänger originale di Elena e Katherine), anche grazie all'aiuto di Qetsiyah, la strega che sigillo' Silas tanto tempo fa. Con la morte di Amara Bonnie torna in vita mentre Stefan uccide Silas, così il piano di Damon va a buon fine. Quanto tutto sembrava migliorare, il patrigno di Aaron, il professor Maxifield, rivela a Damon di essere un membro, come il nonno di Aaron, dalla fondazione Augustine, un'impresa che fa esperimenti sui vampiri, la fondazione catturo' Damon negli anni cinquanta torturandolo per cinque anni, infatti Damon per vendetta uccise tutta la famiglia Whitmore, inoltre rivela a Elena che anche durante l'estate passata insieme a continuato a uccidere i membri della famiglia, infine il vampiro si ricongiunge nuovamente con Enzo, un altro vampiro anche lui cavia dalla fondazione. Damon lascia Elena ritenendo che la sua personalità malvagia e crudele la influenzerebbe negativamente. Katherine sta per morire a causa di un effetto collaterale della cura, ma grazie a un gruppo di stregoni chiamati "Viaggiatori", riesce a salvarsi trasferendosi nel corpo di Elena all' insaputa di tutti, e proprio quando Damon decide di tornare con Elena, Katherine spaccianosi per lei gli dice che non vuole ricostruire la loro relazione. Damon distrutto torna a essere il vampiro sadico e spietato di un tempo, dopo aver ricostruito la sua amicizia con Enzo, decide di vendicarsi della fonzione Augustine uccidendo Aaron e Maxfield. Alla fine Damon scopre il segreto di Katherine e capisce di aver sbagliato, come tutti pure lui assiste alla morte di Katherine per mano di Stefan, così Elena ritorna normale. Elena, pur amando Damon, non può perdonarlo per ciò che ha fatto a Aaron, e dunque decide di chiudere definitivamente con lui. Enzo scopre che Damon, molti anni fa, aveva ucciso la sua amata, e preso dalla rabbia ingaggia una battaglia contro i fratelli salvatore, all' insaputa di Damon, Stefan uccide Enzo ma preferisce non dirlo al fratello vista l'amicizia tra i due, ma quando lo spettro di Enzo aggredisce Elena, il fratello minore si vede costretto a rivelargli la verità. I Viaggiatori prendono il controllo della città inserendo i loro spiriti nei corpi dei cittadini, inoltre vogliono eliminare la magia da mondo e quindi l'altra parte rischia di non esistere più; Damon cercando di capire come far ritornare in vita il fratello Stefan, ucciso da il viaggiatore Julian essendo nel corpo di Tyler, cerca di far esplodere la città per eliminare tutti i Viaggiatori attraverso una fuga di gas. Così Damon e Elena fanno esplodere la città uccidendo i Viaggiatori, ma anche loro muoino, nonostante tutto Bonnie può farli ritornare in vita grazie a un incantesimo che li farà risorgere passando attraverso di lei. Damon incontra Alaric, intanto Enzo, Stefan, Elena e Tyler riescono a passare tornando in vita, Damon fa passare Alaric per primo facendolo risorgere, ma l' incantesimo si interrompe e Damon resta nel mondo dei morti. Lo spirito di Damon parla con Elena, nonostante non possa sentirla, dicendole quanto la ama e che il fatto che lei lo abbia ricambiato ha reso la sua vita migliore. Essendo Bonnie l'ancora che tiene in piedi l'altra parte, il disgregamento della dimensione comporta anche la sua morte, alla fine Damon e Bonnie si tengono la mano e vedono una luce abbagliante, facendo pensare che probabilmente hanno trovato la pace.

Rapporti personali[modifica | modifica sorgente]

Con Stefan

Il vincolo che unisce Damon a suo fratello minore è molto forte, Stefan è l'unica famiglia che gli sia rimasta. I due hanno un rapporto quasi sempre in contrasto a causa delle loro diversità di carattere. Damon ha passato molto tempo a disprezzarlo perché Stefan lo ha trasformato in un vampiro contro la sua volontà, e perché Katherine amava anche lui. Prima di diventare vampiri, andavano molto d'accordo. Nonostante tutto, Damon non esita a soccorrerlo se necessita di aiuto, e gli vuole bene ma fa fatica ad esternarlo. Damon a volte lo invidia perché Stefan riesce a farsi ben volere dagli altri. Ad aver influenzato il loro rapporto è l'amore che hanno provato per le stesse donne, Katherine ed Elena, ma, mentre l'amore per la prima li ha separati, quello per la seconda ha tirato fuori il meglio di entrambi, facendogli capire che la fratellanza è più importante di qualunque altra cosa.

Con Elena

Damon inizialmente era interessato a Elena solo per la somiglianza con Katherine, ma alla fine si innamora di lei. Elena, col tempo, impara a vedere i suoi lati migliori e, innamoratasi di lui, comincia a influenzarlo positivamente, aiutandolo a maturare. Damon è molto protettivo con lei, è disposto a compiere i gesti più estremi, e talvolta anche i più crudeli, pur di proteggerla, anche contro la volontà della stessa Elena. Hanno spesso dei contrasti per via del suo lato oscuro, ma col tempo Elena accetta Damon così com'è, capendo che non potrà mai cambiare, e inizia ad amarlo incondizionatamente.

Con Katherine

Damon ha amato Katherine pur sapendo che era un vampiro, ed era disposto a diventare un vampiro a sua volta per stare con lei, ma rimane deluso quando scopre che la ragazza ama anche Stefan. Ha continuato ad amarla fino all'incontro con Elena, che gliel'ha fatta dimenticare e odiare.

Con Alaric

Alaric è il miglior amico di Damon. Inizialmente, Alaric voleva ucciderlo per aver trasformato sua moglie Isobel in un vampiro, ma i due, seppur in maniera forzata, finiscono per lavorare insieme e rispettarsi a vicenda, maturando un sincero rapporto di amicizia. Damon si sente a suo agio in compagnia dell'amico tanto da dirgli cose che solitamente non condivide con nessun altro, e lo considera uno spirito affine, essendo stati entrambi traditi e abbandonati dalle donne che amavano. Damon cerca sempre di aiutarlo quando è in difficoltà. Spesso litigano per il comportamento aggressivo e irresponsabile di Damon, poiché Alaric preferisce optare per metodi meno violenti. In principio, Alaric non era a favore del sentimento amoroso tra Damon ed Elena, non ritenendo l'amico adatto ad avere una storia con lei, ma successivamente è lui ad incoraggiarlo a conquistarla.

Con Bonnie

Bonnie è una delle poche persone che riesce a tener testa a Damon, ed è questa parte del suo carattere che ha permesso a Damon di imparare a rispettarla. All'inizio, Damon non si curava molto di lei e non si sarebbe fatto scrupoli a sacrificare la sua vita per i suoi interessi, ma col tempo i due diventano buoni amici. Quando Bonnie muore, è Damon a escogitare il piano per resuscitarla.

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Serie televisiva[modifica | modifica sorgente]

Parlando di Damon, The Independent scrisse: "Che si tratti del suo gioioso desiderio di corrompere, apparentemente, ogni persona nella piccola città di Mystic Falls, uomo o donna, giovane o anziana, oppure l'utilizzo consapevole di oggetti di scena come i corvi per manifestare le proprie cattive intenzioni, Damon si presenta come la versione vampiro vendicativo di Chuck Bass di Gossip Girl e così facendo dimostra che qualsiasi show per adolescenti, nonostante necessiti di una buona storia d'amore, non è niente senza un buon cattivo che smuova la trama"[10]. Secondo il New York Times, "Damon sembra il tipo che ruberebbe i guanti ad un bambino di 8 anni e che vuole chiaramente avere Elena come cena, piuttosto che portarla fuori per un buon pasto da Tim Hortons"[11], mentre per Movieplayer "è un villain tagliato con l'accetta, tutto sorrisini perfidi e mossette insopportabili"[12]. Secondo TV Fanatic, Damon, eletto miglior personaggio delle prime due stagioni, "potrebbe vincere il premio come miglior personaggio televisivo [...] È un vampiro ibrido. A volte spaventoso, a volte vulnerabile. Ma è sempre spassoso e apporta allo show battute ironiche e attacchi sanguinosi ai residenti di Mystic Falls"[13]. Inoltre, "grazie alla performance sempre divertente ed impressionante di Ian Somerhalder, è un personaggio sul quale si può contare per avere umorismo, emozione e azione. [...] Damon domina The Vampire Diaries[14].
In una classifica dei migliori vampiri televisivi di sempre stilata da Rolling Stone, Damon figura al terzo posto[15], sopra Edward Cullen (decimo) e Eric Northman (quarto). La rivista motiva la scelta scrivendo: "Somerhalder bilancia abilmente pericolosità e umorismo senza compromettere la qualità. Dice Damon: 'Io sono pronto a uccidere l'ambasciator che porta pena. Lo sai perché? Perché l'ambasciatore porta un messaggio.'". Il maggiore dei due fratelli Salvatore si è aggiudicato 273.000 voti, il 50,7%, nel contest «Sexy beasts» lanciato da Entertainment Weekly, ottenendo il titolo di "bestia" più sexy di Hollywood[16].
Nel libro A Visitor's Guide to Mystic Falls, Alyxandra Harvey paragona Damon ad un eroe gotico, affiancandolo a Heathcliff di Cime tempestose[17].
Damon viene paragonato a Rhett Butler di Via col vento: come lui, era un ribelle e uno speculatore, ed era innamorato di una donna (Katherine) che amava, però, un altro uomo (Stefan), e che si rese conto che lui era più adatto a lei solo quando ormai l'aveva perso[18].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Vampire Diaries 1x01 - Pilot (script). URL consultato l'11 gennaio 2012.
  2. ^ Laura Pezzino, Twilight? Non conosco in Vanity Fair, 10 febbraio 2010.
  3. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Il risveglio, capitolo 10, Newton Compton, 2008.
  4. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - L'anima nera, pag. 170, Newton Compton, 2010.
  5. ^ (EN) An interview with Lisa J. Smith. URL consultato il 26 luglio 2011.
  6. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - La maschera, pag. 34, Newton Compton, 2012.
  7. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Il ritorno, pag. 24, Newton Compton, 2009.
  8. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Il risveglio, pag. 202, Newton Compton, 2008.
  9. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - La genesi, capitolo 14, Newton Compton, 2011.
  10. ^ (EN) The Vampire Diaries - Fresh blood for teenage vampire lovers, 5 febbraio 2010. URL consultato il 10 settembre 2011.
  11. ^ (EN) Dear Diary: Bitten, and It’s No Hickey in New York Times, 9 settembre 2009. URL consultato il 10 settembre 2011.
  12. ^ The Vampire Diaries: un debutto al sangue, 15 settembre 2009. URL consultato il 25 ottobre 2011.
  13. ^ (EN) Matt Richenthal, TV Fanatic Mid-Season Report Card: The Vampire Diaries, 18 dicembre 2009. URL consultato il 21 novembre 2011.
  14. ^ (EN) Matt Richenthal, The Vampire Diaries Season Two Report Card: A-, 31 maggio 2011. URL consultato il 21 novembre 2011.
  15. ^ (EN) Best, Number 3: Ian Somerhalder of 'The Vampire Diaries'. URL consultato il 25 novembre 2011.
  16. ^ La "bestia" più sexy di Hollywood in Vanity Fair. URL consultato il 27 novembre 2011.
  17. ^ Alexandra Harvey, A Visitor's Guide to Mystic Falls - In Which Our Intrepide Heroines Discuss the Merits of the Bad Boy Versus the Reformed Bad Boy with the Help of a Couple of Dead Women Who Know About Such Things, pagg. 92, BenBella Books, 2010.
  18. ^ (EN) “Tomorrow is Another Day”, 26 ottobre 2011. URL consultato il 25 giugno 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]