Il diario del vampiro (serie di romanzi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo italiano della serie di romanzi.

Il diario del vampiro (The Vampire Diaries) è una serie di romanzi urban fantasy iniziata nel 1991 dalla scrittrice statunitense Lisa J. Smith e in seguito proseguita da altri autori. Narra le vicende di Elena Gilbert, una diciassettenne coinvolta in un triangolo con due fratelli vampiri, Stefan e Damon Salvatore.

Dal ciclo di romanzi è stata tratta la serie televisiva The Vampire Diaries (trasmessa dal 2009), della quale Kevin Williamson è il produttore esecutivo e sceneggiatore, e un videogioco.

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1990, Lisa Jane Smith viene contattata da Elise Donner[1][2], un'agente di Alloy Entertainment, che le commissiona la prima trilogia (poi espansa in una quadrilogia) di The Vampire Diaries[3]. La Smith scrive al computer una scena (quella di Elena, Meredith e Bonnie che decorano la palestra per una festa e la protagonista incontra Damon) e la invia tramite fax ad Elise, venendo così assunta dalla casa editrice per scrivere tre romanzi in nove mesi. La scena viene inserita nel primo romanzo senza cambiamenti, a parte quello della stagione (dall'inverno all'autunno), mentre vengono utilizzati come altri personaggi, riadattandoli, quelli di The Garden of Earthly Delights[4], un libro per adulti che la Smith stava scrivendo[2], ambientato nell'antica Persia[5].

La casa editrice le indica come sviluppare la storia affinché Elena e Stefan restino insieme[3]. Nel 2009, l'autrice inizia a scrivere il secondo ciclo di The Vampire Diaries, intitolato The Return. A luglio 2010, firma un contratto per una nuova trilogia, The Hunters, terzo ciclo della serie, e termina di scrivere il primo libro che la compone, Phantom[6]. Tuttavia, poiché la Smith decide di seguire le proprie idee, raccontando anche dell'amore che Elena prova nei confronti di Damon in The Return[3], dopo l'uscita di Midnight, il 15 marzo 2011, quando l'autrice invia la prima stesura di Phantom alla casa editrice, riceve una lettera con la quale viene informata di essere stata licenziata e sostituita da una ghostwriter, che scrive tutti i libri successivi della serie[1]. La Smith ha dichiarato, rispondendo all'email di una fan, che, se non fosse stata licenziata, avrebbe scritto almeno altri cinque volumi[7].

A maggio 2013 comincia l'ultima trilogia[8], The Salvation, scritta da una nuova ghostwriter, Aubrey Clark.

Il 15 gennaio 2014, Lisa Jane Smith annuncia che continuerà a scrivere Il diario del vampiro in forma di fanfiction pubblicate tramite la piattaforma Kindle Worlds di Amazon.com. Questi romanzi non fanno però parte della serie ufficiale[9][8].

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

I libri scritti tra il 1991 e il 1992 vengono pubblicati in italiano da Newton Compton tra il 2008 e il 2009. Il primo libro del nuovo ciclo, Nightfall, pubblicato negli Stati Uniti il 10 febbraio 2009, in Italia è uscito il 25 giugno dello stesso anno. Nella versione in italiano, tuttavia, il volume unico di Nightfall è stato diviso in Il ritorno e Scende la notte. Nel mese di marzo 2010, in contemporanea con gli Stati Uniti, è uscita in Italia la prima parte del sesto romanzo, L'anima nera, e nel mese di giugno 2010, invece, è stata pubblicata la seconda parte, L'ombra del male. Il 20 ottobre 2011, viene pubblicata la prima parte di Midnight, Mezzanotte. Segue la seconda parte, L'alba, il 12 gennaio 2012. Il 7 giugno 2012 inizia il terzo ciclo, The Hunters, con la prima parte del primo volume, La maschera[10], seguito il 6 settembre dalla seconda, Fantasmi[11]. Il 24 gennaio 2013 esce Il diario del vampiro - Luna piena[12], che, al contrario dei volumi precedenti, contiene l'intero Moonsong e non solo la prima metà. Anche i libri successivi hanno il medesimo trattamento. Il terzo ciclo, The Salvation, con il primo romanzo La salvezza, comincia in Italia il 28 novembre 2013, ma la scrittrice accreditata è sempre la Smith, e di Aubrey Clark non viene fatta menzione. Dal romanzo successivo, La vendetta, in copertina Lisa Jane Smith è indicata come creatrice.

L'intera serie ha venduto oltre 1 milione e 300 copie in Italia[13] e più di 5 milioni nel mondo[14].

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Primo ciclo[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicato in inglese nel 1991[15], in italiano l'8 giugno 2008.
Pubblicato in inglese nel 1991[15], in italiano il 13 novembre 2008.
Pubblicato in inglese nel 1991[15], in italiano il 5 febbraio 2009.
Pubblicato in inglese nel 1992[15], in italiano il 16 aprile 2009.

Secondo ciclo: The Return[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicato in inglese il 10 febbraio 2009[17], in italiano il 25 giugno 2009.
Pubblicato in inglese il 10 febbraio 2009[17], in italiano il 1º ottobre 2009.
Pubblicato in inglese nel 2010[17], in italiano il 18 marzo 2010.
Pubblicato in inglese nel 2010[17], in italiano l'8 giugno 2010.
Pubblicato in inglese il 15 marzo 2011, in italiano il 20 ottobre 2011[18].
Pubblicato in inglese il 15 marzo 2011, in italiano il 12 gennaio 2012[19].

Terzo ciclo: The Hunters[modifica | modifica wikitesto]

Il ciclo The Hunters[20] non è scritto da Lisa Jane Smith, ma da una ghostwriter. Smith ha scritto il primo romanzo, Phantom, ma la ghostwriter l'ha modificato, aggiungendo il vudù e introducendo Caleb Smallwood, cugino di Tyler, tra i personaggi principali[1].

Pubblicato in inglese il 27 ottobre 2011, in italiano il 7 giugno 2012[10].
Pubblicato in inglese il 27 ottobre 2011, in italiano il 6 settembre 2012[11].
Pubblicato in inglese il 13 marzo 2012, in italiano il 24 gennaio 2013[12].
Pubblicato in inglese il 23 ottobre 2012, in italiano il 20 giugno 2013.

Quarto ciclo: The Salvation[modifica | modifica wikitesto]

Questa trilogia è scritta da Aubrey Clark, già autrice della seconda trilogia de I diari delle streghe.

Pubblicato in inglese il 2 maggio 2013, in italiano il 28 novembre 2013.
Pubblicato in inglese il 7 novembre 2013, in italiano il 19 giugno 2014.
Pubblicato in inglese il 1º maggio 2014[21], in italiano il 6 novembre 2014[22].

Spin-off: I diari di Stefan[modifica | modifica wikitesto]

Questo ciclo di romanzi non è stato scritto da Lisa Jane Smith[20]. È un prequel della serie televisiva, narrato dal punto di vista di Stefan, che racconta del passato dei fratelli Salvatore, a partire dall'arrivo di Katherine a Mystic Falls. La prima trilogia è ambientata tra Mystic Falls, New Orleans e Manhattan alla fine del XVIII secolo.

Prima trilogia[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicato in inglese il 2 novembre 2010[23], in italiano il 18 gennaio 2011.
Pubblicato in inglese il 4 gennaio 2011[23], in italiano il 24 marzo 2011.
Pubblicato in inglese il 3 marzo 2011[23], in italiano il 1º giugno 2011.

Seconda trilogia[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicato in inglese l'8 novembre 2011[24], in italiano il 21 febbraio 2013[25].
Pubblicato in inglese il 17 gennaio 2012[26], in italiano l'11 aprile 2013[27].
Pubblicato in inglese il 13 marzo 2012[28], in italiano il 2 maggio 2013[29].

Altri racconti[modifica | modifica wikitesto]

Sul proprio sito, Lisa J. Smith ha rilasciato alcuni racconti incentrati sui personaggi de Il diario del vampiro[30].

  • Matt and Elena - First Date, 16 agosto 2010.
  • Matt and Elena - Tenth Date: On Wickery Pond, 16 agosto 2010.
  • An Untold Tale: Elena's Christmas, 19 dicembre 2010.
  • Bonnie and Damon: After Hours, 19 giugno 2011.

Nel 2014, Lisa Jane Smith comincia a scrivere il suo sequel de Il diario del vampiro in forma di fanfiction pubblicate tramite la piattaforma Kindle Worlds di Amazon.com. Questi romanzi non fanno però parte della serie ufficiale e sono i seguenti[9]:

  • Evensong: Paradise Lost (23 gennaio 2014), Kindle Worlds
  • Evensong: The War of Roses: Part 1 (23 gennaio 2014), Kindle Worlds
  • Evensong: The War of Roses: Part 2 (TBA), Kindle Worlds
  • Evensong: Into the Wood (TBA), Kindle Worlds

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Elena Gilbert
Ha 17 anni, è molto attraente ed invidiata dai suoi coetanei. Presto, però, perde la sua popolarità, ma ritrova un'umanità che non aveva mai lasciato intravedere. È orfana dei genitori, morti in un incidente d'auto, e sua zia Judith ha abbandonato il lavoro per occuparsi di lei e della sorellina di quattro anni Margaret. L'anno prima Elena aveva avuto una relazione con Matt, che però lascia quando si accorge di non amarlo. Elena e Caroline entrano in competizione quando Stefan arriva a scuola, ma è Elena ad avere la meglio. Nonostante sia innamorata di Stefan, è anche irresistibilmente attratta da Damon. Muore in un incidente stradale e si trasforma in vampiro; muore una seconda volta nella lotta contro Katherine, ma torna in vita sei mesi dopo, sotto forma di spirito bambino. Dopo alcuni giorni torna del tutto umana, conservando però alcune caratteristiche degli angeli come il dono della telepatia e il potere delle sue ali. Ha lunghi capelli biondo oro e occhi azzurri come lapislazzuli.
Stefan Salvatore
È un vampiro di origine italiana, trasformato quando aveva 17 anni, nel 1500 circa. Ha capelli bruni, ondulati e occhi verdi; è schivo, gentile e tenta di non nutrirsi di sangue umano, ripiegando su quello animale, anche se così facendo i suoi poteri non sono molto forti. È stato trasformato dalla vampira che amava, Katherine, come il fratello. Stefan riesce a piegare al suo volere le menti altrui ma avendo sempre un margine di errore, non sa quanto possa durare o resistere un tale controllo. È innamorato di Elena, grazie alla quale ha dimenticato Katherine.
Damon Salvatore
È stato trasformato nel 1500 circa da Katherine, la donna che amava. Ha occhi neri e capelli dello stesso colore. È un vampiro assetato di sangue, che non esita ad uccidere per soddisfare i propri bisogni, amante delle donne e del gioco. I suoi poteri sono enormi, dato che si nutre continuamente di sangue umano ed ha promesso di rovinare il resto della vita del fratello a causa della loro creatrice Katherine. Può trasformarsi in corvo, in lupo e controllare le menti altrui. Come il fratello, è innamorato di Elena, ma vuole farne la sua regina delle tenebre; da qui il soprannome "principessa". Ha un interesse verso Bonnie, che ogni tanto chiama "uccellino" o "pettirosso". Col procedere della saga si affezione sempre di più a lei, trovandosi a giudicarla come una delle poche persone che gli stiano a cuore.
Bonnie McCullough
Una delle migliori amiche di Elena, è minuta, con un volto a forma di cuore, grandi occhi color cioccolato e capelli rossi e ricci, la carnagione perlacea. Inizialmente, Bonnie viene rappresentata come un animo gentile, vulnerabile, sempre frizzante e insicura. Con il proseguire della storia, inizia a svilupparsi, sia come persona che per quanto riguarda i suoi poteri psichici, e diventa più matura. Bonnie romanticizza la propria morte, è vulnerabile alla bellezza maschile e alle attenzioni, in particolare a quella di Damon. Entro la fine della serie originale, Bonnie è diventata più stabile, concentrandosi sui problemi a portata di mano. Ha anche sorpreso se stessa un paio di volte con la propria perspicacia, utile contributo alla lotta contro Klaus. È una strega e una discendente dei druidi. Cerca sempre di mettere in guardia Elena, e ha visioni su di lei e sulla morte. Bonnie ha paura di Damon, ma a volte ne è attratta a causa degli atteggiamenti ambigui che il vampiro le rivolge.
Meredith Sulez
Un'altra amica di Elena, è alta, con la pelle olivastra ed i capelli scuri. Meredith rappresenta la voce della ragione. Si innamora di Alaric e ha un rapporto a lunga distanza con lui. Suo nonno è stato ucciso da un vampiro.
Matt Honeycutt
Ex ragazzo di Elena, è ancora innamorato di lei. È l'unico che cerca di stringere amicizia con Stefan appena arrivato a Fell's Church. Aiuta continuamente Elena, ed è un ragazzo dal cuore d'oro, sempre disposto a soccorrere chi ne ha bisogno. Inizia a provare qualcosa per Bonnie.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Caroline Forbes
Ex-amica di Elena, punta a prendere il suo posto come regina del liceo di Fell's Church.
Tyler Smallwood
Ragazzo di Caroline, arrogante, sessista e violento, ha dentro di sé il gene dormiente della licantropia, che risveglia uccidendo Sue Carson, una compagna di scuola, con l'aiuto di Klaus.
Alaric Saltzman
Nuovo professore di storia, diventa il fidanzato di Meredith.
Theophilia "Theo" Flowers
Strega, gestisce la pensione dove Stefan va ad alloggiare. Considerata dalla gente una donna eccentrica e per questo isolata da tutti, è molto anziana e ha più di cento anni. È in grado di parlare con il fantasma di sua madre, che chiama affettuosamente Mama.

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

Katherine Von Swartzschild
Nata in Germania nel 1500 circa dal barone Von Swartzschild, ha sempre avuto una salute cagionevole, che l'ha portata, alla fine, a contrarre una malattia terminale. La sua cameriera, Gudren, contattò Klaus, un vampiro, e lo convinse a trasformare la sua padrona. Successivamente si reca a Firenze, dove incontra e trasforma i fratelli Salvatore. Finge poi di essersi uccisa per porre fine alla rivalità fra i due fratelli, che si contendono il suo amore e le sue attenzioni, ma peggiora invece il loro rapporto: i due, infatti, finiscono con l'uccidersi a vicenda. Possiede grandi poteri, può infatti trasformarsi in gatto, gufo e tigre.
Klaus
È il vampiro che salva da morte certa Katherine e che poi tornerà a Fell's Church.
Shinichi e Misao
Kitsune gemelli che vogliono distruggere Fell's Church, sono agli ordini della dea-volpe Inari.
Spirito della gelosia
Spirito Originario proveniente dalla Luna Oscura del Mondo Sotterraneo, si nutre delle emozioni di invidia e gelosia che provano Elena e i suoi amici.
Ethan Crane
Vampiro e portavoce della Vitale Society, la confraternita segreta del Dalcrest College. Fu trasformato da una vampira creata da Klaus e la sua aspirazione è riportare in vita l'Antico per metterlo a capo di un grande esercito che muova guerra agli umani.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Caleb Smallwood
Cugino di Tyler, è originario di New Orleans e i suoi genitori sono morti alcuni anni prima[10]. Si trasferisce a Fell's Church, a casa degli zii, per scoprire dove sia finito il cugino. È uno stregone.

Incongruenze e differenze[modifica | modifica wikitesto]

Tra il primo ciclo e The Return[modifica | modifica wikitesto]

Tra il primo ciclo di romanzi e il secondo, The Return, sussistono alcune differenze, dovute principalmente al fatto che sono stati scritti a 18 anni di distanza.

  • Parlando della morte di suo nonno, ne La furia Meredith dichiara che è stato ucciso prima della sua nascita, mentre ne La messa nera dice che l'uomo è stato attaccato il giorno del suo compleanno e che successivamente, perso il controllo, aveva assalito lei e sua nonna, cercando di ucciderle.
  • Il ciclo originale va dal settembre 1991 al giugno 1992: nessuno ha un telefono cellulare, mentre Caroline usa una Polaroid. In The Return, ambientato solo una settimana dopo, ogni personaggio ha un cellulare, macchine fotografiche digitali, computer e Internet, e vi sono spesso riferimenti al XXI secolo, quando invece la storia dovrebbe svolgersi nel XX[31].
  • Ne La lotta, Damon può entrare in casa di Caroline perché la settimana precedente era stato invitato a bere un caffè[32], ma ne Il ritorno non ci riesce[33].
  • Ne La furia, il preside della Robert E. Lee High è Brian Newcastle[34], invece in seguito è una donna il cui nome non viene rivelato[35].
  • L'auto di Damon, una Ferrari, da nera (come appare in La messa nera) diventa gialla (in Scende la notte).

Tra i primi due cicli e The Hunters[modifica | modifica wikitesto]

Tra i primi due cicli e il terzo, The Hunters, sussistono alcune differenze, dovute al fatto che quest'ultimo non è scritto dalla Smith, ma da una ghostwriter.

  • Cambiano alcuni nomi di luoghi: il Drowning Creek è diventato Wickery Creek[36], mentre Warm Springs è Hot Springs[37].
  • Cambiano alcuni nomi di persona: Meredith Sulez è Meredith Suarez[38], mentre Cristian Sulez è Christian Suarez[39]. Questo accade però solo in Phantom.
  • In Phantom, per proteggersi dalla luce del Sole, Stefan indossa un anello di zaffiro invece che di lapislazzuli[40].

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Il mondo de Il diario del vampiro è popolato da creature soprannaturali non nuove alla cultura popolare, ma declinate con nuove modalità dall'autrice. Esse abitano sia nel mondo umano che in una dimensione propria, la Dimensione Oscura, governata dalla Corte Superiore.

  • Vampiri: sono creature immortali che si nutrono di sangue per sopravvivere. Un tempo erano esseri umani, trasformatisi dopo aver bevuto il sangue di un vampiro ed essere morti avendolo ancora nelle vene. Appena mutati, sentono l'impulso di rispondere agli ordini del loro creatore, ma possono ribellarvisi. Hanno il battito cardiaco più lento[41] e sono dotati di poteri soprannaturali: telepatia, capacità di trasformarsi in animali, supervelocità, sensi affinati. Sono invulnerabili a qualsiasi materiale, tranne al legno; i vampiri più vecchi (gli Originari o Antichi) sono suscettibili solo al contatto con il legno del frassino bianco, specialmente se piantato in una notte di Luna e in determinate condizioni. I vampiri possono morire solo se trafitti al cuore da un paletto di legno o bruciati al fuoco o alla luce del Sole: per ovviare a quest'ultimo inconveniente, indossano dei lapislazzuli, che li proteggono, ma anche in questo caso l'esposizione ai raggi del Sole è molto stancante, soprattutto per i neovampiri[42]. Con la morte, i vampiri più anziani si trasformano in cenere, mentre quelli giovani si mummificano semplicemente. Secondo le conoscenze trasmesse nella Dimensione Oscura, non si reincarnano poiché non hanno un'anima, ma continuano a "vivere" come avventurieri o cacciatori di fortuna della zona più settentrionale della Dimensione Oscura, o vengono qui imprigionati dalla Corte Celestiale[43]. Al contrario dei vampiri tradizionali, non dormono in bare e possono riflettersi negli specchi. Un vampiro può essere resuscitato utilizzando una minima quantità di sangue di tutta la sua progenie, formata dai vampiri da lui stesso creati e da quelli che questi ultimi hanno trasformato[44].
    • Vampiri artificiali: sono creature create dalla società di ricerca Lifetime Solutions tramite una serie di esperimenti e operazioni chirurgiche effettuate sugli esseri umani, per rimpiazzare i vampiri tradizionali. Attraverso una deviazione dell'apparato circolatorio e una cura a base di melanina, sono immuni alla luce del Sole e ai paletti, e non muoiono neanche se il loro collo viene rotto. Grazie alla meditazione e al potenziamento degli inibitori della serotonina, sono capaci di mascherare la loro aura ai sensitivi, diventando praticamente irriconoscibili dai normali esseri umani[45]. I vampiri artificiali iniziarono ad essere sviluppati da Henrik Goetsch dopo che la fidanzata Linda si ammalò gravemente. Egli catturò l'Antica vampira Siobhan, innamorata di lui, affinché li trasformasse entrambi, ma ella rifiutò e scappò, uccidendo Linda. Deciso a vendicarsi, Goetsch utilizzò il sangue che aveva prelevato a Siobhan per sviluppare una nuova specie di vampiri che potesse uccidere quelli tradizionali. Per eliminare anche i vampiri artificiali una volta completata la loro missione, sintetizzò un veleno di colore blu.
  • Streghe: sono donne dotate di poteri psichici. Possono, infatti, percepire l'aura delle persone (se sono, cioè, buone o malvagie) e i loro sentimenti, hanno doti di chiaroveggenza e telepatia e possono usare la magia. Sono creature mortali e possono morire per le stesse cause di un essere umano.
  • Licantropi: sono uomini e donne che, alla luce della Luna piena, si trasformano in creature a metà tra l'essere umano e il lupo. Mantengono la dote della parola e la posizione eretta, ma il loro corpo si ricopre di peli e acquisiscono una forza straordinaria. Con il procedere della storia, la metamorfosi diventa completa: questo significa che la persona assume un aspetto completamente animale. Si diventa licantropi dopo il morso di uno di loro o perché il gene è stato trasmesso dai genitori, ma la trasformazione non si attiva se prima non si uccide qualcuno. Esistono dei licantropi che non devono uccidere nessuno per trasformarsi: essi sono i membri del Branco Originario, i discendenti diretti dei primi lupi mannari. Tra le loro prerogative, la possibilità di non mutare aspetto con la Luna piena e di poterlo fare anche in sua assenza[46], e la capacità di costringere i vampiri a obbedirgli[47]. Sono anche meno aggressivi, e per questo vengono spesso inviati a difendere in segreto gli umani dalle altre creature soprannaturali. Anche quando sono in forma umana, i licantropi riescono a comunicare con i loro compagni trasformati[48]. La loro attività è regolata dall'Alto Consiglio dei Lupi, che, sin da quando sono cuccioli, li divide in branchi formati solo da maschi o solo da femmine per evitare distrazioni, specialmente se composti da individui giovani[49].
  • Kitsune: sono demoni-volpe molto longevi, che possono assumere aspetto umano, volpino e a metà tra le due specie. Hanno sei code, ma solo quella centrale è vera ed è la fonte del loro potere, che permette di leggere la mente, comunicare telepaticamente, controllare le piante e assumere l'aspetto di chiunque. Al loro servizio hanno i malach, creature tentacolari simili a insetti o a piante. Si nutrono delle emozioni degli esseri umani, in particolare di quelle dolorose. Conservano il loro Potere in hoshi no tama (sfere stellate) e possono morire solo se queste vengono distrutte, oppure se colpiti da proiettili d'argento o dal senso di rimorso (Peccato del Rimorso). Vengono particolarmente indeboliti se avvicinati al ferro.
  • Demoni: i demoni non sono mai arrivati a Fell's Church, ma sono diffusi nella Dimensione Oscura. Nei romanzi compaiono sporadicamente e di loro si sa soltanto che sono scontrosi, molto forti e hanno la pelle color malva. In Destino, viene raccontato di un demone con le sembianze di un cane nero, che era riuscito a giungere sulla Terra, dov si nutriva del senso di colpa causato dall'adulterio.
  • Spiriti: gli spiriti si dividono in due categorie, quelli nati sulla Terra e quelli nati nella Dimensione Oscura. I primi non sono molto forti, sono nati dalle emozioni e le possono intensificare o suscitare, ma si dissolvono appena vengono separati dalle emozioni di cui si nutrono. Gli spiriti nati nella Dimensione Oscura sono, invece, gli spiriti Originari, che possono prosciugare la forza vitale. Gli spiriti Originari furono imprigionati sulla Luna Oscura del Mondo Sotterraneo dalle Guardiane. L'unico spirito a comparire nella serie è lo spirito Originario della gelosia: esso ha sembianze di donna, è alto più di un essere umano ed è composto da ghiaccio e nebbia; il suo cuore è una rosa color rosso scuro.

Opere derivate[modifica | modifica wikitesto]

Serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Vampire Diaries.

Il 6 febbraio 2009 il canale televisivo The CW annunciò l'inizio delle riprese di The Vampire Diaries, serie televisiva che prende ispirazione dai romanzi, della quale Kevin Williamson è il produttore esecutivo e sceneggiatore.

Videogioco[modifica | modifica wikitesto]

The Vampire Diaries
Titolo originale The Vampire Diaries
Sviluppo Her Interactive
Pubblicazione American Laser Games, Inc.
Data di pubblicazione 1996
Genere Avventura grafica
Tema Horror
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Microsoft Windows 95, Microsoft Windows 98
Supporto CD-ROM
Fascia di età 10+

Nel 1996, American Laser Games, Inc. distribuì un videogioco basato su The Vampire Diaries, sviluppato da Her Interactive[50].

La storia, ambientata dopo il ritorno di Elena dall'Europa, dove ha trascorso le vacanze, vede Margaret in fin di vita dopo l'aggressione di un essere misterioso. Elena decide di indagare, scoprendo i segreti della chiesa dei Fell e storie di magia, streghe e vampiri[51]. Il giocatore gioca dal punto di vista di Elena. Vengono introdotti dei personaggi non presenti nella serie: il signor Smith, nuovo professore di biologia, e Mikhail Romanoff.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Interview with L.J. Smith part deux, Bookalicious. URL consultato il 30 novembre 2011.
  2. ^ a b (EN) Over Two Dozen Things You Never Knew About Me, L. J. Smith, Sito ufficiale.
  3. ^ a b c (EN) L.J. Smith, creator of The Vampire Diaries books, fired., 5 febbraio 2011.
  4. ^ Laura Pezzino, Twilight? Non conosco in Vanity Fair, 10 febbraio 2010.
  5. ^ L'intervista: Lisa Jane Smith - Il dono in Ragazza Moderna, aprile 2010, pp. 88-89.
  6. ^ (EN) The Shadow Souls Twin Fox Ring Contest and Lots More in Blog dell'autrice, 19 luglio 2010. URL consultato il 27 novembre 2011.
  7. ^ (EN) THE ENDGAME OF VAMPIRE DIARIES, 11 giugno 2012. URL consultato il 25 giugno 2012.
  8. ^ a b (EN) Alexandra Alter, 'Vampire Diaries' Writer Bites Back, The Wall Street Journal, 17 aprile 2014. URL consultato il 29 aprile 2014.
  9. ^ a b (EN) L. J. Smith’s new Vampires Diaries series, 15 gennaio 2014. URL consultato il 16 gennaio 2014.
  10. ^ a b c Il Diario del Vampiro. La Maschera dal 7 giugno in libreria in Leggere Fantastico, 22 maggio 2012. URL consultato il 23 maggio 2012.
  11. ^ a b Il Diario del Vampiro. Fantasmi dal 6 settembre in libreria, 7 agosto 2012. URL consultato il 16 agosto 2012.
  12. ^ a b Anteprima: "Il diario del vampiro. Luna piena" di Lisa Jane Smith, Romanticamente Fantasy.
  13. ^ Scheda de "Il diario del vampiro - La salvezza". URL consultato il 16 novembre 2013.
  14. ^ La Genesi - Il diario del vampiro. URL consultato il 13 novembre 2011.
  15. ^ a b c d (EN) Vampire-Diaries.net Original series.
  16. ^ a b c d e f (EN) Books by Ljane Smith (L. J. Smith) in order of publication. URL consultato il 26-05-09.
  17. ^ a b c d (EN) Vampire-Diaries.net The Return Trilogy
  18. ^ Il Diario del Vampiro. Mezzanotte, di Lisa Jane Smith, nono libro per la saga e seguito de L'Ombra del Male, 12 ottobre 2011. URL consultato il 20 ottobre 2011.
  19. ^ Il Diario del Vampiro. L' Alba dal 12 gennaio in libreria, 23 dicembre 2011. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  20. ^ a b (EN) New name for next Vampire Diaries in Blog dell'autrice, 23 settembre 2010. URL consultato il 27 novembre 2011.
  21. ^ (EN) The Vampire Diaries: 13: The Salvation: Unmasked. URL consultato il 29 aprile 2014.
  22. ^ "Il diario del vampiro - La rivelazione" di Lisa Jane Smith, 20 ottobre 2014. URL consultato il 23 ottobre 2014.
  23. ^ a b c (EN) The Vampire Diaries. The Stefan's Diaries sul sito della HarperCollins..
  24. ^ (EN) Stefan’s Diaries #4: The Ripper due for release 8th November, 2011. URL consultato il 21 luglio 2011.
  25. ^ Il diario del vampiro. Lo squartatore.
  26. ^ (EN) The Vampire Diaries: Stefan's Diaries #5: The Asylum. URL consultato il 21 luglio 2011.
  27. ^ Il Diario del Vampiro. Vite interrotte. Prosegue la serie prequel Stefan's Diaries, 28 marzo 2013. URL consultato il 5 aprile 2013.
  28. ^ (EN) Stefan’s Diaries #6 title announced. URL consultato il 21 luglio 2011.
  29. ^ Il diario del vampiro. L'incantesimo.
  30. ^ (EN) Stories, Sito ufficiale di Lisa Jane Smith. URL consultato il 24 dicembre 2013.
  31. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - L'anima nera, pag. 118, Newton Compton, 2010..
  32. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - La lotta, capitolo 14, Newton Compton, 2008.
  33. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Il ritorno, capitolo 1, Newton Compton, 2009.
  34. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - La furia, capitolo 4, Newton Compton, 2009.
  35. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Il ritorno, capitolo 18, Newton Compton, 2009.
  36. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - La maschera, pag. 12, Newton Compton, 2012.
  37. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - La maschera, pag. 88, Newton Compton, 2012.
  38. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - La maschera, pag. 38, Newton Compton, 2012.
  39. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - La maschera, pag. 49, Newton Compton, 2012.
  40. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - La maschera, pag. 123, Newton Compton, 2012.
  41. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Destino, pag. 73, Newton Compton, 2013.
  42. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Destino, pag. 552, Newton Compton, 2013.
  43. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - L'alba, pag. 189, Newton Compton, 2012.
  44. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Luna piena, pagg. 303-304, Newton Compton, 2013.
  45. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - La salvezza, pagg. 255-256, Newton Compton, 2013.
  46. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Luna piena, pagg. 323-325, Newton Compton, 2013.
  47. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Destino, pag. 23, Newton Compton, 2013.
  48. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Destino, pag. 52, Newton Compton, 2013.
  49. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Destino, pag. 792, Newton Compton, 2013.
  50. ^ (EN) The Vampire Diaries Video Game Walk-through on YouTube, 28 aprile 2009. URL consultato il 10 gennaio 2012.
  51. ^ Punta e clicca - THE VAMPIRE DIARIES.
  52. ^ (EN) Vampire Diaries book series nominated for 2010 Kids’ Choice Award.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]