Cosette (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cosette
Illustrazione di Cosette realizzata da Émile Bayard
Illustrazione di Cosette realizzata da Émile Bayard
Universo I miserabili
Autore Victor Hugo
Sesso Femmina
Etnia francese
Luogo di nascita Francia
Data di nascita 1815
Parenti

Cosette è un personaggio del romanzo I miserabili di Victor Hugo. Il suo vero nome è Euphrasie (Euphrasia nella versione italiana).

È figlia illegittima di Fantine e Félix Tholomyès. Dopo essere state abbandonate la madre torna al suo paese natale Montreuil-sur-Mer e affida la bambina ai Thénardier, una coppia di coniugi di Montfermeil proprietari di una locanda. Per mantenere la figlia, Fantine spedisce tutti i suoi risparmi ai Thénardier i quali invece li usano per pagare i loro debiti e sfruttano Cosette come una schiava.

Jean Valjean si impegna a prendersi cura di lei dopo la morte della madre, infatti la sottrae ai maltrattamenti dei Thénardier dando loro una cospicua somma di denaro. Si trasferiscono a Parigi dove però vengono rintracciati dall'ispettore Javert, nella fuga si nascondono all'interno di un convento dove in seguito vivranno per molti anni. Valjean crescerà Cosette come una figlia e lavorerà per suore del convento in cambio di un'educazione per lei.

All'età di 15 anni Cosette incrocia il suo sguardo con quello di Marius Pontmercy e si innamorano. Valjean decide di trasferirsi in un'altra casa quando nota il ragazzo invaghito della ragazza. Marius, grazie all'aiuto di Éponine, riesce comunque a rintracciare Cosette, i due dichiarano il loro amore e si baciano per la prima volta. Si sposeranno nel 1833.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Infanzia[modifica | modifica sorgente]

Euphrasie, soprannominata Cosette da sua madre Fantine, è la figlia illegittima di Fantine e Félix Tholomyès, un ricco studente. Abbandonata da Tholomyès, Fantine affida la figlia alla famiglia Thénardiers, proprietaria di una locanda a Montfermeil, e va a lavorare nella città di Montreuil-sur-Mer. All'insaputa di Fantine, i Thénardiers maltrattano Cosette, la costringono a svolgere lavori pesanti nella loro locanda e non le danno da mangiare benché la madre mandasse loro il denaro per provvedere alla bambina. Mentre Fantine è in ospedale, il sindaco di Montreuil-sur-Mer, che in realtà è Jean Valjean, va a prendere la bambina per portarla dalla madre. Fantine muore priva di riabbracciare la figlia e Valjean decide di prendersene cura.

Parigi[modifica | modifica sorgente]

Valjean si reca a Parigi, e per sfuggire a Javert si rifugia in un convento di monache, spacciandosi per il fratello di Fauchelevant che lavora li come giardiniere. Vivono pacificamente in convento per molti anni, Valjean lavora con Fauchelevant e Cosette frequenta la scuola del convento. Quando Cosette cresce, Valjean si rende conto che sarebbe ingiusto farla diventare una suora senza che la fanciulla abbia mai visto il mondo esterno.

Marius Pontmercy[modifica | modifica sorgente]

Marius vede Cosette ai Luxembourg Gardens e si innamora della fanciulla. Un giorno la segue fino alla sua abitazione e chiede informazioni al portiere. Valjean temendo che il giovane sia una spia di Javert cambia domicilio. Grazie all'aiuto di Eponine, Marius riesce a scoprire la nuova abitazione di Cosette. I due giovani cominciano ad incontrarsi di nascosto. Quando Cosette dice a Marius che Valjean intende trasferisi in Inghilterra, il giovane tenta di riconcialiarsi con il nonno per poter sposare Cosette. Ma il nonno gli suggerisce di farne la sua amante. Quando Marius si reca da Cosette e trova la sua casa vuota, decide di raggiungere gli amici dell'ABC alle barricate. Qui il giovane viene ferito gravemente, ma Valjean gli salva la vita.

Il matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Il 16 febbraio 1833, Marius e Cosette si sposano. La mattina dopo, Valjean racconta a Marius del suo passato criminale. Marius gli chiede di allontanarsi da loro, ma gli permette di incontrare Cosette ogni sera, rendendo però queste visite sempre più difficili fino a che Valjean smette di andare. Valjean perde la voglia di vivere. Quando Marius apprende da Thénardier che egli deve la sua vita a Valjean, Marius e Cosette vanno da Valjean, lo trovano sul letto di morte, e si riconciliano con lui prima che questi muoia.

Cosette in televisione, cinema e teatro[modifica | modifica sorgente]

Compatibilmente con le innumerevoli trasposizioni cinematografiche e teatrali realizzate a partire dal romanzo, moltissime attrici si sono cimentate con il personaggio di Cosette. Fra i più famosi interpreti vi sono:

nel Musical[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura