Christine Lahti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christine Lahti al Tribeca Film Festival (foto di David Shankbone)
Statuetta dell'Oscar Oscar al miglior cortometraggio 1996

Christine Lahti (Birmingham, 4 aprile 1950) è un'attrice e regista statunitense, nota per la sua partecipazione alla serie televisiva Chicago Hope.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Michigan, figlia di Elizabeth Margaret Tabar e Paul Theodore Lahti. Ha origini finlandesi, Lahti è il nome di una città finlandese vicino Helsinki. Studia presso la Florida State University e si laurea all'Università del Michigan. Dopo gli studi universitari si trasferisce a New York, dove per qualche tempo lavora come cameriera e nella pubblicità.

La sua carriera artistica inizia nel teatro, successivamente debutta al cinema nel film ...e giustizia per tutti del 1979. Nel 1981 recita nel film di John Badham Di chi è la mia vita?, nel 1984 ottiene la sua prima candidatura all'Oscar come miglior attrice non protagonista per Tempo di swing. Negli anni seguenti partecipa a film come Una donna particolare, Vivere in fuga e Un medico, un uomo, nel 1997 partecipa al film collettivo Subway Stories - Cronache metropolitane.

Ottiene la popolarità grazie al ruolo della dottoressa Kathryn Austin nella serie televisiva media Chicago Hope, per cui vince un Emmy Award nel 1997 e viene più volte candidata allo stesso premio negli anni successivi. Dopo aver diretto alcuni episodi di Chicago Hope, nel 1995 debutta alla regia con il cortometraggio Lieberman in Love, che le fa vincere un Premio Oscar per il miglior cortometraggio nel 1996.

Negli ultimi anni ha lavorato prevalentemente per la televisione, in vari film TV e serie TV. Nel 2008 recita in Smart People con Dennis Quaid e Ellen Page.

È sposata con il regista televisivo Thomas Schlamme.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

1997

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 17414062 LCCN: no96053370