Charles Lecocq

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charles Lecocq

Charles Lecocq (Parigi, 1832Parigi, 1918) è stato un musicista e compositore francese.

Il suo esordio avvenne nel 1857, grazie all'operetta Le Docteur Miracle, composta in collaborazione con Bizet, che non riscosse una buona accoglienza; per un altro decennio almeno, le sue operette passarono inosservate, e solamente nel 1868, l'opera Fleur de thé sfondò e meritò oltre un centinaio di rappresentazioni nel giro di poco tempo.

Tra le sue altre composizioni, si ricordano : il vaudeville Le Carnaval d'un merle; le operette Gandolfo, Deux portières pour un cordon, Le beau Dunois, La Fille de Madame Angot, Le Pompom, Le petit due, Camargo, ALi Baba, Ninette; all'Opéra-Comique vennero rappresentati anche i suoi balletti, tra i quali Barbe-bleu e Le cygne, oltre a questi compose anche balletti-pantomima, pezzi per pianoforte, pezzi per canto, pezzi religiosi.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Dizionario di musica", di A.Della Corte e G.M.Gatti, Paravia, 1956,pag.334

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • L.Schneider, Ch.Lecocq, 1924

Controllo di autorità VIAF: 67261625 LCCN: n82099811