Bank of America

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bank of America Corporation
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Tipo Public company
Borse valori
Fondazione 1928
(come "Bank of Italy") a San Francisco (California), USA
Sede principale Charlotte (NC)
Persone chiave Walter E. Massey
Presidente del consiglio di amministrazione

Brian Moynihan
Presidente e CEO[1]
Settore Bancaria
Prodotti Servizi finanziari
Fatturato Red Arrow Down.svg 115,07 miliardi di USD (2011)
Utile netto Green Arrow Up.svg 1,4 miliardi di USD (2011)
Dipendenti 282.000 (2011)
Slogan «Bank of Opportunity»
Sito web www.bankofamerica.com

La Bank of America è la più grande banca commerciale degli Stati Uniti d'America in termini di depositi e la più grande compagnia del suo tipo nel mondo.

Bank of America dal 19 febbraio 2008 è entrata a far parte dell'indice Dow Jones Industrial Average. Il 19 luglio 2006, Bank of America ha pubblicato i dati del secondo trimestre 2006 nel corso del quale, con ricavi per 5.48 miliardi di Dollari, ha superato Citigroup per la prima volta.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Prima del 1993, la Bank of America che esiste oggi era conosciuta come NationsBank, con sede a Charlotte (North Carolina). Nel 1998 la NationsBank si fuse con la Bank of America di San Francisco e assunse il nome di Bank of America.

La storia della pre-1998 Bank of America nasce dalla Bank of Italy, fondata a San Francisco da Amadeo Giannini nel 1904. Al tempo del terremoto di San Francisco del 1906, Giannini riuscì a salvare il denaro depositato dal crollo dell'edificio in cui la banca era ospitata e dagli incendi. Contrariamente a molte altre banche, fu quindi in grado di prestare denaro a coloro che erano stati colpiti dal disastro.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Bank of America names Brian Moynihan as new chief executive, business.timesonline.co.uk. URL consultato il 21-01-2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]