Berkshire Hathaway

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Berkshire Hathaway
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Tipo società per azioni
Fondazione 1965 (Acquisita dall'attuale amministrazione)
1888 (fondazione) a Omaha, Nebraska
Persone chiave Warren Buffett, CEO & presidente
Charlie Munger, Vice presidente
Settore Holding
Prodotti Assicurazioni, Servizi Finanziari, etc
Fatturato Green Arrow Up.svg 162,2 mld USD (2012)
Dipendenti 288.500 (comprese le filiali controllate) (2012)
Sito web www.berkshirehathaway.com

La Berkshire Hathaway è una holding americana, ed in assoluto una delle più grandi[1][2] del mondo; il suo amministratore delegato nonché presidente è Warren Buffet (Il quarto uomo più ricco del mondo nel 2014 secondo Forbes).
Ha un fatturato complessivo che si aggira costantemente attorno ai 150 miliardi di dollari americani, mentre il suo valore di mercato nel 2012 è stato stimato in 427.452 milioni[3] di dollari; nel 2012 risulta per il momento collocata al 5º posto della classifica fortune 500.

La Società sino al 2008 in media ha ottenuto negli ultimi 44 anni una crescita annua di valore del 20,3% per i suoi azionisti, impiegando grandi quantità di capitali, sia pure attraverso un minimo indebitamento. Nel 2009 la situazione è migliorata[4].

Nel decennio 2000-2010 la società ha prodotto un rendimento totale del 76% rispetto al rendimento negativo dell'11,3% dello S&P 500

La Berkshire, partendo dall'iniziale nucleo assicurativo che ha fornito il capitale per gli investimenti, possiede ora una gamma molto diversificata di imprese.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La Berkshire Hathaway affonda le sue lontane radici in una società tessile fondata da Oliver Chace nel 1839 col nome di Valley Falls, ubicata a Valley Falls nel Rhode Island. Chace aveva precedentemente lavorato per Samuel Slater, il fondatore della prima fabbrica tessile di successo con mulino ad acqua in America. Chace aveva fondato il suo primo mulino tessile nel 1806. Nel 1929 la Valley Falls Company è fusa con la Berkshire Cotone Manufacturing Company fondata nel 1889, ad Adams, Massachusetts. L'insieme delle società fu conosciuto come Berkshire Belle Spinning Associates.

Nel 1955 Berkshire Belle Spinning Associates si è fusa con la Hathaway Manufacturing Company, che era stata fondata nel 1888 a New Bedford, Massachusetts da Horatio Hathaway. La Hathaway fu produttiva nel suo primo decennio, ma subì le sorti di un calo generale nel settore tessile, dopo la prima guerra mondiale. In quel momento la Hathaway era guidata da Seabury Stanton, i cui investimenti sono stati premiati con rinnovata redditività dopo la depressione.

Dopo la fusione, Berkshire Hathaway ebbe 15 stabilimenti che occupavano oltre 12.000 lavoratori, con più di 120 milioni di dollari di entrate ed aveva sede a New Bedford, Massachusetts. Tuttavia, sette di questi stabilimenti sono stati chiusi entro il decennio successivo, con massicci licenziamenti.

Nel 1962, Warren Buffett ha iniziato l'acquisto di stock della Berkshire Hathaway. Dopo alcuni scontri con la famiglia Stanton, ha subito acquistato abbastanza azioni da modificare la gestione e da controllare la società. Buffett ha inizialmente mantenuto il core business nel tessile, ma dal 1967 egli ha espanso l'attività nel settore assicurativo e in altri settori. La Berkshire prima si avventurò nell'acquisto di imprese di assicurazioni come la National Indemnity Company. Alla fine degli anni settanta, la Berkshire aveva acquisito una quota di partecipazione azionaria della Geico (Government Employees Insurance Company), che costituisce il nucleo centrale delle sue operazioni assicurative di oggi (ed è una delle principali fonti di capitale per altri investimenti). Nel 1985, l'ultima delle sedi tessili (il nucleo storico di attività) fu chiusa.

Nel 2010, Buffett ha affermato che l'acquisto di Berkshire Hathaway è stato l'errore più grande che avesse mai fatto, e ha affermato di essersi negato rendimenti per circa 200 miliardi di dollari nei precedenti 45 anni. Buffett ha inoltre affermato che se avesse investito quei soldi direttamente nelle imprese di assicurazione invece di comprare le Berkshire Hathaway, tali investimenti avrebbero pagato cento volte di più.

Analisi[modifica | modifica sorgente]

Le azioni Berkshire classe A sono state vendute per 96.600 dollari cadauna il 31 dicembre 2008 e in seguito nel dicembre 2009 addirittura 99.200 dollari, al più alto prezzo scambiato in quei periodi sul New York Stock Exchange. Secondo la rivista Barron's il nome Berkshire fu il più rispettato nel mondo degli affari nel 2007 sulla base di un sondaggio[5] fatto tra i manager.

Buffett deteneva nel 1999[6][7] il 38% della proprietà[8] di Berkshire Hathaway. Bill Gates' Cascade Investments LLC è il secondo maggiore azionista[9][10][11] della Berkshire.

Berkshire Hathaway è studiata in quanto non ha mai diviso le sue azioni di classe A, ciò che riflette la volontà di attirare gli investitori a lungo termine anziché speculatori a breve termine. Gli incontri annuali degli azionisti, che si svolgono nel Qwest Center di Omaha, Nebraska, sono regolarmente visitati da 20.000 persone. Nel 2007 si sono registrate circa 27.000 presenze. Le riunioni, soprannominate "Woodstock per capitalisti", sono considerate il più grande appuntamento annuale dopo il College World Series di baseball. Note per il loro umorismo e la spensieratezza, le riunioni di solito iniziano con un filmato per gli azionisti.

La retribuzione dell'amministratore delegato fu[12] nel 2007 di circa 100.000 dollari per anno, senza options, una tra le più basse per gli amministratori delegati delle grandi aziende negli Stati Uniti.

Governance[modifica | modifica sorgente]

Gli attuali membri del consiglio di amministrazione della Berkshire Hathaway sono Warren Buffett, Charlie Munger, Walter Scott Jr., Thomas S. Murphy, Howard Graham Buffett, Ronald Olson, Donald Keough, Charlotte Guyman, David Gottesman, Bill Gates, Stephen Burke e Susan Decker.

Società in cui è presente[modifica | modifica sorgente]

Assicurazioni e servizi finanziari[modifica | modifica sorgente]

Cibi e bevande[modifica | modifica sorgente]

Farmaceutici[modifica | modifica sorgente]

Vestiti[modifica | modifica sorgente]

Forniture industriali[modifica | modifica sorgente]

Materiali e costruzioni[modifica | modifica sorgente]

Media[modifica | modifica sorgente]

Logistica[modifica | modifica sorgente]

Beni di lusso[modifica | modifica sorgente]

Altro[modifica | modifica sorgente]

Nel 2008 ha investito inoltre in partecipazioni nella Wrigley Company, nella Goldman Sachs e nel Gruppo Aruta come pure in Moody's. A fine 2009 ha annunciato di voler acquistare le ferrovie "Burlington Northern and Santa Fe".

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ elenco delle compagnie con maggior profitto al 2007
  2. ^ lista compagnie al dicembre 2008 per profittabilità
  3. ^ Fortune 500
  4. ^ cfr situazione al 2009 secondo Fortune 500
  5. ^ Berkshire Hathaway Tops Barron’s Most Respected Companies
  6. ^ brilliant careers
  7. ^ profile of W. Buffett
  8. ^ Warren Buffett at a glance, Reuters, 1 May 2008
  9. ^ How Bill Gates Invests His Money
  10. ^ The Bill Gates portfolio - beyond Microsoft By Laurie Bennett, April 27, 2008 at 8:30am
  11. ^ Invest With The Gates Foundation, By Will Ashworth, 2009
  12. ^ Oracle of Omaha has frank assessments of the Dow, housing and CEO compensation, by CNN's Susan Lisovicz, May 7 2007

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende