AmericanAirlines Arena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 25°46′53.06″N 80°11′16.57″W / 25.781406°N 80.187936°W25.781406; -80.187936

AmericanAirlines Arena
Triple A
American Airlines Arena, Miami, FL, jjron 29.03.2012.jpg
Informazioni
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Ubicazione 601 Biscayne Boulevard
Flag of Miami, Florida.svg Miami, Florida, 33132
Inizio lavori 6 febbraio 1998
Inaugurazione 31 dicembre 1999
Copertura
Costo $213 milioni
Proprietario Miami Sports and Entertainment Authority
Progetto Arquitectonica &
360 Architecture (precedentemente Heinlein Schrock Stearns)
Uso e beneficiari
Pallacanestro Miami Heat Miami Heat (2000-oggi)
Miami Sol Miami Sol (2000-2002)
Capienza
Posti a sedere 19 600
 

L'AmericanAirlines Arena (noto anche come Triple A) è un palazzetto dello sport situato nel quartiere residenziale di Downtown Miami a Miami, in Florida, lungo la Baia di Biscayne; viene impiegato per lo svolgimento di partite di basket e concerti e fu costruito per rimpiazzare la Miami Arena. L'arena ospita le partite casalinghe dei Miami Heat, squadra di basket della NBA. Dal 2000 al 2002 vi ha giocato anche la squadra femminile di basket delle Miami Sol della WNBA. Può ospitare dai 16.000 ai 19.600 spettatori.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Approvato con un apposito referendum nel 1996, l'American Airlines nel 1999 si aggiudicò la sponsorizzazione e l'intitolazione dello stadio per 20 anni, spendendo 42 milioni di dollari.[1] La costruzione, progettata dall'Arquitectonica & Heinlein Schrock Stearns, è costata 175 milioni di dollari. Come parte dell'accordo di sponsorizzazione, l'American Airlines aveva un aereo gigante dipinto sulla parte superiore del tetto dell'arena, con il logo nel centro. Il design è visibile dagli aerei che decollano e atterrano all'Aeroporto Internazionale di Miami.

Gli stendardi degli Heat nell'arena

Nel novembre 1998 i lavori di costruzione furono ritardati a causa di un incendio. Il 31 dicembre 1999 l'AmericanAirlines Arena venne inaugurato con un concerto di Gloria Estefan. Due giorni dopo, il 2 gennaio 2000, i Miami Heat disputarono la loro prima partita nel nuovo stadio vincendo contro gli Orlando Magic per 111-103; la più alta media di spettatori a partita fatta registrare è stata di 19.954 nel 2005-2006. Anche le Miami Sol, fondate in quell'anno, iniziarono a giocare nell'AmericanAirlines Arena ma smisero nel 2002, in seguito allo scioglimento del club per problemi finanziari. L'AmericanAirlines Arena e l'American Airlines Center, hanno ospitato le NBA Finals 2006, in cui i Miami Heat hanno giocato contro i Dallas Mavericks; per questo motivo, la serie è stata soprannominata come la AmericanAirlines Series, e in quell'occasione gli Heat vinsero tutte e tre le gare casalinghe, la serie ha avuto un prologo in occasione delle NBA Finals 2011. L'arena ha ospitato anche numerosi concerti, i Latin Grammy Award del 2003 e gli MTV Video Music Awards del 2004 e del 2005.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Costo dell'arena, cnbc.com. URL consultato il 4 giugno 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pallacanestro Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro