Ali (film 1927)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ali
Wings poster.jpg
Locandina originale del film
Titolo originale Wings
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1927
Durata 139 min
Colore B/N
Audio mono (sonorizzato)
Rapporto 1,33 : 1
Genere guerra, romantico
Regia William A. Wellman, Harry d'Abbadie d'Arrast (non accreditato)
Soggetto John Monk Saunders
Sceneggiatura Louis D. Lighton, Hope Loring
Produttore Lucien Hubbard (non accreditato), B.P. Schulberg (produttore associato)
Casa di produzione Paramount, Famous Lasky Corporation
Fotografia Harry Perry
Montaggio Lucien Hubbard, E. Lloyd Sheldon
Musiche Felix Mendelssohn-Bartholdy, J.S. Zamecnik
Scenografia Hans Dreier (non accreditato)
Costumi Travis Banton, Edith Head (non accreditati)
Interpreti e personaggi

Ali (Wings) è un film di guerra del 1927 diretto da William A. Wellman.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Fu la seconda scenografia (anche se non accreditata) di Hans Dreier negli Stati Uniti. Lo scenografo, trasferitosi a Hollywood, arrivava dalla Germania, dove era molto conosciuto: nel 1924, il suo primo film USA era stato La zarina di Ernst Lubitsch.

Il film fu prodotto dalla Paramount Famous Lasky Corporation (A Lucien Hubbard Production) con un budget di 2 milioni di dollari.

La maggiore innovazione del film riguarda il posizionamento delle macchine da presa sulle ali degli aeroplani, stratagemma grazie al quale fu possibile ottenere delle inquadrature di grande effetto. Tuttavia durante le riprese, un pilota militare rimase ucciso in un incidente di volo.

Si tratta del primo film di guerra in cui viene mostrato l'uso del congegno esplosivo chiamato bangalore torpedo.

Distribuzione e accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Distribuito dalla Paramount Pictures, il film fu presentato in anteprima a New York il 12 agosto 1927 e a Los Angeles il 15 gennaio 1928.

Copia del film viene conservata a Parigi negli archivi della Cinémathèque Française. Un positivo a 16 mm si trova presso il Mary Pickford Institute for Film Education.

Data di uscita[modifica | modifica sorgente]

Titoli alternativi[modifica | modifica sorgente]

Critica[modifica | modifica sorgente]

« Opera non certo perfetta nella sua costruzione, puntellata da alcune ingenuità del racconto, trova nonostante tutto il suo equilibrio, riuscendo a penetrare nel cuore del pubblico con una forza dirompente. I mirabolanti scontri aerei e le magnifiche riprese in volo arricchiscono la sostanza drammatica dell’opera, donando spettacolarità alla visione, e conducendo per mano lo spettatore verso il lancinante epilogo »
(Amon Rapp in Pordenone 2010: Le Giornate del Cinema Muto[1])

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Primo film a vincere il Premio Oscar come Miglior Film, nel 1997 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Effettonotteonline
  2. ^ (EN) Librarian of Congress Names 25 New Films to National Film Registry, Library of Congress, 18 novembre 1997. URL consultato il 6 gennaio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]