Aeroporto di Berlino-Tegel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Berlino-Tegel
Veduta dell'aeroporto
Veduta dell'aeroporto
IATA: TXL – ICAO: EDDT
Descrizione
Nome impianto Flughafen Berlin-Tegel "Otto Lilienthal"
Tipo Civile
Esercente Berliner Flughafen GmbH (BFG)
Stato Germania Germania
Land Flag of Berlin.svg Berlino
Posizione 8 km dal centro di Berlino
Altitudine AMSL 39 m
Coordinate 52°33′40″N 13°17′22″E / 52.561111°N 13.289444°E52.561111; 13.289444Coordinate: 52°33′40″N 13°17′22″E / 52.561111°N 13.289444°E52.561111; 13.289444
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Germania
EDDT
Sito web http://www.berlin-airport.de
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
08L/26R 3 023 m
08R/26L 2 424 m
Statistiche
Passeggeri in transito 16 919 820

[senza fonte]

Sistema aeroportuale di Berlino

L'Aeroporto di Berlino-Tegel (IATA: TXLICAO: EDDT) (in tedesco: Flughafen Berlin-Tegel) intitolato a Otto Lilienthal, è il principale scalo aereo di Berlino, in Germania. Si trova a Tegel, a circa 8 km a nord-ovest dal centro cittadino, a pochi chilometri di distanza dall'omonimo lago Tegeler See.
La struttura dovrebbe venire chiusa nel 2017[1][2] o negli anni immediatamente successivi[3] a seguito del termine dei lavori completamento dell'aeroporto di Berlino-Brandeburgo che diventerà l'unico scalo aeroportuale della città di Berlino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'aerostazione

L'aeroporto fu costruito nel 1948, durante il blocco di Berlino, per sussidiare Tempelhof durante il ponte aereo.

Aperto dal 1960 al traffico civile, fu dotato nel 1974 di una nuova moderna aerostazione.

Con la futura costruzione dell'Aeroporto di Berlino-Brandeburgo, presso l'attuale scalo di Schönefeld, Tegel, come già successo per Tempelhof nel 2008, doveva essere chiuso il 3 giugno 2012 ma rimarrà attivo almeno fino all'inaugurazione del nuovo aeroporto, o fino alla fine di ulteriori lavori di ampliamento per far fronte all'aumento del traffico aereo degli ultimi anni[3].

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto è direttamente collegato all'autostrada urbana (A 111).

La linea autobus TXL collega l'aeroporto e Alexanderplatz passando per l'Hauptbahnhof e Beusselstrasse, mentre l'X9 e la linea 109 collegano l'aeroporto e la stazione Zoologischer Garten. L'X9 passa per la fermata Ernst-Reuter-Platz della linea U2, mentre il 128 collega alla linea U6 (fermata Kurt-Schumacher-Platz) e sempre X9 e 109 alla linea U7 (fermate Jungfernheide e Jakob-Kaiser-Platz) e con le linee della S-Bahn S41 e S42 (stazioni Beusselstraße e Jungfernheide).

Un progetto di prolungamento della linea U5 fino all'aeroporto, risalente agli anni cinquanta, non verrà verosimilmente completato nel prossimo futuro: i lavori per il prolungamento della linea, ripartiti nel 2010, termineranno indicativamente nel 2019 (inglobando l'attuale linea U55), ma solo per il tratto dalla Alexanderplatz alla stazione di Hauptbahnhof[4].

Linee aeree e destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Terminal A[modifica | modifica wikitesto]

Satellite del Terminal A

Terminal B[modifica | modifica wikitesto]

Terminal C[modifica | modifica wikitesto]

Terminal D[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Mehdorn verschiebt Verkündung des BER-Termins in Berliner Morgenpost, 14 ottobre 2014.
  2. ^ (EN) Berlin airport will cost €8 billion and open in 2017 in The Local, 1 aprile 2014.
  3. ^ a b I tempi di costruzione del nuovo aeroporto di Berlino-Brandeburgo, si sono prolungati al punto tale che l'aumento del traffico aereo nel frattempo renderanno il nuovo scalo non più sufficientemente capace secondo il progetto iniziale. Si è cercato di ricorrere a lavori di ampliamento in itinere, ma forse si necessiterà comunque di un'ulteriore prolungamento dell'attività dello scalo di Tegel, finché seguiranno o ulteriori lavori di ampliamento, o il riadattamento ed inglobamento dell'attuale scalo di Schönefeld come terminal aggiuntivo al contiguo scalo di Berlino-Brandenburg. Vedi: (DE) Gerd Appenzeller, Der BER braucht ein zweites Terminal in Tagesspiegel, 20 settembre 2014.
  4. ^ Gerd Appenzeller, Berlino, la nuova U5 costerà 92 milioni di euro in più in Il Mitte, 25 novembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]