Aeroporto di Amburgo-Fuhlsbüttel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Amburgo-Fuhlsbüttel
Banchi del check-in al Terminal 2
Banchi del check-in al Terminal 2
IATA: HAM – ICAO: EDDH
Descrizione
Nome impianto Flughafen Hamburg
Tipo civile
Esercente Flughafen Hamburg GmbH
Stato Germania Germania
Città Amburgo (città-stato)
Posizione 8,5 km a nord di Amburgo
Costruzione 1912
Altitudine AMSL 11 m
Coordinate 53°37′55″N 9°59′22″E / 53.631944°N 9.989444°E53.631944; 9.989444Coordinate: 53°37′55″N 9°59′22″E / 53.631944°N 9.989444°E53.631944; 9.989444
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Germania
EDDH
Sito web http://www.ham.airport.de/
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
05/23 3 250 m asfalto
15/33 3 666 m asfalto
Statistiche (2008)
Passeggeri in transito 12 840 000

[senza fonte]

L'aeroporto di Amburgo-Fuhlsbüttel (IATA: HAM, ICAO: EDDH) è l'aeroporto internazionale di Amburgo, (Germania).

Si trova a 8,5 km a nord della città ed è raggiunto dalla S-Bahn linea S1.

Compagnie aeree e destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto di Amburgo ha due terminal, il terminal 1 e il terminal 2, collegati a un edificio centrale, chiamato Plaza airport, che ospita varie aree shopping. Entrambi i terminal hanno un soffitto alto e curvo progettato per emulare la forma di un'ala.

Terminal 1[modifica | modifica wikitesto]

Il terminal 1 è stato aperto nel 2005 e la sua struttura è simile a quella del terminal 2. Ha molti edifici a risparmio energetico e idrico e attualmente accoglie i voli delle compagnie non appartenenti a Star Alliance.

Terminal 2[modifica | modifica wikitesto]

Il terminal 2 è stato aperto nel 1993. Esso accoglie i voli delle compagnie Star Alliance, oltre a quelli di Condor, affiliata a Lufthansa.

  • Austria Austrian Airlines (Vienna)
  • Belgio Brussels Airlines (Bruxelles)
  • Germania Cirrus Airlines (Dresda)
  • Germania Condor (Agadir, Antalia [stagionale], Fuerteventura, Funchal, Gran Canaria, Heraklion [stagionale], Hurghada, Ibiza [stagionale], Jerez de la Frontera [stagionale], Kos [stagionale], Lanzarote, Larnaca [stagionale], Palma di Maiorca [stagionale], Rodi [stagionale], Sharm el-Sheikh, Santa Cruz de la Palma, Santorini [stagionale], Tenerife Sud)
  • Croazia Croatia Airlines (Spalato [dal 16 aprile; stagionale])
  • Islanda Icelandair (Reykjavik [stagionale])
  • Polonia Polskie Linie Lotnicze LOT (Varsavia)
  • Germania Lufthansa (Colonia/Bonn, Düsseldorf, Francoforte, Londra-Heathrow, Monaco di Baviera, Mosca-Domodedovo, Palma di Maiorca [stagionale], Parigi-Charles de Gaulle, Reykjavik [stagionale], Stoccarda, Vienna, Zurigo)
    • operato da Germania Contact Air (Düsseldorf [dal 2 aprile], Stoccarda)
    • operato da Germania Eurowings (Amsterdam, Göteborg-Landvetter, Manchester, Milano-Malpensa, Nizza, Norimberga, Parigi-Charles de Gaulle [dal 27 marzo], Stoccolma-Arlanda [dal 27 marzo], Vienna [dal 2 aprile])
    • operato da Germania Lufthansa CityLine (Amsterdam, Bastia [stagionale], Bergen [stagionale], Ginevra, Madrid, Manchester, Milano-Malpensa, Monaco di Baviera, Nizza, Oslo-Gardermoën, Stoccolma-Arlanda)
  • Danimarca Norvegia Svezia SAS (Copenaghen)
  • Svizzera Swiss International Air Lines (Zurigo)
  • Portogallo TAP Portugal (Lisbona)
  • Tunisia Tunisair (Djerba, Enfidha [dal 2 aprile], Monastir, Tunisi)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]