24: Live Another Day

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
24: Live Another Day
24 Live Another Day.png
Titolo originale 24: Live Another Day
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2014
Formato miniserie TV
Genere thriller, azione
Stagioni 1
Puntate 12
Durata 45 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Risoluzione 720p
Colore colore
Audio Dolby Digital 5.1
Crediti
Ideatore Joel Surnow, Robert Cochran
Interpreti e personaggi
Produttore esecutivo Brian Grazer, Howard Gordon, Kiefer Sutherland
Casa di produzione 20th Century Fox Television, Imagine Television, Teakwood Lane Productions
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 5 maggio 2014
Al
Rete televisiva Fox
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 16 giugno 2014
Al
Rete televisiva Fox
Opere audiovisive correlate
Originaria 24
Altre 24: The Game
24: Redemption

24: Live Another Day è una miniserie televisiva statunitense, in onda dal 5 maggio 2014 sulla rete televisiva Fox;[1] in Italia è trasmessa da Fox a partire dal 16 giugno dello stesso anno.[2]

Si tratta di un sequel di 24, la cui trama è ambientata quattro anni dopo gli eventi dell'ottava e ultima stagione della serie madre.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Jack Bauer, da quattro anni latitante e nel frattempo accusato di svariati crimini, ricompare a Londra per impedire un attentato al presidente statunitense, James Heller, nella capitale inglese assieme alla figlia Audrey per siglare un importante accordo militare con il governo britannico. Per sventare i piani di Margot Al-Harazi, vedova di un terrorista mediorientale e in cerca di vendetta, Bauer ha bisogno dell'aiuto della sua vecchia amica Chloe O'Brian; anche lei è nel frattempo scappata dallo spionaggio, per unirsi a una cellula antigovernativa dedita alla pubblicazione di documenti segreti. Le loro vicende finiscono per intrecciarsi con quelle di Kate Morgan, agente al suo ultimo giorno di lavoro alla stazione londinese della CIA.

Puntate[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Puntate di 24: Live Another Day.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica sorgente]

Personaggi principali[modifica | modifica sorgente]

Personaggi secondari[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Girata e ambientata a Londra,[3] la «miniserie evento» venne annunciata per la prima volta nel mese di maggio 2013. Pur mantenendo la tipica narrazione in tempo reale che ha caratterizzato la serie madre, tra i vari episodi sono presenti salti temporali, in modo che l'intera stagione copra, come spiegato dai produttori, solo le dodici ore più importanti della giornata narrata.[4]

Il ruolo di Margot inizialmente era stato affidato all'attrice Judy Davis, la quale lasciò il cast poco prima dell'inizio delle riprese per motivi personali, venendo quindi sostituita da Michelle Fairley.[5]

Il primo teaser trailer è stato diffuso durante la trasmissione televisiva del Super Bowl XLVIII, il 2 febbraio 2014.[6]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Michael Ausiello, Fox Announces Spring Premiere Dates for 24: Live Another Day, Surviving Jack and More in TVLine, 13 gennaio 2014. URL consultato il 4 febbraio 2014.
  2. ^ Sonja Della Ragione, 24: Live Another Day arriva in Italia su Fox! in Movieplayer.it, 4 aprile 2014. URL consultato l'11 aprile 2014.
  3. ^ (EN) Michael Ausiello, 24: Live Another Day to Shoot in London in TVLine, 3 ottobre 2013. URL consultato il 4 febbraio 2014.
  4. ^ (EN) Daniel Fienberg, Jack's Back: FOX confirms '24: Live Another Day' for Summer 2014 in Hitfix, 13 maggio 2013. URL consultato il 4 febbraio 2014.
  5. ^ (EN) Michael Ausiello, 24 Scoop: Fallen Game of Thrones Matriarch Michelle Fairley to Live Another Day in TVLine, 11 febbraio 2014. URL consultato il 12 febbraio 2014.
  6. ^ (EN) Alice Vincent, 24: Live Another Day, trailer in Telegraph, 3 febbraio 2014. URL consultato il 4 febbraio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione