Episodi di 24 (seconda stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: 24 (serie televisiva).

Episodio finale

La seconda stagione della serie televisiva 24 è stata trasmessa in prima visione negli Stati Uniti d'America da Fox dal 29 ottobre 2002 al 20 maggio 2003.

In Italia è stata trasmessa in prima visione satellitare da Fox dal 5 settembre al 23 novembre 2003, mentre in chiaro è stata trasmessa da Rete 4 dall'11 settembre all'11 dicembre 2004.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 8:00 a.m.-9:00 a.m. Dalle 8:00 alle 9:00 29 ottobre 2002 5 settembre 2003
2 9:00 a.m.-10:00 a.m. Dalle 9:00 alle 10:00 5 novembre 2002 5 settembre 2003
3 10:00 a.m.-11:00 a.m. Dalle 10:00 alle 11:00 12 novembre 2002 12 settembre 2003
4 11:00 a.m.-12:00 p.m. Dalle 11:00 alle 12:00 19 novembre 2002 12 settembre 2003
5 12:00 p.m.-1:00 p.m. Dalle 12:00 alle 13:00 26 novembre 2002 19 settembre 2003
6 1:00 p.m.-2:00 p.m. Dalle 13:00 alle 14:00 3 dicembre 2002 19 settembre 2003
7 2:00 p.m.-3:00 p.m. Dalle 14:00 alle 15:00 10 dicembre 2002 26 settembre 2003
8 3:00 p.m.-4:00 p.m. Dalle 15:00 alle 16:00 17 dicembre 2002 26 settembre 2003
9 4:00 p.m.-5:00 p.m. Dalle 16:00 alle 17:00 7 gennaio 2003 3 ottobre 2003
10 5:00 p.m.-6:00 p.m. Dalle 17:00 alle 18:00 14 gennaio 2003 3 ottobre 2003
11 6:00 p.m.-7:00 p.m. Dalle 18:00 alle 19:00 4 febbraio 2003 10 ottobre 2003
12 7:00 p.m.-8:00 p.m. Dalle 19:00 alle 20:00 11 febbraio 2003 10 ottobre 2003
13 8:00 p.m.-9:00 p.m. Dalle 20:00 alle 21:00 18 febbraio 2003 17 ottobre 2003
14 9:00 p.m.-10:00 p.m. Dalle 21:00 alle 22:00 25 febbraio 2003 17 ottobre 2003
15 10:00 p.m.-11:00 p.m. Dalle 22:00 alle 23:00 4 marzo 2003 24 ottobre 2003
16 11:00 p.m.-12:00 a.m. Dalle 23:00 alle 24:00 25 marzo 2003 24 ottobre 2003
17 12:00 a.m.-1:00 a.m. Dalle 24:00 alle 1:00 1º aprile 2003 31 ottobre 2003
18 1:00 a.m.-2:00 a.m. Dalle 1:00 alle 2:00 8 aprile 2003 31 ottobre 2003
19 2:00 a.m.-3:00 a.m. Dalle 2:00 alle 3:00 15 aprile 2003 7 novembre 2003
20 3:00 a.m.-4:00 a.m. Dalle 3:00 alle 4:00 22 aprile 2003 7 novembre 2003
21 4:00 a.m.-5:00 a.m. Dalle 4:00 alle 5:00 29 aprile 2003 14 novembre 2003
22 5:00 a.m.-6:00 a.m. Dalle 5:00 alle 6:00 6 maggio 2003 14 novembre 2003
23 6:00 a.m.-7:00 a.m. Dalle 6:00 alle 7:00 13 maggio 2003 23 novembre 2003
24 7:00 a.m.-8:00 a.m. Dalle 7:00 alle 8:00 20 maggio 2003 23 novembre 2003

Dalle 14:00 alle 15:00[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

La puntata inizia con l'arrivo di Jack Bauer e Nina Myers all'aeroporto dove salgono su un jet diretto a Visalia, dove Nina ha promesso di mettere in contatto Jack con la sua fonte, Mamhud Fahim, ed ottenere informazioni sull'attentato terroristico. Intanto il presidente David Palmer si occupa insieme ai suoi collaboratori di tenere nascosto alla stampa il sequestro del giornalista Ron Willand; dopodiché, essendo stato messo in guardia dall'ex moglie riguardo ad una reale possibilità di un complotto contro di lui ad opera di membri della sua amministrazione, chiede privatamente al capo del suo staff, Mike Novick, di indagare sulla faccenda suggerendogli di iniziare il controllo dal capo dell'NSA Roger Stanton. Intanto le condizioni di Mason iniziano a peggiorare, tanto che telefona al figlio con cui non ha più rapporti da anni tentando invano di convincerlo ad un incontro al CTU e dopo un aggiornamento da Tony riguardo agli interrogatori in casa Warner gli ornina di arrestare entrambi i sospettati. Ciò spingerà Kate ad iniziare ad indagare sui registri privati di suo padre. Jack e Nina atterrano a Visalia e lei gli comunica dove poter trovare Fahim ma, a seguito di un consulto in aeroporto con l'FBI, Jack decide di usare Nina come esca per attirararlo allo scoperto senza che abbia la possibilità di suicidarsi per compromettere le indagini. Nina viene così condotta nel negozio che Fahim usa come copertura e lasciata entrare con una cimice, ma a causa di problemi ed interferenze durante il colloquio tra i due Jack ordina l'irruzione e Nina ne approfitta per tentare di scappare. Tuttavia Jack riesce ad intercettarla quasi subito e, dapprima tentato di ucciderla, si limita a rimettergli le manette. Mason decide di far prelevare suo figlio da un agente pur di avere la possibilità di parlargli; gli rivela che gli resta poco da vivere e gli da accesso al suo conto in banca, intimandogli infine di lasciare immediatamente la città per la sua sicurezza. Nel frattempo Kim Bauer è in viaggio col suo ragazzo e la bambina dei Matheson verso casa di sua zia fuori città; durante il tragitto vengono fermati da un agente di polizia che, dopo aver controllato i documenti, si accorge che cola del sangue dal retro dell'auto. La puntata si chiude con la scoperta del corpo privo di vita della Sig.ra Matheson all'interno del bagagliaio.

Dalle 15:00 alle 16:00[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

La puntata si apre con Kim Bauer e il suo ragazzo che tentano inutilmente di discolparsi con l'agete di polizia e vengono arrestati. Nel frattempo Tony è appena arrivato al CTU con i sospettati Bob Warner e Reza Nayev; qui riceve un rapido aggiornamento sulle vittime ed ottiene carta bianca da Mason per ottenere in qualsiasi modo le informazioni in loro possesso. Intanto Sherry Palmer riesce a scoprire il sequestro di Ron Willand e, dopo aver criticato Palmer per aver preso questa decisione, chiede di avere la possibilità di parlargli per convincerlo al silenzio. A Visalia l'interrogatorio all'informatore di Nina, Mamhud Fahim, non da alcun risultato per la sua mancanza di collaborazione, pertanto Jack decide di portare sia Nina che Fahim al CTU di Los Angeles. Intanto Kate Warner continua ad indagare sui movimenti bancari del padre insieme ad un investigatore privato; quest'ultimo riesce a farle scoprire che il padre ha prelevato quasi mezzo milione di dollari dal suo fondo societario per devolverlo ad un noto finanziatore del terrorismo ed abbia anche accesso ad informazioni governative. Durante l'interrogatorio con Tony Almeida, Bob Warner rivela infatti di lavorare per la CIA e che ha agito seguendo degli ordini precisi. Mentre Tony fa le opportune verifiche per la storia di Warner, Kim contatta il CTU che la mette subito in contatto con Jack, ancora in volo. Kim gli spiega disperata la sua situazione, ma proprio in quel momento Nina riesce a farsi dire sottovoce l'ubicazione della bomba da Fahim e subito dopo lo uccide tagliandogli la gola pe mettersi in una posizione di intoccabilità. Rivela che darà l'informazione a Jack solo dopo essere atterrati a San Diego. La puntata si chiude con tre risvolti piuttosto gravi: Ron Willand riesce a sottrarsi al sequestro e organizza un incontro con la stampa in cui rivela che incombe una minaccia terroristica ai danni della sicurezza nazionale; Kate Warner e l'investigatore privato vengono rapiti mentre escono di casa e il jet in cui si trovano Jack e Nina comincia a precipitare a seguito di un'esplosione vicino al timone di coda.

Dalle 16:00 alle 17:00[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il Presidente Palmer scopre dal filmato di una videocamera di sicurezza che Richard Harmous ha fatto uscire Willand dalla stanza in cui era trattenuto. L'attenzione si sposta quindi sul jet che ospita Jack e Nina; Jack comunica a Mason le coordinate approssimative del luogo dove tenteranno di fare un atterraggio di fortuna ed entrambi tentano inutilmente di estorcere le informazioni a Nina nel caso non si salvassero. Palmer programma una conferenza stampa dove intende rimediare alle dichiarazioni di Willand e poco dopo apprende da Novick che il jet di Bauer si è schiantato. Jack, uscito dai rottami dell'aereo quasi illeso, trova Nina poco distante ed è costretto a rianimarla. Nel frattempo al CTU scoprono che l'incidente era in realtà dovuto a missili terra-aria; Mason entra, quindi, fuorioso nella sala interrogatori dove sono rinchiusi Bob Warner e Reza Nayev e, dopo averli torchiati, offre l'immunità al primo di loro che collaborerà. Reza si dimostra visibilmente sconvolto alla notizia dell'ordigno nucleare, pertanto si offre di dare agli agenti del CTU delle prove contro il suocero. Intanto Jack e Nina iniziano a allontanarsi dal luogo del disastro, quando vedono dei soldati che uccidono a sangue freddo i restanti superstiti. Jack decide, quindi, di liberare provvisoriamente Nina per farsi aiutare a respingerli. Intanto Kate Warner si sveglia accanto al suo sequestratore che si rivela essere Sier Dalì, una vecchia conoscenza di Reza, motivo dei suoi primi sospetti sul futuro cognato. Questi la conduce in una sala dove stanno torturando l'investigatore privato per capire cosa sono riusciti a scoprire insieme. Jack e Nina riescono a respingere i soldati fino all'arrivo della squadra di soccorso ma, prima che quest'ultima li abbia raggiunti, Nina riesce a mettere sottotiro Jack esigendo di parlare col presidente. In ospedale, Kim Bauer e il suo ragazzo sono ancora ammanettati in attesa di essere trasferiti alla centrale di polizia di Los Angeles; qui Kim riesce a vedere un'ultima volta la figlia dei Matheson, la quale gli comunica che andrà a stare dalla zia a Santa Barbara. Il CTU, appresa la situazione di Jack, mette Nina Myers in contatto con il presidente; la sua richiesta consiste nel rivelare l'ubicazione della bomba in cambio della grazia anche per l'omocidio di Jack. A malincuore e sotto l'insistenza dello stesso Jack, il presidente accetta la proposta di Nina, esortandola, però, a non ucciderlo finché non avranno trovato la bomba. Nina rivela quindi che essa si trova a casa di Sier Dalì. Dalì si convince che entrambi i suoi prigionieri non sanno nulla ed uccide l'investigatore ordinando ad uno dei suoi uomini di fare altrettanto con Kate; la puntata si chiude con Jack ancora tenuto sottotiro da Nina.

Dalle 17:00 alle 18:00[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

La puntata si apre con un breve discorso di Palmer che tenta di rassicurare la stampa. Nel frattempo Jack, ancora tenuto sotto tiro da Nina Myers, riesce con l'inganno a farla muovere di qualche passo permettendo ad un cecchino di colpirla e ad una squadra di riprenderla in custodia. Osservando i corpi dei soldati che ha appena ucciso, Jack riconosce un particolare tatuaggio e comunica subito al presidente Palmer che quei soldati erano tutti americani membri dell'Unità Operativa Speciale Sotto Copertura, comandata da un certo "Colonnello Ron Samuels" e finanziata in segreto dall'NSA. Nel frattempo Kim Bauer e il suo ragazzo vengono caricati in un'auto della polizia diretta al distretto di Los Angeles, ma durante il tragitto fanno divampare un piccolo incendio facendo uscire di strada la vettura; Kim riesce a liberarsi dalle manette e chiama subito un'ambulanza per soccorrere il suo ragazzo e l'agente di polizia, entrambi feriti gravemente. Intanto Kate Warner è ancora tenuta in ostaggio in casa di Sier Dalì dove sta per essere uccisa, ma fuori dalla casa c'è già Jack con una squadra che si prepara all'irruzione. Il sequestratore, avvertita la presenza degli agenti, usa Kate come scudo umano, ma Jack riesce a stordirlo con un proiettile di gomma. Il sequestratore però ingoia un capsula di cianuro morendo in pochi attimi. Intanto il presidente Palmer è deciso a far arrestare Roger Stanton (capo dell'NSA) dopo la precedente conversazione con Jack; Sherry lo convince a cercare prima delle prove e scopre che Stanton ha dato l'ordine di aprire un canale di comunicazione segreto per la CIA. Subito dopo, però, Sherry informa di nascosto Stanton rivelandosi anch'essa una traditrice implicata nel complotto. Con la collaborazione con Kate Warner, Jack crede di poter rintracciare Sier Dalì e le chiede di venire con lui per poterlo identificare. Nel Frattempo Reza, volendo dimostrare che Bob Warner ha finanziato l'attentato, scopre che un'altra persona ha usato il suo computer: Marì Warner! La puntata si chiude con Marì che proprio in quell'istante entra nella stanza ed uccide l'agente del CTU e infine Reza.

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione