W le donne (programma televisivo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
W le donne
Paese Italia
Anno 1984 - 1986
Genere game show
Durata 120 min
Lingua originale italiano
Crediti
Conduttore Amanda Lear, Andrea Giordana
Regia Giancarlo Nicotra, Romolo Siena
Casa di produzione Bruno Cavagna
Rete televisiva Canale 5
Retequattro

W le donne è stato un programma televisivo italiano trasmesso il venerdì sera a partire dall'autunno 1984 dapprima su Canale 5 per tredici puntate per poi trasferirsi su Retequattro sempre il venerdi per 20 settimane e infine la domenica sera (dalla stagione 85/86) per un nuovo ciclo di trentacinque puntate.

La prima serie è andata in onda dal 19 ottobre 1984, la seconda dal 18 gennaio 1985 e la terza dal 4 ottobre 1985 al 25 maggio 1986.[1]

I conduttori del programma erano Amanda Lear e Andrea Giordana, con l'aggiunta, nella seconda edizione, del comico Maurizio Micheli che interpretava il ruolo di Susi, comare pugliese in fuga dal marito e dai figli per partecipare al programma. Lo show, che ottenne ottimi ascolti, prevedeva che quattro concorrenti si sottoponessero ad alcune prove di abilità, candid camera, seduzione e di capacità dialettiche per conquistare il titolo di "donna più" della settimana assegnato dal pubblico, che attribuiva alla vincitrice una pelliccia e un viaggio alle Maldive.[1] Tra le concorrenti si segnalano anche una ancora sconosciuta Simona Ventura e la futura esponente politica Daniela Santanchè, mentre valletta del programma era la pressoché esordiente Alba Parietti.[1][2]

La sigla finale Ritmo Salsa della prima edizione, scritta da Cristiano Malgioglio, era cantata da Amanda Lear. La sigla finale della seconda edizione, sempre cantata da Amanda Lear, era Women.[1] Le scenografie erano scelte da Silvio Berlusconi, che da pochi anni aveva creato la Fininvest.[1]

Nel 1986 per alcuni mesi il programma andò in onda anche sul network francese La Cinq il sabato sera alle 20.30 con il titolo "Cherchez la femme", sempre condotto dalla Lear affiancata dal francese Christian Morin. La sigla finale dell'edizione francese, cantata da Amanda Lear, era Les Femmes. Le registrazioni avvenivano nel medesimo studio della versione italiana a Cologno Monzese ma con ospiti e concorrenti francesi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Baroni, pagg. 314-315
  2. ^ Ruffini, pagg. 44-56

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione