W.I.T.C.H.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Witch.
W.I.T.C.H.
fumetto
WitchLogo.png
Logo della serie
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
AutoreElisabetta Gnone
Char. designAlessandro Barbucci, Barbara Canepa
EditoreThe Walt Disney Company Italia
1ª edizione3 aprile 2001 – ottobre 2012
Periodicitàmensile
Albi139 (completa)
Generefantasy, soprannaturale

W.I.T.C.H. è un fumetto italiano ideato da Elisabetta Gnone, Alessandro Barbucci e Barbara Canepa nel 2001 e prodotto da Disney Italia, presto diventato un successo su scala planetaria, portando alla creazione di numerosi progetti correlati: una serie animata omonima francese nel 2004, un manga, un videogioco, una serie di romanzi, manuali e merchandising vario. Il fumetto ha chiuso a ottobre 2012 con l'albo numero 139.

Witch significa "strega" in inglese, ma le W.I.T.C.H. non lo sono, infatti il titolo nasce dalle iniziali dei nomi delle protagoniste femminili, cinque adolescenti umane di 13-14 anni, dotate di poteri magici.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

W.I.T.C.H., uno dei primi fumetti italiani Disney per ragazze[1], nacque nel 1999[2] da un'idea di Elisabetta Gnone, che decise di creare un fumetto con protagoniste cinque ragazze aventi il controllo di un elemento della natura, che lottavano contro il male. Alessandro Barbucci creò il character design insieme a Barbara Canepa, che si occupò del colore[3]. Francesco Artibani si unì poi al progetto come sceneggiatore, e in seguito al suo arrivo venne rimossa dalla stesura provvisoria Paperina, che affiancava le W.I.T.C.H. nelle loro avventure[1][4].

Il fumetto uscì per la prima volta nel 2001 ed erano inizialmente previsti solo dodici albi (ridotti a nove con il proseguire della stesura), ma la situazione cambiò quando arrivarono i risultati delle vendite: W.I.T.C.H. aveva infatti ottenuto un grande successo[1], raggiungendo le 200.000 copie vendute mensilmente dopo soli 15 albi[5], e venendo letto sia dal pubblico femminile, per il quale era prevalentemente destinato, sia da quello maschile[1]. Al 2004, era stato distribuito in più di 70 Paesi nel mondo, vendendo più di 20 milioni di copie ogni anno[3][6], di cui 11,6 nella sola Europa[7]. Nel dettaglio: nel 2002, in Italia vendette più 250.000 copie al mese e oltre 3.000.000 di copie all'anno; in Germania e in Francia oltre 140.000 al mese e quasi un milione e mezzo all'anno; in Spagna 150.000 copie al mese[3][8]. In quattro anni divenne il quarto periodico nel mondo per numero di edizioni, dopo Cosmopolitan, Selezione dal Reader's Digest ed Elle[9]. A partire dal 2008, il fumetto subì però un progressivo calo delle vendite, che si dimezzarono entro il 2011[10][11].

In tutto il mondo, il marchio W.I.T.C.H. si affermò nel campo del merchandising e della cancelleria. Si arrivò poi alla creazione di un manga nel 2003, una serie animata nel 2004, un videogioco nel 2005. Nel 2011, il fumetto compì dieci anni, considerevole per un periodico[12]; l'anno successivo, a maggio, approdò in formato digitale su iBookstore[13][14], e a ottobre venne chiuso con l'uscita dell'albo numero 139.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima serie: I dodici portali (Nº 1-12)[modifica | modifica wikitesto]

Will Vandom, Irma Lair, Taranee Cook, Cornelia Hale e Hay Lin Lin, cinque comuni adolescenti che vivono nella città di Heatherfield, scoprono di avere poteri magici legati alle forze della natura: insieme formano le W.I.T.C.H., Guardiane della Muraglia che separa la Terra e gli altri pianeti dalla zona oscura del Metamondo, avente come capitale Meridian. Grazie al Cuore di Kandrakar, un monile donato a Will da Yan Lin, possono trasformarsi in creature magiche e chiudere i Portali della Muraglia, per impedire ai Metamondesi di arrivare a Heatherfield.

Phobos, malvagio principe del Metamondo, di cui ha usurpato il trono, desidera che la Muraglia venga abbattuta per poter assorbire l'energia degli altri mondi, avendo ormai prosciugato, con la sua sete di potere, quella del proprio. Per questo motivo, invia il suo sottoposto, Lord Cedric, a Heatherfield, dove vive, ignara della propria identità, Elyon, sua sorella minore e legittima erede al trono. Cedric riesce a convincere Elyon che le Guardiane sono malvagie e l'hanno tenuta separata da Phobos per anni: in questo modo la fa avvicinare al fratello, che in realtà mira solo ad assorbire gli immensi poteri della ragazza per portare a termine il suo piano. Dopo molte peripezie, le W.I.T.C.H., aiutate dai ribelli guidati da Caleb e da Elyon, che riesce infine a scoprire la verità, sconfiggono Phobos, che viene imprigionato con Cedric nella fortezza di Kandrakar. Scongiurato il pericolo rappresentato dal principe, la Muraglia viene abbattuta dall'Oracolo ed Elyon sale al trono di Meridian.

Seconda serie: Il ritorno di Nerissa (Nº 13-24)[modifica | modifica wikitesto]

Durante la battaglia finale contro Phobos, Caleb è stato trasformato in un fiore: Cornelia, innamorata di lui, fa di tutto per riuscire a restituirgli le sue sembianze umane e si allontana dalle altre Guardiane. A causa dei loro continui litigi, i loro poteri si indeboliscono e Luba, custode delle Stille degli elementi, cerca di convincere l'Oracolo che le W.I.T.C.H. non sono adatte al loro compito: per farle cadere in fallo, manomette le Stille in modo che le ragazze, utilizzando la loro magia, creino involontariamente un Cangiante, una creatura che si impossessa di tutti i loro poteri, per poi entrare nel corpo di Cornelia. Quest'ultima, diventata eccezionalmente potente, riesce a ridare vita a Caleb.

L'unione dei poteri degli elementi in un'unica persona, però, fa avverare una profezia: viene così liberata Nerissa, l'ex-leader del precedente gruppo di Guardiane, formato da Yan Lin, Halinor, Kadma e Cassidy. A causa del potere del Cuore di Kandrakar, era diventata malvagia e aveva ucciso Cassidy, a cui l'Oracolo aveva consegnato l'amuleto accorgendosi del cambiamento avvenuto in lei. Grazie a un tranello, Nerissa riesce a prendere il Cuore di Kandrakar a Will, ma lo spirito di Cassidy fa un dono speciale alla ragazza, donandole una copia del Cuore di Kandrakar, la Luce di Cassidy, con il quale le W.I.T.C.H. riescono a sconfiggere l'ex-Guardiana e riconquistare l'amuleto originale. Will, inoltre, scopre che Kadma vive a Fadden Hills, città dove la ragazza aveva abitato prima di trasferirsi a Heatherfield, e l'ha sempre tenuta d'occhio. La donna paga il padre di Will, Thomas, quando questi arriva in città e minaccia di chiedere la custodia della figlia se non riceverà del denaro.

Terza serie: Il regno di Arkhanta (Nº 25-36)[modifica | modifica wikitesto]

Taranee, risentita perché l'Oracolo non racconta mai tutta la verità alle Guardiane, decide di lasciare il gruppo e viene sostituita da Orube, una guerriera proveniente dal pianeta Basiliade che non è dotata di poteri magici, ma è molto abile nel combattimento. Mentre Orube si ambienta a Heatherfield, Cornelia, Taranee e Hay Lin partono per un viaggio-studio in una città molto distante, Redstone. Le accompagna Ralph Sylla, agente dell'Interpol specializzato in fenomeni paranormali, che si finge un professore e indaga su di loro con il sospetto che abbiano poteri magici: scoperto il segreto delle W.I.T.C.H., l'Interpol rapisce Will per studiarla, senza sospettare che si tratti della sua Goccia Astrale, una copia priva di poteri magici. L'Oracolo interviene e fa dimenticare a tutti la scoperta dei poteri delle ragazze, permettendo loro di concentrarsi sulla missione che nel frattempo hanno ricevuto.

Ari, sovrano di Arkhanta, intende distruggere Kandrakar perché l'Oracolo si è rifiutato di guarire suo figlio, Maqi: il bambino vive in un mondo tutto suo, non parla né sorride e nessuna cura medica lo può aiutare. Ari si era anche rivolto alla banshee Yua, ma nemmeno lei poté aiutarlo, quindi l'uomo la mise in catene, costringendola ad esaudire tutti i suoi desideri. L'Oracolo manda le Guardiane come ambasciatrici per farlo ragionare, ma Ari non sente ragioni e le attacca tramite la banshee. Le W.I.T.C.H. e Orube riescono a liberare la banshee e a guarire Maqi, rendendolo un bambino normale. Taranee riprende il suo posto e Orube decide di rimanere a Heatherfield.

Le W.I.T.C.H. devono anche vedersela con le Gocce Astrali, che si ribellano chiedendo libertà e indipendenza, e scappano dalla città. Ritrovate grazie all'aiuto di Orube, l'Oracolo permette alle Gocce di crearsi una nuova vita con un aspetto diverso, dopo aver sgridato le Guardiane per aver trattato con leggerezza le loro gemelle non magiche.

Quarta serie: Il potere di Endarno (Nº 37-49)[modifica | modifica wikitesto]

Endarno, uno dei saggi di Kandrakar, riesce a mettere la Congrega contro l'Oracolo e a farlo cacciare dalla Fortezza: l'uomo è quindi costretto a tornare al suo pianeta d'origine, Basiliade, e a riprendere il suo vecchio nome di Himerish, che aveva dimenticato, mentre Endarno viene scelto come nuovo Oracolo. Le W.I.T.C.H. scoprono che, in realtà, Endarno è Phobos travestito, e il vero saggio è rinchiuso nella Torre delle Nebbie al posto del principe. Phobos si accanisce contro le Guardiane e contro sua sorella Elyon, colpevole di avergli rubato il suo potere. Il piano del principe viene sventato ed egli si getta nell'abisso che circonda Kandrakar pur di non farsi catturare, ma il suo spirito resta vivo nella clessidra del Soffio del Tempo che aveva dato a Cornelia: le W.I.T.C.H. riescono però a distruggerlo e a riportare la pace.

Quinta serie: Il mondo nel libro (Nº 50-63)[modifica | modifica wikitesto]

Cedric, privo di poteri, viene mandato sulla Terra dall'Oracolo per redimersi, ma il mutaforma progetta, piuttosto, di ottenere di nuovo la sua magia e vendicarsi delle W.I.T.C.H. Riprende il controllo della sua libreria e si mette alla ricerca di libri che possano servire allo scopo: trova così il Libro degli Elementi, nel quale è imprigionato il malvagio alchimista Jonathan Ludmoore. Questi vuole tornare in libertà, così risucchia al proprio interno Matt, il ragazzo di Will, per costringere le W.I.T.C.H. ad aprire il libro. Le Guardiane devono trovare le Pietre degli Elementi, affrontando i loro Custodi Eterni per conquistarle. Aperto il libro, le W.I.T.C.H., Cedric ed Orube vengono risucchiati al suo interno: qui attraversano i vari capitoli per arrivare all'ultimo, dove Matt è prigioniero. Ludmoore, intanto, vuole rubare il Cuore di Kandrakar, l'ultima Pietra degli Elementi, per ottenere l'agognata libertà, e incarica Cedric di convincere Will a cedere il monile. Quando la Guardiana sta per rinunciare al Cuore di Kandrakar, Orube la ferma e Ludmoore scaglia una fulmine contro di lei: Cedric protegge la ragazza, di cui è innamorato, e viene colpito al suo posto, venendo ucciso. Arrivate all'ultimo capitolo, le W.I.T.C.H. combattono contro Ludmoore e riescono a distruggerlo grazie a uno stratagemma di Matt: cancellare il nome di Ludmoore dal libro in modo che sparisca. Terminata la missione, Orube, distrutta dalla morte di Cedric, torna a Basiliade, mentre Susan, la madre di Will, si sposa con il professor Dean Collins.

Sesta serie: Ragorlang (Nº 64-74)[modifica | modifica wikitesto]

Hay Lin è tormentata da incubi popolati da un uomo che urla. Durante una cena con Karl e Tecla Ibsen, due vecchi amici della famiglia di Eric, il suo ragazzo, viene a conoscenza dell'esistenza dei Ragorlang, creature capaci di risucchiare l'energia vitale delle persone lasciando il malcapitato in uno stato catatonico. È la stessa Tecla a generare i Ragorlang per mantenere un aspetto giovane. La donna tenta di assorbire l'energia vitale di Hay Lin, che è molto forte perché è dotata di poteri magici, ma le W.I.T.C.H. intervengono salvando la ragazza. L'incontro con il Ragorlang, però, le lascia il marchio della creatura negli occhi.

Passata l'estate, le ragazze ritornano a scuola, dove un misterioso oculista, il dottor Edward Folkner, dimostra un particolare interesse per lo sguardo di Hay Lin. Le ragazze decidono pertanto di introdursi nella sua casa, scoprendo un collegamento fra questi e Tecla. Gli incubi di Hay Lin peggiorano e la ragazza si allontana dalle amiche, che non la comprendono. Abbandonata a se stessa, cade preda della paura, trasformandosi nel Ragorlang che fino a quel momento aveva dormito dentro di lei. Guidata da Tecla, attacca le compagne, ma viene salvata da Folkner, che si scopre essere un cacciatore di Ragorlang, che la libera dal mostro. Successivamente, il piccolo WE permette involontariamente il passaggio su Heatherfield di un raggio carico di energia magica, che fa riacquistare le forze a Tecla. Partite per una gita scolastica, le W.I.T.C.H. si trovano ad affrontare i Superragorlang, riflessi del loro potere, che rubano il Cuore di Kandrakar a Will. Le ragazze hanno la meglio, ma una minuscola ombra si insinua nel Cuore. Folkner, assorbita la forza di tutti i Ragorlang, se ne serve per diventare un Ragorlang egli stesso, ma le W.I.T.C.H., anche grazie all'aiuto di Tecla, lo sconfiggono.

Settima serie: New Power (Nº 75-86)[modifica | modifica wikitesto]

Matt ruba i poteri delle W.I.T.C.H., mentre Kandrakar si isola dal mondo esterno per proteggersi da una nuova minaccia che la sta attaccando direttamente. Le Guardiane, isolate e senza poteri, sono disperate per la nuova condizione, tranne Cornelia. Matt rivela di essere il ladro del Cuore di Kandrakar e dei loro poteri, ma di averlo fatto per ordine dell'Oracolo, che dona alle W.I.T.C.H. poteri nuovi e più forti. Per imparare a gestirli, ognuna deve trovare la radice della propria magia. Nel frattempo, Dark Mother, una donna che ha poteri sulla natura, riesce a penetrare a Kandrakar. Le W.I.T.C.H., con l'aiuto di Yan Lin, riescono a sconfiggerla e ad impedire che la fortezza di Kandrakar, contaminata dalle radici del suo albero nero, vaghi alla deriva nell'universo. Al termine di quest'ultima prova, Himerish lascia il suo ruolo e i suoi poteri a Yan Lin, che diventa il nuovo Oracolo.

Anche sul piano personale le W.I.T.C.H. devono affrontare dei cambiamenti: Taranee scopre di essere stata adottata e vuole notizie sui suoi veri genitori; Hay Lin cambia casa; Irma si innamora di Stephen, un vecchio amico, e gli rivela i suoi poteri; Cornelia inizia a uscire con Peter, il fratello di Taranee; Will apprende che sua madre è incinta e che il nuovo fratellino, William, ha poteri magici.

Ottava serie: Teach 2b W.I.T.C.H. (Nº 87-99)[modifica | modifica wikitesto]

Le W.I.T.C.H. vengono a sapere che a Heatherfield esistono alcuni esseri umani magici e ricevono il compito di individuare queste persone per insegnare loro come usare i poteri. Sede delle lezioni è un pullman rosa guidato da Kandor, uno dei Saggi di Kandrakar, che si occupa anche di liberare i Lumien, le stringhe magiche che conducono alle persone magiche.

Nel frattempo, Takeda Foreman, presidente della Takeshita Inc., vuole distruggere tutta la magia, ritenendola malvagia perché l'ha allontanato da sua figlia Mariko, la cui mente è stata catapultata nel Mondo Veloce: qui conosce Liam e se ne innamora. Liam, le W.I.T.C.H. e la sorella minore di Mariko, Shinobu, cercano di sconfiggere la Regina Bianca del Mondo Veloce per riportare indietro Mariko.

Nona serie: 100% W.I.T.C.H. (Nº 100-139)[modifica | modifica wikitesto]

La nona serie, non è costituita da un vero e proprio arco narrativo, ma da storie autoconclusive alternate a piccoli archi narrativi pubblicati in totale discontinuità:

  • Negli albi 104-111, le W.I.T.C.H. incontrano i Runici, gruppo di esseri magici aventi i loro stessi poteri: Nashter (Energia), Darmon (Fuoco), Shaun (Aria), Cromo (Terra) e Ran-rah (Acqua). I cinque vogliono rovesciare Kandrakar, e si nascondono nelle zone più buie del cosmo. Nell'albo 111, Nashter si trasferisce sulla Terra dopo essere stato bandito dal Consiglio della sua razza per aver perso contro le Guardiane di Kandrakar, e si innamora di Will.
  • Negli albi 106-107, Nihila, un'antica incantatrice, tiene prigionieri i segni dello Zodiaco (tutti tranne la Bilancia) per governare i destini delle persone, ma non può controllare quelli degli esseri magici: ciò, però, non le impedisce di modificare quelli delle persone che circondano le Guardiane. Le W.I.T.C.H. riescono a non far avverare quello che Nihila ha in serbo per i loro cari, così l'incantatrice le sfida alle prove degli elementi: Will, non avendo potere sugli elementi, viene sconfitta, e così anche Taranee, Irma e Cornelia. Hay Lin riesce, invece, a sconfiggere Nihila, permettendo a tutti di tornare a vivere liberamente.
  • Negli albi 120-123-126, le W.I.T.C.H. devono salvare il mondo e, soprattutto, gli alunni della loro scuola magica dalle tre sorelle: Lady Giga, Lady Crash e Lady Kimikal. Le tre donne riescono ad assorbire la magia degli alunni delle Guardiane e quelli delle stesse W.I.T.C.H., ma periscono perché il potere è troppo grande per loro.
  • Negli albi 131-133-135-138-139, le W.I.T.C.H. sono costrette ad affidare i poteri ad Elyon perché hanno esaurito i loro compiti: si trovano quindi davanti alla scelta se tornare a una normale vita da adolescenti oppure diventare sovrane magiche. Le W.I.T.C.H. scelgono questo ultimo percorso e devono superare alcune prove. La prima prova prevede di far incontrare i Loones e i Sools, abitanti del pianeta Sooloo divisi da una barriera: una volta completata con successo, ottengono il dominio sulla magia dei Sentimenti. Durante la seconda prova, vengono intrappolate in corpi da bambine e devono ritornare adolescenti: acquisiscono così il controllo dello Spazio e del Tempo. Con il proseguire della storia, le W.I.T.C.H. riescono a portare a termine, a volte con difficoltà, tutte le prove, diventando sovrane magiche e ottenendo un nuovo potere: quello di potersi riunire in un'unica Guardiana, Sixtar.

Tra gli altri spicca l'albo 121, Dieci anni dopo, celebrativo per i dieci anni di pubblicazione del mensile.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Albi di W.I.T.C.H..

Gli albi pubblicati sono 139, mentre gli albi speciali sono 17.

A partire dall'albo numero 64, nella rivista è stato incluso WElcome, un magazine collegato alla serie, che tratta però di problematiche quotidiane tipiche del mondo adolescenziale, come la bellezza e l'amore, e contiene solo brevi fumetti che introducono i vari argomenti. WElcome aveva cominciato a essere pubblicato separatamente da W.I.T.C.H. a maggio 2005 ed era durato per undici mesi, prima di essere accorpato alla rivista principale.

La serie è stata ristampata sei volte:

  • da febbraio 2003 a dicembre 2006 i primi 36 albi, sotto il titolo La ristampa del mitico W.I.T.C.H;
  • in occasione del lancio del cartone animato su Italia 1, da novembre 2005;
  • nel 2007 da Mondadori con il titolo di "W.I.T.C.H. - Alle origini della magia" in 12 volumi contenenti 3 episodi ciascuno (ovvero i primi 36 numeri);
  • in formato pocket da novembre 2012 con il titolo W.I.T.C.H. - Le origini[15][16]. In questa versione è stata ristampata solo la prima serie, in quattro mini-albi contenenti tre storie l'uno;
  • in formato omnibus da marzo 2016, in due volumi da 400 pagine contenenti la prima serie[17].
  • nel 2017 in quattro volumi con cover d'autore by Mirka Andolfo che comprendono i primi 12 volumetti.

Nelle ristampe non sono presenti le rubriche, ma solo il fumetto.

Romanzi a fumetti[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti d'America sono usciti otto romanzi a fumetti, a partire dal 2005, contenenti ognuno due storie, pubblicati dalla casa editrice Hyperion Books.

  1. (EN) The Power of Friendship, 30 maggio 2005, ISBN 978-0-7868-3674-1.
  2. (EN) Meridian Magic, 2005, ISBN 978-0-7868-3912-4.
  3. (EN) The Revealing, dicembre 2005, ISBN 978-0-7868-3655-0.
  4. (EN) Between Light and Dark, febbraio 2006, ISBN 978-0-7868-3656-7.
  5. (EN) Legends Revealed, maggio 2006, ISBN 978-0-7868-4876-8.
  6. (EN) Forces of Change, ottobre 2006, ISBN 978-0-7868-4877-5.
  7. (EN) Under Pressure, aprile 2007, ISBN 978-1-4231-0618-0.
  8. (EN) An Unexpected Return, settembre 2007, ISBN 978-1-4231-0903-7.

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il fumetto di W.I.T.C.H. non approdò mai in Giappone, ma venne realizzato un manga ispirato ad esso, disegnato dalla mangaka Haruko Iida. Pubblicato dal 2003 al 2004 dalla Kadokawa Shoten e raccolto in due volumi tankōbon, è uscito anche in Italia nel 2008, nella collana Disney Manga[18].

Il manga non differisce molto dal fumetto italiano, pur adattando solo i primi tre albi (Halloween, I dodici portali e L'altra dimensione). In particolare, il segmento relativo a Halloween è molto più lungo e occupa quasi tutto il primo volumetto. Poche le modifiche apportate, che riguardano principalmente l'aggiunta di nuove scene e spunti narrativi. L'unico nuovo personaggio introdotto è Nagar, un cavallo sputafuoco che appartiene a Elyon: la leggenda di lui racconta che colui che lo domerà è destinato a diventare re.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di W.I.T.C.H..

W.I.T.C.H.[modifica | modifica wikitesto]

Le cinque W.I.T.C.H. nella serie animata
  • Will Vandom: Leader delle Guardiane e custode del Cuore di Kandrakar, il suo potere è la Pura Energia. È insicura e sensibile, ma sa essere coraggiosa e determinata.
  • Irma Lair: Guardiana dell'Acqua. È una ragazza molto spiritosa, solare e allegra.
  • Taranee Cook: Guardiana del Fuoco. È timida e intelligente.
  • Cornelia Hale: Guardiana della Terra, è razionale, orgogliosa e sempre alla moda.
  • Hay Lin Lin: Guardiana dell'Aria, ama l'arte ed è molto dolce e creativa.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Caleb: capo dei ribelli di Meridian che si oppongono a Phobos ed ex-Mormorante.
  • Oracolo (Himerish): capo della congrega di Kandrakar.
  • Elyon Portrait: sorella minore di Phobos e legittima erede al trono di Meridian.
  • Yan Lin: nonna di Hay Lin, è stata anche lei una Guardiana.
  • Orube: guerriera originaria di Basiliade, affianca le W.I.T.C.H. nella terza, nella quarta e nella quinta serie del fumetto.
  • Matt Olsen: ragazzo di Will, conosce il segreto delle Guardiane.
  • Susan Vandom: madre di Will, è divorziata dal marito.
  • Dean Collins: professore di storia di Will e successivamente suo padre acquisito.
  • William Collins: fratellastro di Will, è dotato di poteri magici come la sorella.
  • Anna Lair: madre acquisita di Irma.
  • Tom Lair: poliziotto e padre di Irma.
  • Christopher Lair: fratellastro di Irma, con cui litiga spesso. Ha sette anni.
  • Theresa Cook: madre di Taranee, lavora come giudice.
  • Lionel Cook: padre di Taranee. È un ex-avvocato ora psicologo.
  • Peter Lancelot Cook: fratello maggiore di Taranee.
  • Elizabeth Hale: madre di Cornelia.
  • Harold Hale: padre di Cornelia.
  • Lilian Hale: sorella minore di Cornelia, con cui litiga spesso.
  • Joan Lin: madre di Hay Lin.
  • Chen Lin: padre di Hay Lin. Insieme alla moglie gestisce un ristorante cinese, il Silver Dragon.
  • Napoleone: il gatto nero parlante della famiglia Hale, regalato a Cornelia da Will.
  • Lattuga: La tartaruga di Irma.

Nemici[modifica | modifica wikitesto]

  • Principe Phobos: malvagio principe di Meridian, ne ha usurpato il trono.
  • Lord Cedric: feroce e brutale braccio destro di Phobos. È lui ad avvicinare Elyon e a svelarle la sua vera identità.
  • Nerissa: ex-Guardiana ed ex-custode del Cuore di Kandrakar divenuta una ragazza malvagia e assetata di potere.
  • Cavalieri della vendetta: seguaci di Nerissa.
  • Raphael Sylla: agente dell'Interpol che indaga sulle W.I.T.C.H. per verificare se abbiano o meno poteri magici.
  • Ari di Arkhanta: sovrano di Arkhanta, è furioso con l'Oracolo che non ha voluto curare suo figlio Maqi.
  • Yua: banshee serva di Ari, che l'ha catturata con un tranello.
  • Endarno: saggio appartenente alla congrega di Kandrakar.
  • Johnathan Ludmoore: alchimista imprigionato nel Libro degli Elementi, desidera uscirne.
  • Tecla Ibsen: anziana signora che si mantiene giovane assorbendo l'energia vitale degli altri tramite creature di fumo chiamate Ragorlang.
  • Dark Mother: ex-regina della primavera, corrotta dal desiderio di potere e imprigionata da Kandrakar, di cui vuole vendicarsi.
  • Takeda Foreman: presidente della Takeshida Inc., vuole distruggere tutta la magia.
  • Arkaam, la Regina Bianca: una delle regine del Mondo Veloce.
  • Nihila: incantatrice che cambia il destino delle persone.
  • Lady Giga, Lady Crash e Lady Kimikal: tre sorelle assetate di potere.

Luoghi[modifica | modifica wikitesto]

  • Heatherfield: città dove vivono le W.I.T.C.H., affacciata sul mare e circondata da colline.
  • Meridian: capitale del Metamondo, è la sede del palazzo reale da cui governa la regina. È separata dal resto dell'universo dalla Muraglia, per evitare che il male che ha invaso il Metamondo si diffonda anche sugli altri pianeti.
  • Kandrakar: fortezza nel centro dell'infinito in cui risiedono i saggi della congrega, tra cui l'Oracolo, che ha come compito principale quello di vigilare sull'equilibrio dell'universo.
  • Arkhanta: pianeta sotto la vigilanza di Kandrakar, governato da Ari.
  • Basiliade: pianeta da cui provengono Orube, l'Oracolo Himerish ed Endarno. Il suo popolo è suddiviso in due etnie, gli shanta e gli asha, che sono stati per molto tempo in lotta tra di loro[19].
  • Mondo Veloce: mondo parallelo che coesiste con Heatherfield, ma non si può vedere perché il suo tempo e i suoi abitanti si muovono troppo velocemente.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Serie animata[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: W.I.T.C.H. (serie animata).

Una serie animata francese è stata realizzata a partire dal 2004, per un totale di due stagioni che coprono le prime due serie del fumetto.

Videogioco[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: W.I.T.C.H. (videogioco).

Disney Interactive ha creato un videogioco, uscito in Europa nel 2005.

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Da W.I.T.C.H. sono state tratte numerose serie di romanzi in tutto il mondo.

Stati Uniti d'America

Il fumetto è stato adattato in 26 romanzi da Elizabeth Lenhard, Alice Alfonsi e Kate Egan. Ogni libro contiene inserti del fumetto originale. I primi quattro sono stati pubblicati anche in Italia da Buena Vista.

Danimarca

Lene Kaaberbøl ha pubblicato, tra il 2003 e il 2004, cinque romanzi, ognuno avente come protagonista una W.I.T.C.H. diversa, che sono usciti anche in Italia nella collana "Magici misteri". È poi seguita una seconda serie, di quattro volumi, inedita in Italia.

Scandinavia

Manuali[modifica | modifica wikitesto]

In Italia sono uscite due serie di manuali: Cento magie per..., che tratta problemi quotidiani e come risolverli, e Tutto su..., in cui viene presentata nel dettaglio una W.I.T.C.H. a volumetto.

Cento magie per...
Tutto su...

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Disney in edicola #14 – SPECIALE: la chiusura di W.i.t.c.h. con interviste a Francesco Artibani e Teresa Radice, su antoniogenna.com, 25 marzo 2013. URL consultato il 6 aprile 2013.
  2. ^ Mauro Lepore [collegamento interrotto], su disneyconsumerproducts.com. URL consultato il 23 giugno 2013.
  3. ^ a b c Mara Pace, Witch, il fumetto italiano alla conquista degli Usa, in Corriere della Sera, 1º aprile 2004.
  4. ^ Andrea Fiamma, Cosa sono state le Witch, in Fumettologica, 26 aprile 2021. URL consultato il 26 aprile 2021.
  5. ^ W.I.T.C.H.: il magazine Disney festeggia il decimo compleanno!, aprile 2011. URL consultato il 1º luglio 2013.
  6. ^ Nel variegato e complesso mercato dell'intrattenimento per famiglie, Disney Italia, grazie a continue innovazioni, consolida la sua posizione di leadership. (PDF), su superbrands.it, 15 ottobre 2000.
  7. ^ (EN) Europe: Make It A W.I.T.C.H. Weekend This Halloween[collegamento interrotto], ottobre 2005.
  8. ^ Witch: il successo internazionale delle streghette, 2002 (archiviato dall'url originale il 15 maggio 2008).
  9. ^ Witch, un successo mondiale, in Latina Oggi, 19 maggio 2005.
  10. ^ Marcello Durante, Le Witch - disastroso calo di lettori, 20 febbraio 2008. URL consultato il 13 giugno 2013.
  11. ^ Vendite in Italia: Topolino sotto le 200.000 copie e Witch in caduta libera, 5 luglio 2011. URL consultato il 13 giugno 2013.
  12. ^ Witch festeggia dieci anni con speciale, Ansa.it, 4 aprile 2011.
  13. ^ W.I.T.C.H.: il magazine Disney a fumetti si rinnova e diventa digitale!, 8 maggio 2012. URL consultato il 16 maggio 2013.
  14. ^ Ragazze, W.I.T.C.H. diventa digitale!, 3 maggio 2012. URL consultato il 13 giugno 2013.
  15. ^ Facce da Lucca!, novembre 2012. URL consultato il 3 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2013).
  16. ^ Veronica Di Lisio, In ogni fine c'è spazio per un nuovo inizio (archiviato dall'url originale il 5 novembre 2012).
  17. ^ Camilla Berardo, Le W.I.T.C.H. tornano da Marzo 2016!, gennaio 2016.
  18. ^ Luca Boschi, ARRIVA W.I.T.C.H. MANGA, 16 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 19 gennaio 2012).
  19. ^ Paola Mulazzi (testi), Daniela Vetro (disegni); Il desiderio del cuore, in W.I.T.C.H. n. 38, The Walt Disney Company, maggio 2004.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]