Valentina De Poli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valentina De Poli al Lucca Comics & Games 2016

Valentina De Poli (Milano, 2 settembre 1968) è una giornalista italiana.

È stata la direttrice di Topolino dal 2007 al 2018, subentrata a Claretta Muci e sostituita da Marco Marcello Lupoi come direttore responsabile e da Alex Bertani come direttore editoriale.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Valentina De Poli si è diplomata in un liceo scientifico di Milano, e successivamente ha frequentato il Dams di Bologna. Il suo primo lavoro è stato l'istruttrice di nuoto.

L'arrivo a Topolino[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato la collaborazione con la rivista nel 1987.[2] All'epoca la Mondadori cercava ragazzi o ragazze per rispondere alle lettere inviate alla rivista.

Gruner + Jahr[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1998 lascia Topolino per passare a Gruner + Jahr, dove rimane per tre anni, inizialmente nel ruolo di caporedattore per poi diventare vice direttore.

W.I.T.C.H.[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001 torna alla Disney dove fino al 2007 sarà direttore di W.I.T.C.H..

Il ritorno a Topolino[modifica | modifica wikitesto]

È stata la seconda donna a diventare direttore del periodico a fumetti Topolino, subentrando il 1º aprile 2007[3] a Claretta Muci.

Nel 2013, ha gestito il passaggio di proprietà della testata e di altri periodici dalla Disney Italia a Panini Comics. Il primo numero sotto la nuova gestione uscì il 2 ottobre dello stesso anno.[4] Il 1º ottobre 2018 viene licenziata da direttore del periodico e sostituita da Marco Marcello Lupoi e Alex Bertani.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Disney, Topolino: l'addio di Valentina De Poli è ora ufficiale - BadComics.it, in BadComics.it, 1º ottobre 2018. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  2. ^ Papersera.net - Le interviste del Papersera - Valentina de Poli, su www.papersera.net. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  3. ^ Michele Marchitto, 10 anni alla guida di Topolino: intervista a Valentina De Poli, su afnews.info, 3 aprile 2017. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  4. ^ Topolino alla Panini!, 26 settembre 2016. URL consultato il 3 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2015).
  5. ^ Gennaro Costanzo, Topolino: licenziata la direttrice Valentina De Poli - Comicus, in comicus.it. URL consultato il 1º ottobre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]