Vento di ponente (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vento di ponente
Vento di ponente.jpg
PaeseItalia
Anno2002
Formatoserie TV
Generedrammatico
Stagioni2 Modifica su Wikidata
Episodi31 Modifica su Wikidata
Durata100 min
Lingua originaleitaliano
Crediti
Interpreti e personaggi
Prima visione
Rete televisivaRai 2

Vento di ponente è il format italiano della fiction olandese Westenwind. La serie, prodotta da Rai Fiction - Endemol Italia, è divisa in 2 stagioni. La prima conta 13 episodi, mentre la seconda 18 episodi, della durata che varia da 100 a 110 minuti ciascuno, il tredicesimo episodio ha sfiorato i 113 minuti.

La prima serie, regia di Gianni Lepre e Alberto Manni, è stata trasmessa dal 23 gennaio 2002 all'11 aprile 2002 in prima serata su Rai 2, mentre la seconda serie, regia di Alberto Manni e Ugo Fabrizio Giordani, è stata trasmessa a cavallo del 2003 e del 2004.

La genesi della prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

La serie narra le vicende di due famiglie genovesi, che detengono cantieri navali: i Ghiglione e i Decaro. La prima, guidata da Sebastiano Ghiglione, che è in crisi con sé stesso (causa lavoro e famiglia). L'altra guidata da Giacomo Decaro, insieme alle idee creative ed innovative del figlio Marco da sempre innamorato di Francesca Ghiglione. Tra i due nascerà un amore che sarà ostacolato da entrambe le famiglie e da vari personaggi marginali.

Trama prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Ritornato dall'Oceano Indiano, Marco Decaro trova i cantieri di famiglia a rischio fallimento. Suo padre, Giacomo, è intenzionato a venderli nonostante i pareri negativi della famiglia. I cantieri Ghiglione passano da Emma a Sebastiano, suo figlio, mentre il ruolo di direttore dei cantieri se lo contendono Guido Mandelli, abile ingegnere e promesso sposo a Francesca Ghiglione, e Paola Ghiglione, figlia di Sebastiano e di Sofia.

La genesi della seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni '70, come racconterà un frate, la famiglia Ghiglione rimarrà coinvolta in un incendio a dei capannoni, voluto da contrabbandieri che si distinguevano con appellativi come "il lama" e "il prete". Ma qui vi perderanno la vita molti operai. Per non far cadere tutte le responsabilità sulla famiglia, il vecchio Sebastiano Ghiglione decide di sacrificarsi e facendo capire a tutti che è morto. In realtà, egli ha deciso di vivere la sua vita nel segno dell'ubbidienza e della povertà.

Trama seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

A Genova, le cose sono cambiate: i Ghiglione, con Paola al comando dei cantieri, sono in crisi. Francesca è partita per gli States. Sebastiano si sta rifacendo una vita nuova, lontano dalla moglie, Sofia, che sta cadendo sempre più nella strada dell'alcool. Mentre i Decaro portano avanti i loro lavori, con l'intento di Marco di farli espandere. Ma a Genova è tempo di arrivi: da una parte il ritorno dell'ingegner Guido Mandelli, dall'Argentina, e da un lato la figura misteriosa di Alberto Cortesi, pronto a prendersi i cantieri Ghiglione e riuscirà a entrare nella loro vita con un progetto ambizioso di una petroliera.

Puntate[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 13 2002
Seconda stagione 18 2003-2004