The Binding of Isaac

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Binding of Isaac
Bindingofisaac.png
Sviluppo Edmund McMillen, Florian Himsl
Pubblicazione Edmund McMillen, Merge Games
Ideazione Edmund McMillen, Florian Himsl
Data di pubblicazione Steam:
ColoredBlankMap-World-10E.svg 28 settembre 2011
Microsoft Windows, OS X:
Zona PAL 16 marzo 2012
Genere Avventura dinamica, roguelike
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Microsoft Windows, OS X, Linux, PlayStation Vita, PlayStation 3, PlayStation 4, Nintendo 3DS, Wii U
Distribuzione digitale Steam, Nintendo eShop, PlayStation Network
Supporto Download, DVD
Espansioni Wrath of the Lamb

The Binding of Isaac è un videogioco di genere roguelike realizzato da Edmund McMillen e Florian Himsl. È stato pubblicato tramite Steam il 28 settembre 2011, mentre il 1º novembre 2011 è stato aggiunto all'Humble Indie Bundle come parte dell'Humble Voxatron Debut.

Il giocatore controlla un bambino di nome Isaac, o uno degli altri personaggi sbloccabili. Dopo che sua madre riceve un messaggio "dall'alto" che chiede la vita del figlio come prova della sua fede, Isaac fugge in una cantina piena di mostri per salvarsi la vita. La trama è ispirata alla storia biblica del sacrificio di Isacco.[1]

Il 4 novembre 2014 è stato pubblicato un remake del gioco intitolato The Binding of Isaac: Rebirth, dotato di una grafica notevolmente migliorata, una differente colonna sonora, nuove meccaniche di gioco e l'aggiunta di nuovi contenuti che, a causa delle limitazioni del linguaggio Flash, non era stato possibile inserire nella versione originale. È presente anche una modalità multiplayer in cooperativa locale.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

The Binding of Isaac è una avventura dinamica nel quale il giocatore controlla il protagonista o uno dei personaggi sbloccabili durante l'esplorazione dei livelli ambientati nella cantina della madre.

Le meccaniche di gioco e l'aspetto sono ispirate ai labirinti di The Legend of Zelda,[1] e a quelli dello sparatutto Smash TV[2]; i livelli sono realizzati in maniera casuale come nei giochi roguelike, dai quali riprende anche il concetto di "morte permanente". Ogni livello corrisponde ad un piano della cantina, nel quale il giocatore deve sconfiggere tutti i mostri presenti in una stanza prima di poter procedere alla successiva ed esplorare. Durante il suo viaggio, il giocatore può collezionare soldi per comprare dell'equipaggiamento dai negozi, chiavi per aprire stanze del tesoro e ottenere nuovi oggetti e potenziamenti per rinforzarsi e poter sconfiggere così i nemici più facilmente. Ogni piano include un boss che il giocatore deve sconfiggere prima di poter scendere al piano successivo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La trama di The Binding of Isaac è ispirata alla storia della Bibbia riguardante il sacrificio di Isacco. Isaac, un bambino, e sua madre vivono felicemente in una piccola casa su di una collina, Isaac gioca con i suoi giocattoli e disegna mentre sua madre guarda il canale cristiano in televisione. Ad un certo punto la mamma di Isaac sente "una voce dall'alto", che afferma che suo figlio è corrotto dal peccato e ha bisogno di essere salvato. La voce chiede alla madre di togliere tutto il male da Isaac nel tentativo di salvarlo. Sua madre ubbidisce togliendogli tutti i giocattoli, i videogiochi e anche i vestiti.

La voce, ancora una volta, parla alla madre di Isaac, affermando che deve salvarlo da tutto il male del mondo. Ancora una volta, sua madre ubbidisce e chiude a chiave Isaac nella sua stanza. La voce parla alla madre di Isaac un'ultima volta, dicendole che ha fatto bene, ma questa volta vuole una prova della sua fede chiedendole in sacrificio suo figlio. Lei ubbidisce e brandendo un coltello dalla cucina si precipita nella stanza di Isaac. Isaac vede tutto attraverso una piccola crepa nella porta della sua stanza e comincia a farsi prendere dal panico. Cercando disperatamente una via di fuga, trova una botola nel pavimento, proprio appena prima che sua madre irrompa nella stanza. Non avendo alternative, il protagonista spalanca la botola e ci salta dentro.

Isaac mette il disegno che stava facendo sulla parete della sua stanza che poi diventerà il menù principale.

Il gioco ha finali multipli, che rendono la storia distorta e multi direzionale man mano che il gioco procede e che vengono sbloccati a seconda del boss finale che si è sconfitto, anche se non è chiaro quale sia l'effettivo boss finale.

L'epilogo, o "finale zero" - quello ottenibile quando si completa il gioco - mostra Dio che ferma la madre di Isaac mentre sta per pugnalarlo facendole cadere sulla testa una Bibbia. Subito dopo, Isaac si erge vittorioso su sua madre: tutto questo però è un disegno di Isaac. Isaac quindi mette giù il foglio sul quale stava disegnando questa scena quando sua madre irrompe in camera con il coltello da cucina. Dopo questo finale diventa ottenibile come usabile la Bibbia.

Dopo il primo completamento del gioco, ai cinque piani della cantina vengono aggiunti due piani raggiungibili dopo aver sconfitto di nuovo Mamma: il Grembo o la sua versione più difficile l'Utero, alla fine dei quali sarà possibile sconfiggere il Cuore di Mamma. Da questo punto inoltre, se si riesce a sconfiggere Mamma prima dei 20 minuti si potrà accedere alla "Boss Rush": una gigantesca stanza dove in cambio di un potenziamento bisogna sconfiggere tutti i boss del gioco in ordine casuale affrontandoli in coppia. Dopo aver sconfitto questo boss vengono man mano sbloccati dieci possibili finali che vengono mostrati in ordine casuale.

Il primo finale mostra Isaac che cade in un forziere e vi rimane chiuso dentro, per poi uscirne in un raggio di luce e trasformato in una nuova entità: Eden, che può quindi essere usato come personaggio. Gli ulteriori otto finali mostrano Isaac che trova numerosi oggetti dentro il forziere, che verranno quindi sbloccati diventando conseguentemente trovabili ed utilizzabili in una seguente nuova partita. Nel decimo finale, Isaac trova nel forziere un bambino blu morto chiamato ??? (comunemente identificato dai fan come "Blue baby"), ed è un riferimento ad un gioco precedentemente creato dal disegnatore. Il bambino blu morto può quindi essere usato come personaggio.

L'undicesimo finale, sbloccato dopo aver sconfitto dieci volte il Cuore di Mamma, vede apparire uno strano essere alle spalle di Isaac mentre questo apre il forziere, che poi gli sorride sinistramente. Questo essere è chiamato "It lives?!" ed è una versione più resistente e difficile del Cuore di Mamma: da questo momento "It lives?!" sostituirà perennemente il Cuore di Mamma come boss finale del Grembo/Utero.

Sconfiggere questo nuovo boss permetterà al giocatore quindi di poter scegliere se continuare a scendere, scendere a Sheol e lottare contro di Satana o elevarsi ai cieli ed arrivare alla Cattedrale per sconfiggere una versione angelica dello stesso Isaac. Inoltre, in Afterbirth, se entro trenta minuti dall'inizio della partita viene sconfitto It lives?! (dopo averlo sbloccato) diventa accessibile una nuova stanza, il Grembo blu, che contiene il boss segreto Hush.

Dopo aver quindi sconfitto per 5 volte Isaac e avendo con se la Polaroid, o dopo aver sconfitto per 5 volte Satana e avendo con se il Negativo, sono resi accessibili due ulteriori piani, rispettivamente il Forziere e la Camera Oscura, nei quali è possibile rispettivamente lottare contro ??? o l'Agnello. Completati questi due piani si può accedere all'effettivo boss finale del gioco. Ciò è possibile o trovando la Chiave di Papà, o trovando e ricomponendo la Chiave. Per trovare i due pezzi della Chiave bisogna aver innanzitutto sbloccato i due pezzi, poi entrare in una delle Stanze dell'angelo che possono apparire alla fine di un piano dopo la sconfitta del boss e facendo saltare in aria la statua presente al centro della stanza. I pezzi della Chiave saranno ottenibili sconfiggendo l'angelo che uscirà dalla statua: sconfiggendo l'arcangelo Uriele si ottiene il primo pezzo, sconfiggendo l'arcangelo Gabriele si ottiene il secondo. Con una di queste due chiavi, ritornando o al Forziere, o alla Camera Oscura sarà possibile entrare nel grande portone dorato presente all'inizio del piano e combattere il vero boss finale: Mega Satana. Una volta sconfitto Mega Satana verrà sbloccato il vero finale.

I finali sono i seguenti:

  • Dodicesimo finale, sbloccato completando Sheol - Isaac apre il forziere, dal quale esce una forte luce bianca. Subito dopo la scena cambia velocemente mostrando ogni personaggio giocabile in luoghi diversi, per poi mostrare Isaac nella sua camera che entra nel forziere e lo chiude.
  • Tredicesimo finale, sbloccato completando la Cattedrale - si vede Isaac che legge una Bibbia e subito dopo si guarda allo specchio, nel suo riflesso però è completamente nero ed ha gli occhi rossi. Credendo quindi che sia davvero un peccatore, Isaac chiude la Bibbia e guarda verso il forziere nell'angolo della sua stanza.
  • Quattordicesimo finale, sbloccato completando il Forziere - vengono mostrate alcune foto riguardo alla vita di Isaac come suo padre che se ne va di casa o la madre col coltello in mano. Lo schermo quindi diventa nero e viene mostrata la scritta "The End" con un forziere accanto.
  • Quindicesimo finale, sbloccato completando la Camera Oscura - si vede su di un palo un manifesto che indica la scomparsa di Isaac e la madre in lontananza che lo sta cercando.
  • Sedicesimo finale, sbloccato sconfiggendo Mega Satana - si vede Isaac dentro il forziere, col battito ed il respiro sempre più veloci, per poi trasformarsi in un essere demoniaco.
  • Diciassettesimo e vero finale, sbloccato sconfiggendo Hush - si vede il manifesto del finale 15. La scena poi si sposta nella camera di Isaac, dove si vede il forziere e l'ombra della madre proiettata su di esso. Lo scrigno viene quindi aperto ed uno sciame di mosche ne esce mostrando i resti scheletrici di Isaac. La scena si sposta quindi in una landa spettrale, dove un Isaac vivo e vegeto spunta fuori da un altro forziere. Intanto alle sue spalle si va a formare una gigantesca ombra che diventa sempre più minacciosa e dall'aspetto sempre più demoniaco mentre lo sfondo diventa sempre più simile a quello della Camera Oscura. Lo schermo quindi va a nero. Questo finale è disponibile solo in TBoI: Afterbirth
  • È inoltre presente in TBoI: Afterbirth un diciottesimo finale, sbloccato battendo Ultra Cupidigia completando quindi la Greed Mode ed è del tutto slegato alla storia principale del gioco - si vede Isaac in una piccola grotta, che poco dopo crolla e lo intrappola. La scena quindi fa un salto e la parete di rocce che bloccava Isaac frana rivelando che al posto di Isaac c'è un "negoziante putrido", il quale sorride sinistramente al giocatore dopo qualche attimo.

Wrath of the Lamb[modifica | modifica wikitesto]

Esiste un'espansione del gioco intitolata Wrath of the Lamb e pubblicata tramite Steam il 28 maggio 2012.[3] L'espansione aggiunge 70% in più di contenuto all'originale, più di 10 nuovi boss da battere e più di 100 nuovi oggetti da collezionare, un nuovo finale e tanto altro.[4]

The Binding of Isaac: Rebirth[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013 è stato annunciato The Binding of Isaac: Rebirth, un remake di The Binding of Isaac e relativa espansione, che implementa una grafica ed un HUD migliorati, 4 nuovi personaggi giocabili, nuove varianti dei nemici base e dei boss definite "Champion", nuove stanze, nuove sfide, numerosi nuovi potenziamenti, usabili e trinkets e vengono introdotte ufficialmente le "sinergie", effetti addizionali sbloccati dopo aver raccolto determinati potenziamenti che donano peculiari capacità sia offensive che difensive.

The Binding of Isaac: Afterbirth[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 ottobre 2015 è stata distribuita un'espansione di Rebirth chiamata The Binding of Isaac: Afterbirth, che introduce una grafica leggermente ma ulteriormente migliorata, una nuova colonna sonora per le battaglie in stile rock/metal, 2 nuovi personaggi giocabili, ulteriori varianti di nemici, altri nuovi potenziamenti, usabili e trinkets, nuove varianti dei piani che aggiungono effetti secondari al piano ed ai nemici, nuove stanze, nuove sfide e una nuova modalità chiamata Greed Mode ed il corrispettivo boss finale Ultra Cupidigia (Ultra Greed). Aggiunge inoltre il boss segreto Hush.

Port per New Nintendo 3DS[modifica | modifica wikitesto]

Gli sviluppatori avevano proposto un porting per Nintendo 3DS, scaricabile tramite Nintendo eShop. Nintendo ha rifiutato il gioco per via di "questioni religiose".[5][6] Questa versione è stata in seguito ampliata ed è diventata The Binding of Isaac: Rebirth.[7] Nonostante ciò, dal 23 luglio 2015, il gioco diventa acquistabile sul Nintendo eShop, ma solo su New Nintendo 3DS, probabilmente per le sue peculiarità dal punto di vista della grafica e della potenza di calcolo.

Recensioni[modifica | modifica wikitesto]

The Binding of Isaac ha generalmente ricevuto buone recensioni dai critici. Nell'aggregatore di recensioni Metacritic possiede un punteggio dell'84%, basato su 30 recensioni.[8]

In Germania il gioco ha ricevuto l'etichetta 16+ per il suo contenuto potenzialmente blasfemo.[9] Inoltre, la Apple ha rifiutato il gioco dalla pubblicazione su iTunes a causa dei contenuti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b John Teti, The Binding of Isaac Review, Eurogamer, 7 ottobre 2011. URL consultato il 24 giugno 2012.
  2. ^ Vincenzo Lettera, The Binding of Isaac - Una mamma per nemico, Multiplayer.it, 3 ottobre 2011. URL consultato il 24 giugno 2012.
  3. ^ JC Fletcher, The Binding of Isaac's Wrath of the Lamb begins May 28, Joystiq, 7 maggio 2012. URL consultato il 7 maggio 2012.
  4. ^ Jeff Marchiafava, The Binding of Isaac Expansion Dated, Game Informer, 7 maggio 2012. URL consultato il 7 maggio 2012.
  5. ^ Phil Kollar, Binding Of Isaac Blocked From 3DS Due To "Questionable Religious Content", Game Informer, 29 febbraio 2012. URL consultato il 1º marzo 2012.
  6. ^ Nintendo won't allow Binding of Isaac on the 3DS eShop, Destructoid, 29 febbraio 2012. URL consultato il 29 febbraio 2012.
  7. ^ The Birth of Rebirth - bindingofisaac.com
  8. ^ The Binding of Isaac for PC Metacritic Score, in Metacritic, CBS Interactive. URL consultato il 3 novembre 2011.
  9. ^ 16er-Einstufung wegen... Blasphemie, 4players.de, 4 gennaio 2012. URL consultato il 9 febbraio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi