T.J. Dillashaw

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
T.J. Dillashaw
T.J. Dillashaw.jpg
T.J. ad UFC 227
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 168 cm
Peso 61 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Specialità Lotta libera, Muay thai, Jiu jitsu brasiliano
Categoria Pesi gallo
Pesi mosca
Ranking
Squadra Stati Uniti Elevation Fight Team
Carriera
Incontri disputati

21

Soprannome Killashaw
Combatte da Stati Uniti Denver, Stati Uniti
Vittorie 17
per knockout 8
per sottomissione 3
per decisione 6
Sconfitte 4
per knockout 2
per decisione 2
 

Tyler Jeffrey "T.J." Dillashaw (Sonora, 7 febbraio 1986) è un lottatore di arti marziali miste statunitense.

Combatte nella divisione dei pesi gallo per l'organizzazione statunitense UFC, nella quale è stato campione di categoria dal 2014 al 2015 e di nuovo nel 2017; nel 2019 ha anche combattuto per il titolo dei pesi mosca.

È stato inoltre finalista del torneo dei pesi gallo della quattordicesima stagione del reality show The Ultimate Fighter e allenatore nella venticinquesima.

Carriera nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Dillashaw vanta un ottimo background nella lotta a livello scolastico: i risultati nei primi anni di college non furono eccezionali e pur di migliorarsi effettuò delle sessioni di allenamento in Ucraina, arrivando nel 2007 ad ottenere buoni risultati nei tornei Pac-10; terminò gli studi venendo classificato come il decimo lottatore più forte degli Stati Uniti nella divisione fino alle 133 libbre.

Iniziò la propria carriera professionistica nelle MMA nel 2010 unendosi al Team Alpha Male dietro invito del capitano Urijah Faber e in un anno ottenne quattro vittorie consecutive.

The Ultimate Fighter[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 passò i provini per entrare nel cast della quattordicesima stagione di The Ultimate Fighter, reality promosso dalla prestigiosa promozione UFC che garantisce un contratto al vincitore della stagione.

Dillashaw viene inserito nella squadra guidata da Michael Bisping opposto al team allenato da Jason Miller: il californiano fu inarrestabile nel raggiungere la finale, sconfiggendo senza grossi patemi Matt Jaggers e i due futuri lottatori della UFC Roland Delorme e Dustin Pague.

Ultimate Fighting Championship[modifica | modifica wikitesto]

L'esordio ufficiale di Dillashaw in UFC avvenne con la finale del torneo della stagione del reality, che lo vide contrapposto a John Dodson: l'incontro venne disputato nel dicembre 2011 e Dillashaw venne sconfitto per la prima volta in carriera tramite KO tecnico.

Nel 2012 sconfisse agevolmente Walel Watson e Vaughan Lee e proseguì la propria striscia positiva anche nel 2013, con le vittorie contro Issei Tamura e Hugo Viana: a quel punto Dillashaw venne inserito nel ranking dei 10 pesi gallo più forti in UFC. Quell'anno venne mandato in Brasile per affrontare il top fighter di casa Raphael Assunção, contro il quale perse per la seconda volta in carriera anche se il match fu equilibrato e terminò con una decisione non unanime con entrambi gli atleti che vennero premiati con il riconoscimento Fight of the Night.

Nel 2014 affrontò e sconfisse Mike Easton, avversario che avrebbe dovuto affrontare nel 2012 ma in quell'occasione Dillashaw diede forfait per infortunio.

Campione dei pesi gallo UFC[modifica | modifica wikitesto]

Sempre nel 2014 avrebbe dovuto vedersela con il numero sette dei ranking Takeya Mizugaki a UFC 173, ma la sfida per il titolo dei pesi medi prevista come main event saltò a causa di un infortunio capitato a Chris Weidman: in sostituzione di questo incontro venne quindi sancito un match per la cintura dei pesi gallo, a quel tempo nelle mani di Renan Barão; lo sfidante doveva essere il numero tre Raphael Assunção, ma questi risultò acciaccato e così Dillashaw fu scelto per sfidare il campione: con grande sorpresa di tutti The Viper realizzò un clamoroso upset sconfiggendo il brasiliano dominandolo in tutti i round fino al KO tecnico avvenuto all'ultima ripresa: Dillashaw divenne così il nuovo campione dei pesi gallo UFC e mise fine alla striscia di imbattibilità di Barão che durava da ben trentatré incontri consecutivi.

In agosto era previsto un rematch contro Barão, ma quest'ultimo diede forfeit per problemi con il taglio del peso e venne sostituito dall'esordiente Joe Soto, ex campione Bellator: Dillashaw difese con successo il titolo per KO alla quinta ripresa, ottenendo anche il premio Performance of the Night.

Nell'aprile 2015 avrebbe dovuto concretizzarsi il rematch con Barao ma Dillashaw si ruppe una costola in allenamento e l'intero incontro venne posticipato a luglio: Dillashaw sconfisse ancora una volta il brasiliano per KO tecnico all'inizio della quarta ripresa ottenendo un altro riconoscimento Performance of the Night.

Perdita del titolo[modifica | modifica wikitesto]

A gennaio 2016 dovette difendere per la terza volta il titolo contro l'ex campione Dominick Cruz: dopo un match molto equilibrato durato per tutte le cinque riprese, Dillashaw perse il titolo per decisione non unanime ed entrambi gli atleti ottennero il riconoscimento Fight of the Night.

Il 9 luglio 2016 affrontò Assunção a UFC 200 vincendo per decisione unanime; a dicembre dovette affrontare John Lineker a UFC 207 vincendo ancora per decisione unanime.

Riconquista del titolo[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 novembre 2017 affronta l'imbattuto campione in carica nonché ex compagno di allenamenti Cody Garbrandt; dopo diversi scambi di colpi Dillashaw riesce a stendere l'avversario a metà circa del secondo round e il conseguente ground and pound porta l'arbitro a fermare l'incontro e a incoronare Dillashaw di nuovo campione.

Nove mesi dopo, il 4 agosto 2018 a UFC 227, Dillashaw difende con successo il titolo proprio contro l'ex campione vincendo per KO tecnico alla prima ripresa; viene inoltre premiato con il riconoscimento Performance of the Night.

Il 19 gennaio 2019 tenta all'assalto al titolo dei pesi mosca detenuto da Henry Cejudo, ma questo lo mette KO dopo soli trentadue secondi.

Squalifica per doping[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 marzo annuncia sul suo profilo Instagram che intende lasciare vacante il suo titolo dopo che la USADA e la Commissione atletica dello Stato di New York lo hanno trovato positivo ad un test anti-doping effettuato dopo il combattimento con Cejudo: la NYSAC, poco dopo, lo sanziona con la sospensione per due anni a partire retroattivamente dalla data dell'incontro, pertanto The Viper potrà tornare a combattere solo a partire dal 19 gennaio 2021.[1]

Risultati nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Gli incontri segnati su sfondo grigio si riferiscono ad incontri di esibizione non ufficiali o comunque non validi per essere integrati nel record da professionista.

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
Sconfitta 17-5 Stati Uniti Aljamain Sterling KO Tecnico (pugni) UFC 280 22 ottobre 2022 2 3:44 Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti Per il titolo dei pesi gallo UFC
Vittoria 17-4 Stati Uniti Cory Sandhagen Decisione (non unanime) UFC on ESPN: Sandhagen vs. Dillashaw 24 luglio 2021 5 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Sconfitta 16-4 Stati Uniti Henry Cejudo KO tecnico (pugni) UFC Fight Night: Cejudo vs. Dillashaw 19 gennaio 2019 1 0:32 Stati Uniti New York, Stati Uniti Per il titolo dei pesi mosca UFC
Vittoria 16-3 Stati Uniti Cody Garbrandt KO tecnico (ginocchiata e pugni) UFC 227: Dillashaw vs. Garbrandt 2 4 agosto 2018 1 4:17 Stati Uniti Los Angeles, Stati Uniti Difende il titolo dei pesi gallo UFC, Performance of the Night
Vittoria 15-3 Stati Uniti Cody Garbrandt KO tecnico (calcio alla testa e pugni) UFC 217: Bisping vs. St-Pierre 4 novembre 2017 2 2:41 Stati Uniti New York, Stati Uniti Vince il titolo dei pesi gallo UFC, Performance of the Night
Vittoria 14-3 Brasile John Lineker Decisione (unanime) UFC 207: Nunes vs. Rousey 30 dicembre 2016 3 5:00 Stati Uniti Paradise, Stati Uniti
Vittoria 13-3 Brasile Raphael Assunção Decisione (unanime) UFC 200: Tate vs. Nunes 9 luglio 2016 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Sconfitta 12-3 Stati Uniti Dominick Cruz Decisione (non unanime) UFC Fight Night: Dillashaw vs. Cruz 17 gennaio 2016 5 5:00 Stati Uniti Boston, Stati Uniti Perde il titolo dei Pesi Gallo UFC; Fight of the Night
Vittoria 12-2 Brasile Renan Barão KO Tecnico (pugni) UFC on Fox: Dillashaw vs. Barão 2 25 luglio 2015 4 0:35 Stati Uniti Chicago, Stati Uniti Difende il titolo dei Pesi Gallo UFC
Vittoria 11-2 Stati Uniti Joe Soto KO (calcio alla testa e pugni) UFC 177: Dillashaw vs. Soto 30 agosto 2014 5 2:20 Stati Uniti Sacramento, Stati Uniti Difende il titolo dei Pesi Gallo UFC
Vittoria 10-2 Brasile Renan Barão KO Tecnico (pugni) UFC 173: Barao vs. Dillashaw 24 maggio 2014 5 2:22 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Vince il titolo dei Pesi Gallo UFC
Vittoria 9–2 Stati Uniti Mike Easton Decisione (unanime) UFC Fight Night: Rockhold vs. Philippou 15 gennaio 2014 3 5:00 Stati Uniti Duluth, Stati Uniti
Sconfitta 8–2 Brasile Raphael Assunção Decisione (non unanime) UFC Fight Night: Maia vs. Shields 9 ottobre 2013 3 5:00 Brasile Barueri, Brasile
Vittoria 8–1 Brasile Hugo Viana KO Tecnico (pugni) UFC on Fox: Henderson vs. Melendez 20 aprile 2013 1 4:22 Stati Uniti San Jose, Stati Uniti
Vittoria 7–1 Giappone Issei Tamura KO (ginocchiata e pugni) UFC 158: St-Pierre vs. Diaz 16 marzo 2013 2 0:26 Canada Montréal, Canada
Vittoria 6–1 Regno Unito Vaughan Lee Sottomissione (neck crank) UFC on Fuel TV: Muñoz vs. Weidman 11 luglio 2012 1 2:33 Stati Uniti San Jose, Stati Uniti
Vittoria 5–1 Stati Uniti Walel Watson Decisione (unanime) UFC on Fuel TV: Sanchez vs. Ellenberger 15 febbraio 2012 3 5:00 Stati Uniti Omaha, Stati Uniti
Sconfitta 4–1 Stati Uniti John Dodson KO Tecnico (pugni) The Ultimate Fighter 14 Finale 3 dicembre 2011 1 1:54 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Torneo dei Pesi Gallo TUF 14, Finale
Vittoria NU Stati Uniti Dustin Pague Decisione (unanime) The Ultimate Fighter 14 16 novembre 2011 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Torneo dei Pesi Gallo TUF 14, Semifinale
Vittoria NU Canada Roland Delorme Sottomissione (rear naked choke) The Ultimate Fighter 14 2 novembre 2011 2 1:43 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Torneo dei Pesi Gallo TUF 14, Secondo turno
Vittoria NU Stati Uniti Matt Jaggers KO (colpi) The Ultimate Fighter 14 21 settembre 2011 1 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Torneo dei Pesi Gallo TUF 14, Primo turno
Vittoria 4–0 Stati Uniti Taylor McCorriston KO Tecnico (pugni) Capitol FC 20 novembre 2010 3 1:07 Stati Uniti Sacramento, Stati Uniti
Vittoria 3–0 Stati Uniti Mike Suarez Sottomissione (rear naked choke) Rebel Fighter: Domination 2 ottobre 2010 1 2:42 Stati Uniti Roseville, Stati Uniti
Vittoria 2–0 Stati Uniti Brandon Drucker Sottomissione (rear naked choke) Fight For Wrestling 1 22 maggio 2010 1 2:46 Stati Uniti San Luis Obispo, Stati Uniti
Vittoria 1–0 Stati Uniti Czar Sklavos Decisione (unanime) KOTC: Legacy 26 marzo 2010 3 5:00 Stati Uniti Reno, Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ufc: Dillashaw squalificato due anni per doping, su La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 19 aprile 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàEuropeana agent/base/44743