Joe Soto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joe Soto
Nome Joseph Angel Soto
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 168 cm
Peso 61 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Specialità Lotta, Jiu jitsu brasiliano
Categoria Pesi Piuma
Pesi Gallo
Squadra Stati Uniti Nor-Cal Fighting Alliance
Carriera
Soprannome One Bad Mofo
Combatte da Stati Uniti Santa Rosa, Stati Uniti
Vittorie 17
per knockout 5
per sottomissione 10
Sconfitte 5
 

Joseph Angel Soto (Porterville, 22 marzo 1987) è un lottatore di arti marziali miste statunitense.

Combatte nella divisione dei pesi gallo per l'organizzazione statunitense UFC nella quale è stato un contendente al titolo dei pesi gallo nel 2014 quando venne sconfitto dal campione in carica T.J. Dillashaw.

In passato è stato il primo campione dei pesi piuma Bellator dal 2009 al 2010 grazie alla vittoria nel torneo della prima stagione, e nel 2014 divenne anche campione dei pesi gallo Tachi Palace Fights.

Carriera nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

L'infanzia di Joe Soto non fu facile a causa delle non buone condizioni economiche della famiglia. Prima di iniziare con le MMA professionistiche Soto fu un buon lottatore a livello scolastico, ed ottenne diversi successi a livello statale in California oltre che ricevere gli onori di NJCAA all-american sia nel 2006 che nel 2007.

Esordì nel 2006 e in due anni e mezzo collezionò quattro vittorie consecutive finalizzando tutti gli avversari.

Bellator e Tachi Palace Fights[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 fu tra i primissimi atleti a venire ingaggiato dalla promozione Bellator, la quale negli anni a seguire si confermò come una delle organizzazioni di MMA più prestigiose al mondo: prese parte proprio al torneo dei pesi piuma della prima stagione ed esordì nei quarti di finale con l'evento Bellator I.

Il torneo avrebbe premiato il primo campione dei pesi piuma Bellator, e Soto riuscì nell'impresa di diventare campione sconfiggendo in sequenza Ben Greer, l'ex campione EliteXC Wilson Reis ed in finale l'esperto Yahir Reyes.

Subito dopo esordì anche in Tachi Palace Fights con la sua ottava vittoria in carriera, e nel 2010 combatté un incontro in Bellator non valido per il titolo contro l'ex UFC Diego Saraiva, vincendo per KO tecnico.

Soto cadde per la prima volta con la prima difesa della propria cintura di campione Bellator, quando venne messo KO dal lottatore olimpico Joe Warren.

Nel 2011 Soto rese nota la sua intenzione di scendere nella divisione dei pesi gallo, e la Bellator promise che avrebbe inserito Soto nel successivo torneo dei pesi gallo se l'atleta fosse riuscito a vincere il titolo dei pesi piuma Tachi Palace Fights contro Eddie Yagin: Soto a sorpresa venne sconfitto per sottomissione durante il primo round e di conseguenza venne anche licenziato dalla Bellator.

Successivamente passa ai pesi gallo e tra il 2011 ed il 2014 infila sei vittorie consecutive vincendo anche il titolo Tachi Palace Fights.

Ultimate Fighting Championship[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto del 2014 Soto firmò per la più importante organizzazione di MMA al mondo, ovvero l'UFC.

L'esordio con l'evento UFC 177 avrebbe dovuto essere contro Anthony Birchak, ma il main event della serata che prevedeva la sfida per il titolo dei pesi gallo UFC tra il campione T.J. Dillashaw e Renan Barão subì il forfait di quest'ultimo, e così venne scelto proprio Soto come sfidante per il titolo: l'atleta californiano riuscì ad arrivare fino alla quinta ed ultima ripresa del match ma alla fine cadde per KO.

A maggio del 2015 ritorna a combattere nell'ottagono, venendo sconfitto per KO al primo round dallo sfavorito Anthony Birchak. Mentre a gennaio del 2016, sostituisce l'infortunato Russell Doane, per affrontare il giapponese Michinori Tanaka. Soto venne sconfitto per decisione non unanime.

Il 18 giugno affrontò Chris Beal. Nei primi due round si trovò in netta difficoltà negli scambi in piedi contro il suo avversario; alla terza ripresa sfruttò la stanchezza di Beal per portarlo al tappeto e finalizzarlo con uno strangolamento da dietro.

A novembre del 2016 sostituisce Guido Cannetti, per affrontare Marco Beltran. Soto vinse l'incontro per sottomissione alla prima ripresa, applicando una chiave articolare al tallone.

Risultati nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
Vittoria 17-5 Messico Marco Beltran Sottomissione (heel hook) The Ultimate Fighter Latin America 3 Finale 5 novembre 2016 1 1:37 Messico Città del Messico, Messico
Vittoria 16-5 Stati Uniti Chris Beal Sottomissione (rear-naked choke) UFC Fight Night: MacDonald vs. Thompson 18 giugno 2016 3 3:39 Canada Ottawa, Canada
Sconfitta 15-5 Giappone Michinori Tanaka Decisione (non unanime) UFC 195: Lawler vs. Condit 2 gennaio 2016 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Sconfitta 15-4 Stati Uniti Anthony Birchak KO (pugni) UFC Fight Night: Boetsch vs. Henderson 6 giugno 2015 1 1:37 Stati Uniti New Orleans, Stati Uniti
Sconfitta 15-3 Stati Uniti T.J. Dillashaw KO (calcio alla testa e pugni) UFC 177: Dillashaw vs. Soto 30 agosto 2014 5 2:20 Stati Uniti Sacramento, Stati Uniti Per il titolo dei Pesi Gallo UFC
Vittoria 15–2 Stati Uniti Terrion Ware Sottomissione (north-south choke) TPF 20: Night of Champions 7 agosto 2014 3 2:48 Stati Uniti Lemoore, Stati Uniti
Vittoria 14–2 Stati Uniti Jeremiah Labiano KO Tecnico (stop medico) TPF 18: Martinez vs. Culley 6 febbraio 2014 3 4:16 Stati Uniti Lemoore, Stati Uniti Vince il titolo dei Pesi Gallo TPF
Vittoria 13–2 Stati Uniti Cory Vom Baur Sottomissione (ghigliottina) TPF 17: Fall Brawl 14 novembre 2013 1 4:36 Stati Uniti Lemoore, Stati Uniti
Vittoria 12–2 Stati Uniti Chad George Sottomissione (ghigliottina) TPF 13: Unfinished Business 10 maggio 2012 2 2:01 Stati Uniti Lemoore, Stati Uniti
Vittoria 11–2 Stati Uniti Chris David Sottomissione (rear naked choke) TWC 13: Impact 27 gennaio 2012 2 4:28 Stati Uniti Porterville, Stati Uniti
Vittoria 10–2 Stati Uniti Romeo McCovey Decisione (unanime) Norcal Fight Fest 15 ottobre 2011 3 5:00 Stati Uniti Blue Lake, Stati Uniti
Sconfitta 9-2 Stati Uniti Eddie Yagin Sottomissione (ghigliottina) TPF 10: Let the Chips Fall 5 agosto 2011 1 2:00 Stati Uniti Lemoore, Stati Uniti Per il titolo dei Pesi Piuma TPF
Sconfitta 9-1 Stati Uniti Joe Warren KO (ginocchiata e pugni) Bellator XXVII 2 settembre 2010 2 0:33 Stati Uniti San Antonio, Stati Uniti Perde il titolo dei Pesi Piuma Bellator
Vittoria 9–0 Brasile Diego Saraiva KO Tecnico (stop medico) Bellator XIX 20 maggio 2010 1 5:00 Stati Uniti Grand Prairie, Stati Uniti
Vittoria 8–0 Stati Uniti Mike Christensen Sottomissione (gogoplata) TPF 1: Most Wanted 8 ottobre 2009 1 2:06 Stati Uniti Lemoore, Stati Uniti
Vittoria 7-0 Messico Yahir Reyes Sottomissione (rear naked choke) Bellator X 5 giugno 2009 2 4:11 Stati Uniti Ontario, Stati Uniti Vince torneo e titolo dei Pesi Piuma Bellator
Vittoria 6-0 Brasile Wilson Reis Decisione (unanime) Bellator VI 8 maggio 2009 3 5:00 Stati Uniti Robstown, Stati Uniti Torneo dei Pesi Piuma Bellator I, Semifinale
Vittoria 5-0 Canada Ben Greer KO Tecnico (pugni) Bellator I 3 aprile 2009 1 3:40 Stati Uniti Hollywood, FL, Stati Uniti Torneo dei Pesi Piuma Bellator I, Quarti di finale
Vittoria 4–0 Stati Uniti Anthony Luna Sottomissione (kimura) GC 86: Day of the Dead 2 novembre 2008 1 0:33 Stati Uniti Miami, Stati Uniti
Vittoria 3–0 Stati Uniti Brandon Jinnies KO Tecnico (pugni) Palace FC 10: Explosive 26 settembre 2008 1 0:59 Stati Uniti Lemoore, Stati Uniti
Vittoria 2–0 Stati Uniti Darren Crisp Jr. Sottomissione (kneebar) Palace FC 9: The Return 18 luglio 2008 1 1:08 Stati Uniti Lemoore, Stati Uniti
Vittoria 1–0 Stati Uniti Jared Williams KO Tecnico (pugni) GC 53: Hell Storm 16 luglio 2006 1 3:26 Stati Uniti Porterville, Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]