Stazione antartica polacca Henryk Arctowski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stazione antartica polacca Henryk Arctowski
Polska Stacja Antarktyczna im. Henryka Arctowskiego
Henryk Arctowski Polish Antarctic Station.JPG
StatoAntartide Antartide[1]
TerritorioAntartide Argentina
Antártica Chilena
Territorio antartico britannico
RegioneIsole Shetland meridionali
Coordinate62°09′45″S 58°27′45″W / 62.1625°S 58.4625°W-62.1625; -58.4625Coordinate: 62°09′45″S 58°27′45″W / 62.1625°S 58.4625°W-62.1625; -58.4625
Altitudinem s.l.m. e 4 m s.l.m.
Gestita daPolonia Polonia
TipoBase permanente
Fondazione1977
Popolazione30 (estate), 12 (inverno)
UN/LOCODEAQ-ARC
Sito web
Mappa di localizzazione: Antartide
Stazione antartica polacca Henryk Arctowski
Stazione antartica polacca Henryk Arctowski
Kgeorge map.png
Mappa dell'Isola di re Giorgio dove è possibile localizzare la base.

La stazione antartica polacca Henryk Arctowski (in polacco polska Stacja Antarktyczna im. Henryka Arctowskiego) è una stazione di ricerca scientifica localizzata ad una latitudine di 62°09'45'' sud e 58°27'45'' ovest sull'Isola di re Giorgio (arcipelago delle Shetland meridionali al largo delle coste dell'Antartide.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è stata inaugurata il 26 febbraio del 1977 ed è gestita dall'accademia delle scienze polacca. Una serra fornisce verdura fresca. I suoi principali oggetti di ricerca spaziano tra la biologia marina, l'oceanografia, la geologia, la geomorfologia, la glaciologia, la meteorologia, la climatologia, la sismologia, il magnetismo e l'ecologia.

Intitolata a Henryk Arctowski (1871-1958), meteorologo che accompagnò l'esploratore belga Adrien de Gerlache nella spedizione Belgica negli anni 1897-1899. Durante la prima spedizione invernale in Antartide, Arctowki ebbe l'intuizione che il vento può incrementare sensibilmente i danni del freddo al fisico umano.

Data la sua semplice accessibilità lo staff polacco è particolarmente amichevole con i turisti[2]. La base è una delle più visitate in Antartide. Nei pressi della base è facile imbattersi in ossa di balena, residuo di quando l'area era utilizzata per lavorare i cetacei catturati nelle vicinanze.

La stazione si trova inoltre vicina a colonie di tre diversi tipi di pinguini: Adelies, antarctica e Papua ed è stata nominata come sito di speciale interesse scientifico (Special Scientific Interest) ai sensi del trattato antartico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'Antartide non appartiene ad alcuno stato, il suo utilizzo internazionale è regolato dal Trattato Antartico per soli scopi pacifici.
  2. ^ Society Expeditions, "Expedition Log, EX 1929", Seattle: Society Expditions, 1990, pp. 26-27

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antarctica. Sydney: Reader's Digest, 1985, pp. 130–133, 300.
  • Child, Jack. Antarctica and South American Geopolitics: Frozen Lebensraum. New York: Praeger Publishers, 1988, p. 12.
  • Lonely Planet, Antarctica: a Lonely Planet Travel Survival Kit, Oakland, CA: Lonely Planet Publications, 1996, p. 273.
  • Stewart, Andrew, Antarctica: An Encyclopedia. London: McFarland and Co., 1990 (2 volumes, p. 37.
  • U.S. National Science Foundation, Geographic Names of the Antarctic, Fred G. Alberts, ed. Washington: NSF, 1980.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN135527406 · LCCN (ENn85349713 · WorldCat Identities (ENn85-349713