Sinfonia n. 18 (Mozart)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sinfonia n. 18
Mozart at Melk09.jpg
Ritratto di Mozart nel 1770
Compositore Wolfgang Amadeus Mozart
Tonalità Fa maggiore
Tipo di composizione Sinfonia
Numero d'opera K130, Catalogo Köchel
Epoca di composizione Salisburgo, maggio 1772
Organico

due flauti, quattro corni, archi

Movimenti

Allegro, Andantino grazioso, Minuetto e Trio, Allegro molto

La Sinfonia n. 18 in Fa maggiore K 130 è l'ultima di tre sinfonie completate dal sedicenne Wolfgang Amadeus Mozart a Salisburgo nel maggio del 1772.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

La sinfonia prevede una strumentazione per due flauti, quattro corni e archi. Non sono presenti parti per oboi in quest'opera, essendo stati rimpiazzati dai flauti per la prima volta in una sinfonia di Mozart. È presente invece un secondo paio di corni nel primo e nel secondo movimento: ciò rappresenta una rarità nel repertorio del compositore.[1]

Mozart SY18 Incipit.gif

I quattro movimenti sono:

  1. Allegro, 4/4
  2. Andantino grazioso, 3/8
  3. Minuetto e Trio, 3/4
  4. Allegro molto, 4/4

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Wolfgang Amadeus Mozart, Giglberger, Veronika (preface), Robinson, J. Branford (transl.), Die Sinfonien III., Kassel, Bärenreiter-Verlag, 2005, p. X. ISBN. ISMN M-006-20466-3

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica