Sinfonia n. 2 (Mozart)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sinfonia n. 2
Leopold Mozart.jpg
Ritratto di Leopold Mozart
Compositore probabilmente Leopold Mozart
Tonalità Si bemolle maggiore
Tipo di composizione Sinfonia
Numero d'opera K Supplemento C 11.02
Epoca di composizione 1764
Organico
Movimenti
  1. Allegro
  2. (Andante)
  3. Minuetto I e II
  4. Presto

La composizione nota come Sinfonia n. 2 in Si bemolle maggiore, attribuita a Wolfgang Amadeus Mozart, è stata probabilmente scritta dal padre, Leopold[1].

Nella prima edizione del catalogo Kochel le è stata assegnato il numero K 17 mentre, nella sesta edizione, la sinfonia è indicata come "Supplemento C 11.02" ed è anche catalogata come Eisen BFlat.svg 6 nel catalogo di Cliff Eisen delle sinfonie di Leopold Mozart.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La sinfonia è composta da quattro movimenti:

  1. Allegro
  2. (Andante)[2]
  3. Minuetto I & II
  4. Presto

La pubblicazione della sinfonia nella Alte Mozart-Ausgabe, la prima edizione completa delle opere di Mozart, mostra diversi punti in cui sono indicate piccole note fornite dall'editore, facendo pensare che questa fosse una composizione incompiuta. A supporto di ciò, nella partitura del "Minuetto I" solo la parte del primo violino e quella del violoncello/contrabbasso sono complete; le parti del secondo violino e della viola sono state invece totalmente scritte ex-novo dall'editore.[3]

Poiché K 17 non è più considerata un'opera di W.A.Mozart, la Neue Mozart-Ausgabe non la include nella sua edizione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stanley Sadie, The New Grove Mozart (NY: Norton, 1983), p. 197 (Mozart work list). ISBN 0-393-30084-6.
  2. ^ Sadie, p.197
  3. ^ Si veda lo spartito nei collegamenti esterni

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Stanley Sadie, The New Grove Mozart (NY: Norton, 1983)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica