Shabaka (vetrata)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La shabaka è un tipo di vetrata realizzata da maestri azeri, unendo tasselli di lastre di vetro senza colla o chiodi.[1][2][3]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La shabaka è stata utilizzata per coprire pareti e aperture delle finestre di sale e stanze nel Palazzo dei Khan di Şəki. I motivi geometrici delle finestre shabaka si armonizzano con la composizione generale della facciata del palazzo. Le vetrate delle sale centrali e di quelle laterali si aprono sulla facciata. Queste vetrate sono la particolarità dell'architettura del palazzo.[4][5]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Орнамент (шебеке), azerbaijans.com.
  2. ^ Шебеке, Журнал «Вокруг Света».
  3. ^ К. М. Мамед-заде. Строительное искусство Азербайджана. — Баку: Элм, 1983.
  4. ^ Shaki-Paradise in the Caucasus Foothills, Azerbaijan International, 1998.
  5. ^ Л. С. Бретеницкий, Б. В. Веймарн. Искусство Азербайджана IV—XVIII веков. — М.: Искусство, 1976.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Arte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di arte