Servitore del Popolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il programma televisivo che ha dato il nome al partito, vedi Sluha Narodu.
Servitore del Popolo
Sluga narodu official logo.png
LeaderOleksandr Kornienko
StatoUcraina Ucraina
SedeKiev
Fondazione2 dicembre 2017
IdeologiaPopulismo[1][2]
Democrazia diretta[3]
Europeismo[4]
Anti-corruzione[5]
Libertarianismo[6]
CollocazioneCentro
CoalizioneFronte Popolare-SP (governo)
Seggi Verchovna Rada
254 / 450
 (2019)
Seggi Mis'ka Rada di Kiev
12 / 120
Seggi Regionali
10 972 / 51 800
Colori     Verde
Sito websluga-narodu.com/

Servitore del Popolo (in ucraino: Слуга народу) è un partito politico ucraino fondato dal comico Volodymir Zelensky. È nato dopo il grande successo dell'omonima trasmissione televisiva ucraina dove un professore di storia di un liceo, interpretato appunto da Zelensky, decide di diventare presidente, sfidando apertamente gli oligarchi ucraini.

Secondo vari studi sociologici condotti nel 2021, Servitore del Popolo rimaneva il partito politico più popolare in Ucraina.[7]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dal successo della serie televisiva, Volodymir Zelensky, insieme a Ivan Bakanov, ha deciso di fondare il partito, ed è riuscito ad essere eletto Presidente alle elezioni presidenziali ucraine del 31 marzo 2019.

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 2019 6 307 097 43,16
254 / 450

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Leonid Bershidsky, This Comedy Star Wants to Be Ukraine's Donald Trump, Bloomberg News, 10 gennaio 2019. URL consultato il 29 aprile 2019.
  2. ^ Yuras Karmanau, Comedian who plays Ukraine's president on TV leads real race, ABC News, 7 febbraio 2019. URL consultato il 29 aprile 2019.
  3. ^ Ruslan Minich, How Ukraine's Leading Comedian Pulled Ahead in Polls, Atlantic Council, 19 febbraio 2019. URL consultato il 29 aprile 2019.
  4. ^ "Comedian who plays Ukraine's president on TV leads real race". The Lowell Sun. 7 February 2019. Retrieved 29 April 2019.
  5. ^ "Zelensky names fighting corruption, raising investment as priorities". Kyiv Post. 25 January 2019. Retrieved 29 April 2019.
  6. ^ https://meduza.io/news/2019/05/23/partiya-zelenskogo-vybrala-svoey-ideologiey-libertarianstvo
  7. ^ ukraine-elections.com.ua, https://ukraine-elections.com.ua/socopros/opinion_poll_show/1936. URL consultato il 14 maggio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]