Rinaldo in campo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'album di Domenico Modugno, vedi Rinaldo in campo (album).
Rinaldo in campo
Rinaldo in campo 04.jpg
Lingua originaleItaliano
StatoItalia
Anno1961
CompagniaGarinei e Giovannini
GenereCommedia musicale
RegiaGarinei e Giovannini
SoggettoGarinei e Giovannini
SceneggiaturaGarinei e Giovannini
ProduzioneGarinei e Giovannini
MusicheDomenico Modugno
CoreografiaHerbert Ross
ScenografiaGiulio Coltellacci
CostumiGiulio Coltellacci
Personaggi e attori

Rinaldo in campo è una commedia musicale di Garinei e Giovannini andata in scena per la prima volta al teatro Alfieri di Torino il 12 settembre 1961, in concomitanza con i festeggiamenti che, in quell'anno, si svolsero nella stessa città per il centenario dell'unità d'Italia (Italia 61).

La trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia narra l'epopea del brigante Rinaldo Dragonera che agisce nella Sicilia orientale, nella zona di Catania. Rinaldo è una sorta di Robin Hood che ruba ai ricchi per aiutare i diseredati. Di lui si innamora Angelica, una nobildonna siciliana che sostiene la causa di Garibaldi.

Grazie all'esempio di Angelica, Dragonera prende atto che rubare, sia pure per aiutare i poveri, è pur sempre un reato, e pertanto decide di unirsi a Garibaldi per la liberazione della sua Sicilia dall'occupazione dei Borboni. La morale è che l'amore riesce a vincere ogni avversità ed a modificare l'animo della persona più malvagia.

La prima[modifica | modifica wikitesto]

Il cast comprendeva: Domenico Modugno, Delia Scala, Paolo Panelli, Franco Franchi (sostituito poi da Beniamino Maggio), Ciccio Ingrassia (sostituito poi da Alberto Sorrentino), Giuseppe Porelli.

Goffredo Spinedi, Elio Rizzi, Giorgio Zaffaroni, Lino Benedetto, Willy Colombini, Toni Ventura, Umberto D'Alessandro, Marcello Ferralonga, Fernando Veiga, Rocco Leggieri, Mimmo Del Prete interpretavano i briganti. Le donne dei briganti erano Josephine Lisle, Lettie Tayman, Denise Clinch, Herta Ekcle, Renata Zamengo, Ariella Menetto, Gabriella Panenti, Lida Vianello. Partecipavano inoltre Simona Sorrisi, Dante Biagioni, Angelo Pericet e i pupi dei Fratelli Napoli.

Le musiche erano di Domenico Modugno; orchestrate da Ennio Morricone e Luis Bakalov e dirette da Nello Ciangherotti. Le coreografie di Herbert Ross, le scene e i costumi di Giulio Coltellacci. Enzo Musumeci Greco aveva collaborato come maestro d'armi.

La compagnia fu chiamata a portare la commedia anche al Théâtre des Champs-Elysées di Parigi, dove fu replicato per quattro mesi[1]. L'opera fu anche tradotta in russo e serbo, e rappresentata a Mosca e Belgrado[2]. Una versione televisiva venne tramessa sul Programma Nazionale, divisa in 3 puntate, dal 24 novembre all'8 dicembre 1962, con la regia televisiva di Carla Ragionieri.

Vennero poi allestite, in teatro, una seconda edizione nel 1987 e una terza nel 2011.

Seconda edizione[modifica | modifica wikitesto]

La seconda edizione ebbe luogo nel 1987 e presentava il seguente cast:

ed inoltre i pupi dei Fratelli Napoli.

Terza edizione[modifica | modifica wikitesto]

La terza edizione ebbe luogo nel 2011 al teatro Sistina, dal 22 dicembre 2011 al 22 gennaio 2012, con il seguente cast:

Le canzoni[modifica | modifica wikitesto]

Primo atto[modifica | modifica wikitesto]

  1. Introduzione 1º tempo
  2. Dragonera
  3. Cantastorie (1ª parte)
  4. Orizzonti di gioia
  5. Lupi e pecorelle
  6. Notte chiara
  7. Pizzica pizzica
  8. Duetto sì e no
  9. Danza dei bastoni

Secondo atto[modifica | modifica wikitesto]

  1. Introduzione 2º tempo
  2. Non siete degni
  3. Orizzonti di gioia (ripresa)
  4. Tre somari e tre briganti
  5. Danza dei coltelli
  6. Calatafimi
  7. La bandiera
  8. Cantastorie (2ª parte)
  9. Se Dio vorrà

L'album[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 novembre 1961 la Fonit Cetra ha pubblicato, con lo stesso titolo, un disco 33 giri con le musiche dello spettacolo (disco LP 20016).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincenzo Mollica, Domenico Modugno, Roma, *Lato Side,, 1981.
  • Gianfranco Baldazzi, Autori Vari, Modugno Domenico, in Gino Castaldo (a cura di), Il dizionario della canzone italiana, Roma, Armando Curcio, 1990, pp. 1117-1111.
  • Maurizio Ternavasio, La leggenda di mister Volare. Domenico Modugno, Milano, Giunti Editore, 2004.
  • Gabriele Bonsignori, Rinaldo in campo, in Dizionario del Musical, Roma, Dino Audino, 2007.
  • Marco G. Ranaldi, Domenico Modugno. L'uomo in frac, Roma, Armando Curcio, 2008.Il volume contiene in allegato due CD: scelta delle canzoni e "Guida all'ascolto" di Enzo Giannelli.
  1. ^ (FR) " Rainaldo Incampo " AUX CHAMPS-ÉLYSÉES, 12 maggio 1962. URL consultato il 3 ottobre 2019.
  2. ^ La grande commedia musicale di Garinei e Giovannini - Rinaldo in campo, di Maurizio Porro, Fratelli Fabbri Editori, 2007..