Relic Hunter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Relic Hunter
Relic Hunter.png
La sigla di apertura
Titolo originaleRelic Hunter
PaeseStati Uniti d'America, Francia, Germania, Canada
Anno1999-2002
Formatoserie TV
Genereavventura, azione, fantasy
Stagioni3 Modifica su Wikidata
Episodi66 Modifica su Wikidata
Durata45 minuti (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaArthur Cooper, Colin Hoult
MontaggioMichele Conroy, Gordon McClellan, Dale Gagne, Eric Goddard
MusicheDonald Quan
ScenografiaMarlene Graham, Elizabeth Calderhead
CostumiJudith England, Évelyne Corréard, Diana Irwin
ProduttoreJay Firestone, Adam Haight, Christian Charret, Gérard Croce, Jonathan Hackett, Jeff King, Denis Leroy, Bill Taub, John Ryan, Rob Gilmer, Ken Gord
Prima visione
Prima TV originale
Dal25 settembre 1999
Al20 maggio 2002
Rete televisivaSyndication
Prima TV in italiano
Dal25 giugno 2001
Al24 febbraio 2003
Rete televisivaItalia 1

Relic Hunter è una serie televisiva statunitense d'avventura avente per tema l'archeologia misteriosa, i cui attori protagonisti sono Tia Carrere e Christien Anholt.

L'attrice Lindy Booth ha partecipato per le prime due stagioni, e Tanya Reichert l'ha sostituita nella terza. La serie è andata in onda per tre stagioni negli Stati Uniti, dal 1999 al 2002. In Italia è stata trasmessa su Italia 1 dal 2001 al 2003 e dal 29 agosto 2016 è replicata su Paramount Channel nel formato panoramico 16:9.

Panoramica e temi[modifica | modifica wikitesto]

Relic Hunter segue le avventure attorno al mondo di un'archeologa, e docente di Archeologia, di nome Sydney Fox (Tia Carrere) e del suo assistente ricercatore Nigel Bailey (Christien Anholt). I due sono assistiti dalla loro base, una generica università americana identificata solo come Trinity College, da Claudia, una segretaria-studentessa pasticciona ma benintenzionata (Lindy Booth). Karen Petrushky (Tanya Reichert) sostituisce Claudia nella terza stagione (Karen è ritratta in modo stereotipato come sexy ed affascinante).

Nell'universo nel quale la serie è ambientata, i mercenari e gli accademici, conosciuti al mondo come "cacciatori di reliquie" (relic hunters, appunto), competono l'uno contro l'altro alla ricerca di manufatti di importanza storico-culturale unica. Sydney è una di questi, evidentemente una piuttosto famosa, dato che le sue esperienze e capacità sono ricercate incessantemente sia dagli amici e colleghi, sia dagli avversari: quasi ogni episodio vede lei e Nigel alla ricerca di un nuovo reperto, di solito per scopi nobili, in modo tale che verrà rimpatriato alla sua terra d'origine o restituito al suo erede legittimo, anche se spesso appaiono costretti a farlo.

Le trame in Relic Hunter si prendono spesso grandi libertà con la storia su cui esse sono apparentemente basate. Le figure e gli aneddoti storici sono frequentemente rappresentati e vi è inoltre un elemento soprannaturale che si è sviluppato in molti degli episodi della terza stagione. A suo credito, tuttavia, lo spettacolo presenta riferimenti alla cultura accademica e all'antropologia visti in modo favorevole come raramente accade nella televisione generalista: piuttosto che essere visti come antiquari o topi di biblioteca, Sydney e Nigel (una professoressa e un assistente all'insegnamento) sono presentati come avventurieri del giorno d'oggi, la cui competenza archeologica è lo strumento principale del loro arsenale nel corso delle loro esplorazioni.

Nelle puntate in cui viene rappresentata l'Italia, come spesso capita in generale nelle serie tv americane, le grandi città italiane come per esempio Milano, Roma, Napoli, appaiono come piccoli borghi dove i personaggi usano spesso il motorino (vespa) e ci sono scene non conformi alla realtà attuale, personaggi che mangiano la pastasciutta dentro il museo e la visione dell'Italia è quella di 50 anni prima, nonostante le puntate si svolgano nell'epoca attuale (1999-2002).

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione italiana del telefilm è curata da Sandro Fedele per Mediaset. Il doppiaggio è stato eseguito presso la ETS.

Ambientazione[modifica | modifica wikitesto]

Le scene del Trinity College sono state filmate al St. George Campus (la sede centrale) presso l'Università di Toronto, in Canada. I luoghi di riferimento del campus, ben presenti in tutta la serie, comprendono l'Istituto Superiore Victoria e la Soldier's Tower (direttamente adiacente alla Hart House). Benché il telefilm sia ambientato in moltissimi luoghi del mondo, la maggior parte delle scene sono state girate in Canada.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

La serie è composta da tre stagioni per complessivi sessantasei episodi.

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 22 1999-2000 2001
Seconda stagione 22 2000-2001 2001
Terza stagione 22 2001-2002 2003

Versioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Negli altri paesi il telefilm è stato intitolato in modi diversi:

Protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Sydney Fox, come la stessa attrice che la interpreta, è nata alle Hawaii. Da ciò che si può dedurre dai vari episodi, avrebbe ereditato le sembianze asiatiche da parte materna: sua madre sarebbe morta quando aveva undici anni (come riferito nell'ultimo episodio Il mistero di Stonehenge), mentre suo padre è apparso solamente in un episodio, interpretato dall'ex giocatore di football e attore Fred Dryer.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione