Ragù bolognese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ragù bolognese
Fettuccine al ragù (image modified).jpg
Tagliatelle al ragù
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Regione Emilia-Romagna
Zona di produzione Italia
Dettagli
Categoria salsa
Riconoscimento P.A.T.
Settore condimenti
 

Il ragù bolognese è un tipico ragù di carne tritata mista della cucina bolognese. Il sugo è tradizionalmente servito con le tagliatelle all'uovo (tagliatelle alla bolognese), ma è usato anche per condire altri tipi di pasta come le lasagne al forno (arricchito con la besciamella) ed il tipico piatto povero del passato: la polenta[1].

Un uso molto comune all'estero del ragù è per condire gli spaghetti (erroneamente chiamati spaghetti alla bolognese), piuttosto comuni nel Nord Europa e venduti perfino in lattina: tale piatto, ormai diffuso anche in Italia, non è da attribuirsi alla cucina bolognese, in quanto la cucina emiliana ha sempre preferito la sfoglia all'uovo, solitamente fresca, rispetto alle paste di semola di grano duro, generalmente secche[2].

La ricetta del ragù bolognese[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre del 1982 la delegazione di Bologna dell'Accademia italiana della cucina ha depositato presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Bologna la ricetta ufficiale del ragù bolognese, allo scopo di garantire la continuità ed il rispetto della tradizione gastronomica bolognese in Italia e nel mondo.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Luca Goldoni, Chiaro e tondo, Mondadori, 2007, p. 37.
  2. ^ www.academiabarilla.it
  3. ^ ettaro_di_cucina/Ricette/Rag%C3%B9_bolognese Libro di cucina/Ricette/Ragù bolognese - Wikibooks, manuali e libri di testo liberi

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]