Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Prem Tinsulanonda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prem Tinsulanonda
Prem Tinsulanonda (Cropped).jpg

Presidente del Consiglio Privato di Thailandia
Durata mandato 2 dicembre 2016 –
in carica
Monarca Rama X
Capo del governo Prayuth Chan-ocha
Predecessore se stesso prima della reggenza

Reggente di Thailandia
Durata mandato 13 ottobre 2016 –
1 dicembre 2016
Monarca Rama X
Capo del governo Prayuth Chan-ocha

Presidente del Consiglio Privato di Thailandia
Durata mandato 4 settembre 1998 –
13 ottobre 2016
Monarca Rama IX
Capo del governo Chuan Leekpai, Thaksin Shinawatra, Chidchai Wannasathit, Surayud Chulanont, Samak Sundaravej, Somchai Wongsawat, Chaovarat Chanweerakul, Abhisit Vejjajiva, Yingluck Shinawatra, Niwatthamrong Boonsongpaisan, Prayuth Chan-ocha
Predecessore Sanya Dharmasakti
Successore se stesso dopo la reggenza

Primo ministro della Thailandia
Durata mandato 3 marzo 1980 –
4 agosto 1988
Monarca Rama IX
Predecessore Kriangsak Chomanan
Successore Chatichai Choonhavan

Dati generali
Partito politico Nessuno (militare)
Professione Generale

Prem Tinsulanonda (in thai เปรม ติณสูลานนท์; Songkhla, 26 agosto 1920) è un politico e generale thailandese, primo ministro della Thailandia dal marzo 1980 all'agosto 1988[1].

Il 4 settembre 1998 è stato nominato presidente del Consiglio Privato, organo istituzionale che riunisce i consiglieri del re di Thailandia. In questo ruolo è succeduto a Sanya Dharmasakti.[2]

Dal 13 ottobre al 1º dicembre 2016, in virtù del suo ufficio di presidente del Consiglio Privato, è stato reggente pro tempore di Thailandia, tra la morte di Rama IX e l'accettazione del trono da parte del principe ereditario Vajiralongkorn (divenuto re Rama X).[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) General Prem Tinsulananda, su soc.go.th. URL consultato il 15 luglio 2016.
  2. ^ a b (EN) Prem becomes Regent pro tempore, su bangkokpost.com, 14 ottobre 2016. URL consultato il 15 ottobre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN35346762 · ISNI (EN0000 0001 2127 800X · LCCN (ENn80123920 · GND (DE122775872 · NLA (EN36055134
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie