Porto Alabe (cavallo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Porto Alabe
Il fantino dell'Oca Giuseppe Zedde detto Gingillo sul cavallo Porto Alabe durante la provaccia del Palio del 2 luglio 2016.jpg
Nato il2008
PadreVidoc III
MadreTiberia II
Nonno paternoPrepotente
Nonno maternoIs Your Pleasure
SessoCastrone
MantelloSauro
PaeseItalia
AllevatoreGiuseppe Cossu
Corse disputate14 (Palio di Siena)
Corse vinte2 (Palio di Siena)
Vittorie principali
Palio di Siena2017, 2018

Porto Alabe è un cavallo dal manto sauro, due volte vincitore del Palio di Siena.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

Castrone, caratterizzato da una striscia in fronte e da balzana alla zampa anteriore sinistra ed alla posteriore destra, è un mezzosangue anglo-arabo a fondo inglese con il 48,50% di sangue arabo. Lo stallone da cui è nato era "Vidoc III", mentre la fattrice era "Tiberia II".

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Porto Alabe ha vinto due volte il Palio di Siena, sempre in agosto in occasione del Palio dell'Assunta. La prima per i colori dell'Onda, montato dal fantino Carlo Sanna detto Brigante, la seconda nel 2018 con la Lupa e il fantino Giuseppe Zedde detto Gingillo.

Presenze al Palio di Siena[modifica | modifica wikitesto]

Le vittorie sono evidenziate ed indicate in neretto.

Palio Contrada Fantino
2 luglio 2013 Leocorno Luigi Bruschelli detto Trecciolino
16 agosto 2013 Tartuca Sebastiano Murtas detto Grandine
2 luglio 2014 Chiocciola Jonatan Bartoletti detto Scompiglio
16 agosto 2014 Bruco Alessio Migheli detto Girolamo
2 luglio 2015 Valdimontone Massimo Columbu detto Veleno II
17 agosto 2015 Istrice Luigi Bruschelli detto Trecciolino
2 luglio 2016 Oca Giuseppe Zedde detto Gingillo
16 agosto 2016 Civetta Valter Pusceddu detto Bighino
2 luglio 2017 Onda Giovanni Atzeni detto Tittia
16 agosto 2017 Onda Carlo Sanna detto Brigante
2 luglio 2018 Oca Giovanni Atzeni detto Tittia
16 agosto 2018 Lupa Giuseppe Zedde detto Gingillo
2 luglio 2019 Civetta Giosuè Carboni detto Carburo
16 agosto 2019 Onda Carlo Sanna detto Brigante

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi