Sauro (cavallo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cavallo Arabo dal mantello sauro dorato
Avelignese dal mantello sauro

Il sauro (in inglese: chestnut) è un mantello equino di colore marrone rossastro o zenzero. È caratterizzato dalla completa assenza di peli neri. Ha diverse tonalità e ciò può creare confusione, infatti può variare dal marrone chiaro o giallo sabbia ai colori più scuri. Spesso è unito a marcature bianche sul muso e a balzane sulle zampe.
La coda e la criniera possono essere dello stesso colore del mantello oppure più chiari.

Tonalità[modifica | modifica wikitesto]

  • ordinario: color cannella
  • dorato: con riflessi dorati
  • chiaro: con peli che tendono al giallo
  • ciliegia: rosso intenso
  • carico: che tende al marrone
  • bruciato: caffè tostato
  • metallico: come il bronzo
  • pel di vacca: sauro in tutte le sfumature, ma con coda e crini molto chiari
  • rabicano: screziato di radi peli bianchi sul ventre e fianchi

Genetica[modifica | modifica wikitesto]

Il colore sauro è prodotto da un gene recessivo (ee). Questo significa che se vogliamo un puledro di colore sauro, entrambi i genitori devono avere questo colore[1].

Grazie a recenti studi genetici, è stato individuato un "gene di diluizione" (chiamato flaxen) responsabile dell'imbiancamento della criniera e della coda del cavallo sauro[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Introduction to Coat Color Genetics , Veterinary Genetics Laboratory
  2. ^ (EN) Multiple Authors, Flaxen Color Genetic Research in Progress, TheHorse.com, 2 ottobre 2009. URL consultato il 14 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biologia