Pietro Marchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pietro Marchi (Firenze, 1833 – ...) è stato un naturalista italiano.

Naturalista fiorentino, sostenitore e divulgatore dell'ipotesi evolutiva di Charles Darwin (1809-1882). Seguì gli studi di medicina e scienze naturali all’Università di Pisa, dove si laureò nel 1855. Nel 1866 divenne professore all’Istituto Tecnico di Firenze e nell’anno successivo ottenne la cattedra di zoologia all'Istituto di Studi Superiori di Firenze, che mantenne fino al 1907. Fu l'ultimo direttore dell'Officina ceroplastica fiorentina. Raccolse una preziosa collezione di invertebrati in vetro, modelli didattici acquistati dalla ditta Leopold e Rudolf Blaschka per conto dell'Istituto Tecnico; sono oggi conservati presso la Fondazione Scienza e Tecnica di Firenze[1]. Pubblicò numerosi lavori scientifici.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le Collezioni del Gabinetto di Storia Naturale Modelli in Vetro, su fstfirenze.it. URL consultato il 13 giugno 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie