Piero Gheddo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Gli aiuti producono sviluppo dove c'è un popolo preparato ad usarli, altrimenti producono corruzione e una classe dirigente che pensa anzitutto a se stessa.[1] »
(Piero Gheddo)

Piero Gheddo (Tronzano Vercellese, 10 marzo 1929) è un missionario, giornalista e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gheddo è noto per la sua attività di missionario-giornalista e per le sue prese di posizione contro la guerra in Vietnam e contro i no-global. Ha proposto di boicottare le Olimpiadi in Cina del 2008 per liberare la Birmania.[2]

Figlio di Giovanni Gheddo e Rosetta Franzi, e primo di tre fratelli, ha frequentato il seminario diocesano di Moncrivello, in provincia di Vercelli, poi è entrato nel Pontificio istituto missioni estere (PIME) nel 1945 ed è stato ordinato sacerdote nel 1953.

È stato fra i fondatori dell'Editrice Missionaria Italiana (EMI) nel 1955 e di Mani Tese nel 1963. Dal 1994 è direttore dell'Ufficio storico del PIME a Roma. Ha diretto la rivista Mondo e Missione dal 1959 al 1994), è stato fondatore e direttore dell'agenzia d'informazione Asia News nel 1987, ha anche diretto la rivista per i giovani Italia Missionaria, dal 1953 al 1958 e dal 1975 al 1991).

Padre Gheddo ha collaborato con numerosi giornali italiani, tra i quali Avvenire, L'Osservatore Romano, Il Giornale, Gente, Epoca, Famiglia Cristiana e Messaggero di Sant'Antonio. Dal 1993 al 1995 ha presentato il Vangelo della domenica su Rai 1. Nel 1988 ha condotto per tre mesi, da ottobre a dicembre, su Radio 2, la rubrica religiosa Parole di vita.

Il 18 febbraio 2006 ha avuto inizio la causa di beatificazione dei genitori di Padre Gheddo, Rosetta Franzi e Giovanni Gheddo. La prima è morta nel 1934 di parto gemellare e di polmonite a 32 anni, il secondo nel dicembre del 1942 a 42 anni, durante la seconda Guerra Mondiale in Russia, alla quale partecipò come capitano d'artiglieria della divisione Cosseria. Ricevuto l'ordine di ritirarsi mentre il 17 dicembre 1942, avrebbe potuto mettersi in salvo con i suoi soldati, rimase invece nell'ospedaletto da campo con i feriti intrasportabili, al posto del suo giovane sottotenente, al quale così salvò la vita. Per questo atto eroico gli fu assegnata la medaglia al valor militare. Insieme a lui volle rimanere con i feriti nell'ospedaletto anche padre Pio Chiesa (Montà d'Alba, Cuneo 1897 - Krasnj 1942), cappellano gesuita poi disperso e medaglia d'argento al valor militare[3]. Piero Gheddo parla di questi fatti nel suo libro Il testamento del capitano. Mio padre Giovanni disperso in Russia nel 1942 (2008).

I suoi viaggi extraeuropei[modifica | modifica wikitesto]

Padre Gheddo ha compiuto innumerevoli viaggi in tutti i continenti, che racconta nei suoi libri e nei suoi interventi alla radio o in televisione.[4]

  • 1964-1965 (dal 5 novembre al 3 gennaio): India, Bhutan, Pakistan occ. e or.
  • 1966 (dal 10 giugno al 6 agosto): Brasile, Amazzonia brasiliana, Guyana francese.
  • 1967-1968 (dal 25 novembre al 1º febbraio): Thailandia, Vietnam, Cambogia, Hong Kong, Filippine.
  • 1969 (dal 3 giugno al 4 agosto): Sudan, Etiopia, Kenya, Uganda, Ruanda, Zaire (Congo), Tanzania.
  • 1970 (dall'8 giugno al 26 luglio) : Cuba, Messico, Guatemala.
  • 1972 (dal 3 al 28 agosto): Argentina, Cile.
  • 1973 (dal 9 aprile al 16 maggio): Thailandia, Hong Kong, Cina.
  • 1973 (dal 3 al 27 dicembre): Thailandia, Vietnam.
  • 1974 (dal 26 agosto al 7 settembre): Etiopia, Congo (Zaire), Ghana, Marocco.
  • 1975 (dal 1º giugno al 5 luglio): Angola, Sudafrica, Swaziland, Mozambico.
  • 1976-1977 (dal 13 dicembre al 6 gennaio): Ciad, Camerun, Guinea Equatoriale (spagnola).
  • 1977-1978 (dal 1º dicembre al 3 gennaio): India.
  • 1978 (dal 27 giugno al 19 luglio): Etiopia, Somalia.
  • 1979 (dall'11 gennaio al 15 febbraio): Amazzonia brasiliana, Colombia, Panama, Nicaragua, El Salvador, Messico.
  • 1979 (dall'11 novembre al 12 dicembre): Sud Africa, Rhodesia (Zimbabwe), Zambia, Namibia.
  • 1980 (dall'8 luglio al 7 agosto): Hong Kong, Cina, Papua Nuova Guinea.
  • 1980 (dal 15 novembre al 26 novembre): Uganda.
  • 1981 (dal 28 aprile al 6 giugno): Argentina, Brasile, Mato Grosso, Paraguay, Amazzonia brasiliana.
  • 1982 (dal 2 al 23 giugno): India, Pakistan.
  • 19831984 (dal 28 dicembre al 16 gennaio): Thailandia, Birmania.
  • 1983 (dal 28 giugno al 13 luglio): Stati Uniti, Canada.
  • 1985 (dal 4 al 23 gennaio): Costa d'Avorio, Burkina Faso.
  • 1985 (dal 9 luglio al 20 agosto): Filippine, Hong Kong, Giappone.
  • 1986 (dal 15 al 23 maggio): Etiopia, Eritrea.
  • 1986 (dal 22 luglio al 20 agosto): Hong Kong, Giappone, Corea del sud.
  • 1987-1988 (dal 18 dicembre all'8 gennaio): Guinea-Bissau.
  • 1989 (dal 26 gennaio al 23 febbraio): Ecuador, Colombia, Perù.
  • 1990 (dal 10 gennaio al 7 febbraio): India, Sri Lanka.
  • 1991 (dal 16 giugno all'8 luglio): Mozambico.
  • 1992 (dal 9 al 30 maggio): Uruguay, Brasile.
  • 1992 (dall'8 al 29 ottobre): Santo Domingo, Haiti.
  • 1993 (dall'8 al 23 febbraio): Thailandia, Birmania, Hong Kong, Cina, Filippine.
  • 1993 (dal 24 aprile al 1º maggio): Brasile.
  • 1994 (dal 4 al 19 gennaio): Hong Kong, Filippine.
  • 1994 (dall'11 al 18 febbraio): Somalia, Gibuti.
  • 1994 (dal 5 al 12 maggio): Israele.
  • 1994 (dal 31 ottobre al 22 novembre): Tanzania, Burundi, Ruanda, Congo (Zaire).
  • 1995 (dal 19 febbraio al 23 marzo): Brasile.
  • 1995 (dal 13 al 20 maggio): Egitto, Israele, Giordania.
  • 1996 (dal 13 gennaio al 10 marzo): Amazzonia brasiliana, Brasile, Paraguay.
  • 1996 (dal 7 al 15 maggio): Turchia.
  • 1996 (dall'8 luglio al 5 agosto): Brasile, Colombia.
  • 1997 (dal 9 febbraio al 3 marzo): Guinea-Bissau.
  • 1997 (dal 28 aprile al 24 maggio): Stati Uniti, Canada, Messico.
  • 1998 (dal 18 al 28 aprile): Libano, Siria.
  • 2000 (dal 30 settembre al 25 ottobre): Taiwan, Hong Kong, Cina, Thailandia, Cambogia.
  • 2001 (dal 19 gennaio al 1º febbraio: Brasile.
  • 2001 (dal 2 al 23 settembre): Bangladesh.
  • 2002 (dal 31 gennaio al 21 febbraio): Thailandia, Birmania, Cina.
  • 2003 (dal 30 gennaio al 18 febbraio): Singapore, Indonesia.
  • 2004 (dal 3 al 21 febbraio): Malesia, Borneo malese, Brunei.
  • 2005 (dall'8 febbraio al 1º marzo): India.
  • 2005-2006 (dall'8 dicembre al 2 gennaio): Senegal, Mali, Guinea-Bissau.
  • 2006 (dicembre): Libia
  • 2007 (dicembre): Camerun

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Padre Gheddo ha scritto più di 80 libri, con una trentina di traduzioni all'estero.

  • Il risveglio dei popoli di colore EMI, 1956
  • Giornalismo missionario in Italia EMI, 1958
  • Pionieri del West Pime, 1958
  • Le avventure di un missionario Pime, 1959
  • Il Pontificio Istituto Missioni Estere Pime, 1959
  • Popoli ricchi e popoli affamati Pime, 1962
  • L'Occidente cristiano e i Paesi in via di sviluppo Pime, 1962
  • La Chiesa e le culture non cristiane Pime, 1962
  • Il Concilio Ecumenico e le missioni Pime, 1962
  • Il Papa della bontà (Giovanni XXIII) Pime, 1963
  • L'opera missionaria ed ecumenica di Giovanni XXIII Pime, 1963
  • Fame nel mondo EMI, 1964
  • Concilio e Terzo Mondo Centurion - EMI, 1964
  • Il problema della fame. Documenti pontifici EMI, 1965
  • Il difficile cammino dell'India Massimo, 1967
  • Cattolici e buddisti nel Vietnam Valsecchi, 1968
  • Terzo mondo perché povero Pime, 1971
  • Processo alle missioni Pime, 1971
  • La giustizia nel mondo: la Chiesa si interroga Mani Tese, 1971 (con Toaldo)
  • L'anima della politica Mani Tese, 1971
  • Razzismo: cancro del nostro tempo EMI, 1971 (con Carrea e Toaldo)
  • Dove va la Cina EMI, 1972
  • Cile: una Chiesa nella rivoluzione Gribaudi, 1973
  • Vietnam cristiani e comunisti Sei, 1976
  • Cambogia: rivoluzione senza amore Sei, 1976
  • Popolo della vita. Madre Teresa a Milano EMI, 1977 (con Padre Girardi)
  • Lettere dal Vietnam EMI, 1979
  • Vietnam Cambogia: non stiamo a guardare EMI, 1979 (con Colombo e Pecorari)
  • Puebla: una Chiesa per il 2000 EMI, 1979 (con Padre Girardi)
  • Lettere dalla Cina EMI, 1981
  • I popoli della fame EMI, 1982
  • Mazzucconi di Woodlark EMI 1983
  • Missione Oceania (Il Beato Giovanni Mazzucconi) Paoline, 1984
  • Marcello dei lebbrosi, De Agostini, 1984
  • La mia vita per le Filippine (p. Tullio Favali) Pime, 1986
  • Contro la fame dona la vita Emi, 1987
  • Lorenzo Bianchi di Hong Kong De Agostini, 1988
  • Il Vangelo delle 7.18 EMI, 1990
  • Il Vangelo delle 7.19 EMI, 1990
  • Prima del sole. L'avventura missionaria di Clemente Vismara EMI, 1991
  • Possiamo ancora dirci Cristiani? Paoline, 1991
  • Nel nome del Padre Bompiani, 1992 (con Brambilla)
  • Otto minuti di Vangelo in Tv Piemme, 1993
  • Marcello Candia manager dei poveri Paoline, 1994
  • Gesù su Raiuno Piemme, 1994
  • Pianeta Giovani. La crisi non esiste Città nuova, 1994
  • Dio viene sul fiume (P. Augusto Gianola) EMI, 1994
  • Il missionario sull'elefante (racconti) Marna, 1995
  • L'Africa di Rosetta (Rosetta Gheddo, 34 anni in Zaire), EMI, 2000
  • La tentazione di credere, Piemme, 1999 (con Paolo Grieco)
  • Missione Bissau (50 anni del Pime in Guinea Bissau), EMI, 1999
  • Pime, 150 anni di missione, EMI, 2000
  • Il santo col martello (Felice Tantardini) EMI, 2000
  • La buona novella, Marna, 2000
  • Paolo Manna, fondatore della Pontificia Unione Missionaria EMI, 2001
  • Davide e Golia. I cattolici e la sfida della globalizzazione San Paolo, 2001
  • Il testamento del Capitano. Lettere di Giovanni Gheddo dall'URSS San Paolo, 2002
  • Carlo Salerio, missionario in Oceania EMI, 2002
  • La Missione continua. Cinquant'anni a servizio della Chiesa e del terzo mondo San Paolo, 2003
  • Alfredo Cremonesi, un martire del nostro tempo EMI, 2003
  • Cesare Pesce , una vita per il Bengala EMI, 2004
  • Clemente Vismara, il santo dei bambini (a cura di) EMI, 2004
  • Questi santi genitori: i Servi di Dio Rosetta Franzi e Giovanni Gheddo San Paolo, 2005
  • Marcello Zago, il missionario laico del dialogo con i non cristiani Editrice dei missionari OMI, 2005
  • Leopoldo Pastori, il missionario monaco della Guinea Bissau EMI, 2006
  • Missione Birmania, 140 anni del Pime in Myanmar EMI, 2007
  • La sfida dell'Islam all'Occidente San Paolo, 2007
  • Il testamento del capitano. Mio padre Giovanni disperso in Russia nel 1942, San Paolo, 2008
  • Il sogno di Padre Alfredo, (coautore Giuseppe Pagliari), San Paolo, 2009
  • Hottanta fiducia. 80 anni in 80 domande al missionario più famoso d'Italia, San Paolo, 2009
  • Missione Bengala. I 155 anni del Pime in India e Bangladesh, EMI, 2010
  • Meno male che Cristo c'è. Vangelo, sviluppo e felicità dell'uomo, (coautore Gerolamo Fazzini), Torino, Edizioni Lindau, 2011
  • Inviato speciale ai confini della fede. La mia vita di missionario giornalista, (coautore Gerolamo Fazzini), EMI, 2016

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Campione d'Italia (1972)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] Intervista a Radio Maria del 21 settembre 2009, dal sito ufficiale di Piero Gheddo
  2. ^ Gheddo e le Olimpiadi
  3. ^ Guido Maurilio Turla, 1973; totustuus.it
  4. ^ Esperienze di viaggio

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN55320311 · LCCN: (ENn79144698 · SBN: IT\ICCU\CFIV\015046 · ISNI: (EN0000 0001 1027 1953 · GND: (DE132880636 · BNF: (FRcb12772333c (data)