Pedro Amigo de Sevilha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pedro Amigo de Sevilha, o Pedr'Amigo (... – ...), è stato un xograr galiziano, attivo durante la seconda metà del XIII secolo alla corte del re castigliano Alfonso X il Saggio, a Siviglia.

Si crede fosse originario di Betanzos, in quanto è documentata la sua condizione di canonico nelle cattedrali di Oviedo e Salamanca. L'ultimo documento in cui appare citato è del 1308, per cui si crede sia morto in questo periodo. Compose trentasei cántigas che figurano nei canzonieri di Ajuda, Colocci-Brancuti e della Biblioteca Vaticana, dove possiamo trovare quattro cántigas de amor, dieci cántigas de amigo, diciotto cántigas de escarnio, tre tenzoni e una pastorela.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (PT) Vicente Beltrán, «Pedr'Amigo de Sevilha», Dicionário da Literatura Medieval Galega e Portuguesa. Org. y coord. di Giulia Lanciani e Giuseppe Tavani, 2.ª ed., Lisbona, Editorial Caminho, 2000, pp. 519-520.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie