Paragrafo (segno)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paragrafo (segno)
Segni di punteggiatura
apostrofo '
barra /
due punti :
lineetta ondulata
lineetta
parentesi ( ) [ ] { } ⟨ ⟩ < >
punti di sospensione ...
punto e virgola ;
punto esclamativo ! ¡
punto fermo .
punto interrogativo ? ¿
punto mediano ·
spazio     
tratto d'unione
virgola ,
virgolette « » ‘ ’ “ ”
Segni tipografici
asterisco *
asterismo
barra rovesciata \
barra verticale | ¦
cancelletto #
chiocciola o a commerciale @
circonflesso ^
copyright ©
e commerciale (et) &
foglia aldina
grado °
indicatore ordinale º ª
interrobang
ironia
losanga
manina
marchio ®
meno
nota
numero
obelisco † ‡
obelo ÷
paragrafo §
per ×
per cento/mille/punto base %
piede di mosca
più +
primo
punto elenco
tilde ~
tombstone
trattino basso _
trattino-meno -
uguale =
Simboli monetari

¤฿¢$ƒ£ ¥

Ortografia · Segno diacritico

Il simbolo §, così come il simbolo ¶ (piede di mosca), indica ordinariamente il concetto di "paragrafo", ossia di insieme unitario di testo in cui viene svolto tendenzialmente un singolo concetto, composto da uno o più periodi[1][2][3].

Il paragrafo inizia con l'indentatura e termina con il ritorno a capo.

Una buona suddivisione in paragrafi di un testo ne migliora significativamente la comprensibilità e la leggibilità.

Come per "p." (pagina), che ripetuto in "pp." si legge pagine, se il simbolo viene ripetuto (ad esempio §§ 13-21) si legge come "paragrafi".

Uso[modifica | modifica wikitesto]

Il segno di sezione viene spesso utilizzato quando si fa riferimento a una sezione specifica di un codice legale. Ad esempio, nello stile Bluebook, " Titolo 16 della sezione 580p del codice degli Stati Uniti " diventa "16 USC §  580p"[4].  Il segno di sezione è spesso usato insieme al pilcrow (¶) noto anche come "segno di paragrafo", per fare riferimento a un paragrafo specifico all'interno di una sezione di un documento. Mentre § di solito viene letto in inglese parlato come sezione di parole, molte altre lingue usano la parola "paragrafo" esclusivamente per fare riferimento a una sezione di un documento (specialmente di testo legale) e usano altre parole per descrivere un paragrafo nel senso inglese. Di conseguenza, in quei casi può essere letto come paragrafo e può essere occasionalmente descritto come un "segno di paragrafo", ma questa è una descrizione del suo utilizzo, non un nome formale[5][6].  Quando duplicato, come §§, è letto come il plurale "sezioni". Ad esempio, "§§ 13-21" verrebbe letto come "sezioni da 13 a 21", così come pp. (pagine) è il plurale di p., che significa pagina.

Può anche essere utilizzato con le note a piè di pagina quando l' asterisco *, l'obelisco † e il doppio obelisco ‡ sono già stati utilizzati in una determinata pagina. È pratica comune seguire il segno di sezione con uno spazio unificatore in modo che il simbolo venga mantenuto con il numero di sezione che viene citato[7][8].

Ex logo del ministero federale austriaco della giustizia
Ex logo del ministero federale austriaco della giustizia

Il ministero della Giustizia austriaco ha utilizzato il simbolo nel suo logo per un certo periodo.

In Brasile, il segno può essere utilizzato per rappresentare i paragrafi dell'articolo numerati che seguono il paragrafo iniziale (latino: caput)[9].

Tastiera[modifica | modifica wikitesto]

Il segno ha il punto di codice Unicode U + 00A7 § e molte piattaforme e lingue hanno metodi per riprodurlo

  • MacOS: ⌥ Option+6
  • Windows: Alt+0167 o Alt+21 (dipendente dalla code page)
  • iOS: &(pressione prolungata)
  • Android: (pressione prolungata) (In alcuni territori, premere a lungo su S)
  • Linux: Compose s !oppure Compose s o
  • TeX:\S
  • HTML: &sect;,&#167;
  • Codifica URL: %A7(Latin1) o %C2%A7(UTF8)
  • Chrome OS (con impostazione tastiera internazionale/estesa) AltGr + ⇧Shift + s
  • Vim: Ctrl + K seguito da ⇧Shift + S E

Alcune tastiere includono modalità dedicate per accedere a §:

  • Regno Unito (Mac): §(tasto a sinistra di 1)
  • Germania: ⇧Shift + 3
  • Italia: ⇧Shift + ù
  • Danimarca: ⇧Shift + ½
  • Colemak: AltGr + \ + s
  • Portogallo: AltGr + 4
  • Svizzera: §(chiave a sinistra di 1)
  • Francia: ⇧Shift + !
  • Brasile: AltGr + =
  • Romania: AltGr + m (Legacy); AltGr + p (Standard/Programmatori)

Unicode[modifica | modifica wikitesto]

Il carattere è codificato in Unicode come U + 00A7 § e come HTML entities &sect; &#167; &#xa7;

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Viene utilizzato per rappresentare il Simoleon, la valuta delle serie di videogiochi The Sims e Sim City, lo Sporecredito di Spore e la valuta neutrale-nazionale del gioco per PC XCOM: Enemy Unknown.

Viene inoltre anteposto al testo per modificare lo stile e i colori in Minecraft.

Il simbolo è usato anche nelle corse di cavalli timeform per indicare un cavallo di scarsa affidabilità (il cosiddetto cavallo "squiggle").

Vengono spesso ipotizzate due possibili origini: molto probabilmente, che si tratta di una legatura formata dalla combinazione di due glifi S (dal latino signum sectiōnis)[10][11][12][13]. Alcuni studiosi, tuttavia, sono scettici su questa spiegazione[14].

Altri hanno teorizzato che si tratta di un adattamento del greco antico παράγραφος (paragraphos)[15], un termine generico per una classe di segni di punteggiatura usati da scribi con diverse forme e usi previsti[16].

La forma moderna del segno, con il suo significato moderno, è in uso dal XIII secolo[17].

In Il Buon soldato Svejk di Jaroslav Hašek, § viene usato ripetutamente per significare "la burocrazia". Nella sua traduzione inglese del 1930, Paul Selver la tradusse come "nastro rosso".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Legal Research and Citation Style in USA, su www.rbs0.com. URL consultato il 20 marzo 2021.
  2. ^ Punctuation series: The section sign, su www.fontsmith.com. URL consultato il 20 marzo 2021.
  3. ^ Paragraph and section marks | Butterick’s Practical Typography, su practicaltypography.com. URL consultato il 20 marzo 2021.
  4. ^ (EN) Daniel Donahue, Guides: Bluebook Guide: Federal Statutes, su guides.ll.georgetown.edu. URL consultato il 20 marzo 2021.
  5. ^ pdf (PDF), su unicode.org.
  6. ^ rdar://32449535: Some text-to-speech voices read the section symbol as "paragraph" instead of "section", su www.openradar.me. URL consultato il 20 marzo 2021.
  7. ^ Legal Research and Citation Style in USA, su www.rbs0.com. URL consultato il 20 marzo 2021.
  8. ^ (EN) Book sources, in Wikipedia. URL consultato il 20 marzo 2021.
  9. ^ Article for translators: The Law of Business Organizations under the New Brazilian Civil Code, su www.translationdirectory.com. URL consultato il 20 marzo 2021.
  10. ^ (EN) Daniel Donahue, Guides: Bluebook Guide: Federal Statutes, su guides.ll.georgetown.edu. URL consultato il 20 marzo 2021.
  11. ^ Punctuation series: The section sign, su www.fontsmith.com. URL consultato il 20 marzo 2021.
  12. ^ Noah Webster, Webster's complete dictionary of the English language, London : George Bell & Sons, 1886. URL consultato il 20 marzo 2021.
  13. ^ (EN) Richard Green Parker, Aids to English Composition, Prepared for Students of All Grades: Embracing Specimens and Examples of School and College Exercises and Most of the Higher Departments of English Composition, Both in Prose and Verse, Harper & brothers, 1851. URL consultato il 20 marzo 2021.
  14. ^ (EN) Edwin Herbert Lewis, The History of the English Paragraph, AMS Press, 1894, ISBN 978-0-404-50262-1. URL consultato il 20 marzo 2021.
  15. ^ Noah Webster, Webster's complete dictionary of the English language, London : George Bell & Sons, 1886. URL consultato il 20 marzo 2021.
  16. ^ (EN) Valentina Garulli, Lectional Signs in Greek Verse Inscriptions (XML), Brill, 9 ottobre 2018, DOI:10.1163/9789004379435_006, ISBN 978-90-04-37943-5. URL consultato il 20 marzo 2021.
  17. ^ (EN) Stephen Webb, Clash of Symbols: A ride through the riches of glyphs, Springer, 9 gennaio 2018, ISBN 978-3-319-71350-2. URL consultato il 20 marzo 2021.


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria