Foglia aldina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Foglia aldina
Segni di punteggiatura
apostrofo '
barra /
due punti :
lineetta ondulata
lineetta
parentesi ( ) [ ] { } 〈 〉 < >
punti di sospensione ...
punto e virgola ;
punto esclamativo ! ¡
punto fermo .
punto interrogativo ? ¿
punto mediano ·
spazio     
tratto d'unione
virgola ,
virgolette « » ‘ ’ “ ”
Segni tipografici
asterisco *
asterismo
barra inversa \
barra verticale | ¦
cancelletto #
chiocciola o a commerciale @
circonflesso ^
copyright ©
e commerciale (et) &
foglia aldina
grado °
indicatore ordinale º ª
interrobang
ironia
losanga
manina
marchio ®
meno
nota tipografica
numero
obelisco † ‡
obelo ÷
paragrafo §
per ×
per cento/mille/punto base %
piede di mosca
più +
primo
punto elenco
tilde ~
tombstone
trattino basso _
trattino-meno -
uguale =
Simboli monetari

¤฿¢$ƒ£ ¥

Ortografia · Segno diacritico · modifica

La foglia aldina[1] è un simbolo tipografico (o glifo), usato nelle composizioni testuali quale segno interpuntivo o ornamentale, e reso graficamente come fiore o foglia stilizzata.

Tra i più antichi metodi ornamentali, nei testi greci e latini si ricorreva alla foglia aldina per dividere i paragrafi, con una funzione analoga a quella del piede di mosca.[2] Può servire anche a riempire gli spazi risultanti dall'indentazione della prima riga di un nuovo paragrafo,[3] a dividere fra loro le liste, oppure quale semplice ornamento.[4]

Sono stati definiti da Robert Bringhurst (1996) dei «dingbat orticolturali»[5].

Nomi in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

In francese e inglese questo segno è chiamato fleuron (/flø.ʁɔ̃/, lett. 'fiorone'; dal fr. antico floron 'fiore'[6][7]); in inglese è noto pure come hedera leaf ('foglia di edera'), aldus leaf ('foglia di Aldo': dal nome del tipografo del XV secolo Aldo Manuzio) o printers' flower ('fiore dei tipografi').[7]

Informatica[modifica | modifica wikitesto]

L'insieme dei simboli Unicode prevede alcune foglie aldine.

Blocco
Unicode
Simbolo Codice
Unicode
Codice
HTML
Dingbats U+2740 &#10048;
U+2741 &#10049;
U+2766 &#10086;
U+2767 &#10087;
Miscellaneous Symbols U+2619 &#9753;
Campioni di stampe di bordi floreali da un libro di modelli tipografici del 1897

Fra l'altro, sono stati ideati diversi font aventi delle foglie aldine nel proprio set di caratteri; uno dei più noti è l'Hoefler Text.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Esempi d'uso:
    Legatura piana, seconda metà del secolo XVI, Catalogo generale dei beni culturali, MIBACT.
    Mostra di legature dei secoli XV-XIX,1976, p. 50.
    • F. Macchi, G. Montecchi, C. Coppens, Arte della legatura a Brera: storie di libri e biblioteche, Linograf, 2002, pp. 126-127.
  2. ^ (EN) History of Graphic Design: Rare Books Collection: The Pilcrow, Mikemichelleapril.blogspot.com, 29 settembre 2008. URL consultato il 24 dicembre 2013.
  3. ^ (EN) Typographic Marks Unknown - @retinart, Retinart.net. URL consultato il 24 dicembre 2013.
  4. ^ (EN) Lisa Ferlazzo, Punctuation graveyard: the hedera, su thewordict.com, 10 maggio 2013. URL consultato il 28 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2014).
  5. ^ (EN) Robert Bringhurst, The Elements of Typographic Style, 2ª ed., Hartley and Marks Publishers, 1996, ISBN 0-88179-132-6.
  6. ^ (EN) Fleuron | Define Fleuron at Dictionary.com, Dictionary.reference.com. URL consultato il 24 dicembre 2013.
  7. ^ a b (EN) Fleuron, Center for Book Arts, 22 marzo 2012. URL consultato il 28 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2014).
  8. ^ (EN) Hoefler Text Font Features: Special Characters | H&FJ, Typography.com. URL consultato il 24 dicembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]