Paragrafo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il termine paragrafo (abbreviato in par., e rappresentato dal simbolo §) denota ogni divisione testuale dei capitoli di uno scritto.

L'etimologia fa risalire il termine dal latino tardo paragraphu, che è dal greco παράγραφος (parágraphos), con παρα ‘vicino’ e γραφος ‘relativo alla scrittura’ [1][2]. Perciò, il riferimento etimologico non è al testo in sé, bensì al simbolo che lo evidenzia.

Nei testi antichi[modifica | modifica wikitesto]

Negli antichi papiri greci il paragrafo era un segno divisorio (generalmente una lineetta o una freccia) che indicava una pausa nel testo. Nelle commedie e nelle tragedie greche era, ad esempio, utilizzato come segnale di divisione per i cambi di locutore o per le parti dei cori. Nel medioevo, il paragrafo era un simbolo generalmente rosso o blu che gli amanuensi utilizzavano per indicare suddivisioni nei testi, quali titoli, elenchi o argomenti diversi[2].

Accezione moderna[modifica | modifica wikitesto]

Un paragrafo è una suddivisione interna di un capitolo. Per scelta dell'autore, un capitolo può contenere la spiegazione di un singolo concetto o unità di pensiero (quindi esaurirsi in alcune pagine), oppure può essere molto strutturato al proprio interno. In questo secondo caso è utile suddividere il capitolo in diverse sezioni interne: questi sono i paragrafi. Ciascun paragrafo è individuato da un titolo.

Soprattutto nei testi argomentativi il paragrafo ha una struttura precisa: deve essere costituito da una prima parte che introduce l'idea principale (la tesi), una parte centrale, o corpo del testo, che sostiene l'idea iniziale con argomenti a favore e una parte conclusiva che dimostra la validità della seconda parte per sostenere l'idea o la tesi espressa[3].

Un paragrafo può essere suddiviso a sua volta in sotto-paragrafi, per approfondire in modo più specifico alcune parti del paragrafo stesso.

In tipografia generalmente i capitoli vengono indicati con numeri romani e i paragrafi con numeri arabi. Oggi è invalso l'uso anglosassone, secondo il quale: a) sia i capitoli che i paragrafi sono indicati con numeri arabi; b) separati da un punto[4]. Ad esempio[1]:

  • i paragrafi all'interno del capitolo 1 prendono il numero di 1.1, 1.2, 1.3, ecc.;
  • i sotto-paragrafi sono individuati dalla seguente numerazione: 1.1.1, 1.1.2, 1.1.3, ecc.

Alcune fonti[5] suggeriscono il termine capoverso (una parte di testo compreso tra un a capo e l'altro) come sinonimo di paragrafo. Questo uso improprio[senza fonte], riscontrabile soprattutto in informatica, è un calco linguistico causato principalmente dall'influsso del falso amico inglese paragraph[senza fonte] che ammette entrambe le accezioni: sia quella di breve componimento strutturato, sia quella di capoverso[6]. Sotto questo aspetto, un traducente inglese meno ambiguo del termine paragrafo potrebbe essere section[7], visto anche che il nome del simbolo § si traduce in inglese con section sign.

In informatica[modifica | modifica wikitesto]

In informatica, specie nei programmi di videoscrittura, il paragrafo è erroneamente equiparato al capoverso [8] (traducente – e falso amico – dellʼinglese paragraph; segnalato col simbolo piede di mosca (¶)). Questa traduzione (impropria) è presente anche nella documentazione ufficiale del programma Microsoft Word, reperibile in linea [9].

Anche nel linguaggio di markup HTML, per paragrafo si intende la parte del testo tra i due tag <P> ... </P>, seguita sempre da un a capo.

Nello sport[modifica | modifica wikitesto]

Nel pattinaggio artistico su ghiaccio il paragrafo è una figura obbligatoria che si esegue prima su un piede e poi sull'altro, descrivendo due cerchi che formano un segno simile al simbolo tipografico §[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Alinea, capoverso, comma, paragrafo, Accademia della Crusca.
  2. ^ a b c AA. VV., Paragrafo, Treccani.
  3. ^ Esprimere opinioni, Zanichelli.
  4. ^ In lingua inglese il punto divide l'intero dalle frazioni (come la nostra virgola).
  5. ^ AA. VV., Dizionario di italiano, La Repubblica. Il termine paragrafo viene definito come sinonimo di capoverso, acapo, comma.
  6. ^ Paragraph, Merriam-Webster.
  7. ^ Come (non) si scrive una tesi, Università di Udine.
  8. ^ (EN) Paragraph symbol, Fsymbols.
  9. ^ Modifica dell'interlinea e della spaziatura tra i paragrafi, Microsoft.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica