Panagulis vive

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Panagulis vive
Panagulis vive.JPG
PaeseItalia
Anno1980
Formatominiserie TV
Generedrammatico, biografico
Puntate4
Durata220 min.
Lingua originaleita
Rapporto4:3
Crediti
RegiaGiuseppe Ferrara
SoggettoGiuseppe Ferrara, Pier Giovanni Anchisi, Gianfrancesco Ramacci, Riccardo Iacona, Thanasis Valtinos
SceneggiaturaGiuseppe Ferrara, Pier Giovanni Anchisi, Gianfrancesco Ramacci, Riccardo Iacona, Thanasis Valtinos
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaSilvio Fraschetti
MontaggioGiuseppe Ferrara
MusicheDimitri Nicolau
ScenografiaGianfrancesco Ramacci, Bartolomeo Scavia
CostumiGianfrancesco Ramacci
ProduttoreLoretta Bernabei
Casa di produzioneRai, Cine 2000
Prima visione
Dal7 aprile 1982
Al18 aprile 1982
Rete televisivaRete 2

Panagulis vive è una miniserie televisiva italiana in quattro puntate, diretto da Giuseppe Ferrara, trasmesso nel 1982 dalla Rete 2 della Rai, basato sulla vita del politico, rivoluzionario e poeta greco Alexandros Panagulis.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nello sceneggiato, protagonista Alexandros Panagulis, viene narrato quel periodo della storia greca che va dal fallito attentato al dittatore Georgios Papadopoulos (13 agosto 1968) ai funerali di Panagulis (5 maggio 1976).

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Dalla miniserie è stata ricavata una versione ridotta a 116 minuti, presentata alla 37ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia (1980, sezione Controcampo italiano) e uscita nelle sale nel 1981 (nulla osta 76607 del 30 aprile 1981)[1].
  • Il brano che chiude ogni puntata, Canzone di Alekos (Kibel-Nicolau), composto dal maestro Dimitri Nicolau, è interpretato nella versione italiana da Lina Sastri ed in quella greca da Maria Cannellou.
  • Come consulenti storici vennero chiamati, accreditati nei titoli di testa, Athinà e Stathis Panagulis (madre e fratello di Alexandros).
  • Gli esterni furono girati ad Atene, per le strade di Roma e a Tor Lupara.
  • Oriana Fallaci (compagna di Alexandros) accusò Giuseppe Ferrara di errata ricostruzione dei fatti e, successivamente, di plagio. Ne seguì una lunga vicenda giudiziaria che si concluse nel 1997[2].
  • In Grecia fu distribuito col titolo O Panagoulis zei.

Sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

  • Pier Giovanni Anchisi, Giuseppe Ferrara, Vita, passione e morte di Alessandro Panagulis, Rai, 1978.
  • Giuseppe Ferrara, Panagulis ZEI, Eri TV Cinema, 1980.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Maso Biggero, Panagulis: un film che scotta, Radiocorriere TV, 1979, n. 39, pp. 34-38
  • Serena Jannicelli, Un uomo Panagulis, Radiocorriere TV, 1981, n. 18, pp. 31-34
  • S. G. Biamonte, La canzone di Alekos, Radiocorriere TV, 1981, n. 18, pp. 34-35

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]