Oddworld: Abe's Oddysee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Oddworld: Abe's Oddysee
videogioco
AbeOddysee.jpg
PiattaformaPlayStation, MS-DOS, Microsoft Windows, Game Boy
Data di pubblicazionePlayStation:
Giappone 11 dicembre 1997
Flags of Canada and the United States.svg 19 settembre 1997
Zona PAL 19 settembre 1997

DOS, Windows:
Giappone 23 febbraio 2001
Flags of Canada and the United States.svg 31 ottobre 1997
Zona PAL 31 ottobre 1997
Game Boy:
Flags of Canada and the United States.svg dicembre 1998
Zona PAL 1998
Steam:
Mondo/non specificato 29 agosto 2008
GOG.com:
Mondo/non specificato 16 dicembre 2008
PlayStation Network:
Giappone 13 novembre 2013
Flags of Canada and the United States.svg 22 ottobre 2009
Zona PAL 15 aprile 2010
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 15 aprile 2010
OnLive:
Mondo/non specificato 2011

GenerePiattaforme
TemaFantascienza
OrigineStati Uniti
SviluppoOddworld Inhabitants, Digital Dialect (PC), Saffire Corporation (GB)
PubblicazioneGT Interactive, SoftBank (Giappone), SCE (PSN, Nord America)
DirezioneLorne Lanning
ProduzioneFrank Simon
DesignPaul O'Connor, Jeff Brown
ProgrammazioneChristophe Chaverou, Eric Yiskis
Direzione artisticaGerilyn Wilhelm, Robert D. Brown
MusicheEllen Meijers-Gabriel
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputDualShock, gamepad, tastiera, Mouse, joystick
SupportoCD-ROM, cartuccia, download
Distribuzione digitaleSteam, GOG.com, PlayStation Network, OnLive
Fascia di etàCEROC · ELSPA: 11+ · ESRBT · OFLC (AU): MA15+ · PEGI: 12 · USK: 12
SerieOddworld
Seguito daOddworld: Abe's Exoddus

Oddworld: Abe's Oddysee è un videogioco a piattaforme sviluppato da Oddworld Inhabitants e distribuito da GT Interactive. È stato pubblicato nel 1997 per PlayStation e PC (DOS e Microsoft Windows come sistema operativo) in Nord America, Australia, Nuova Zelanda ed Europa. Delle versioni emulate per PlayStation 3 e PlayStation Portable sono uscite nel 2009, 2010 e 2013 tramite PlayStation Network[1].

Le vicende del gioco si incentrano sul protagonista Abe, un mansueto schiavo Mudokon dei Mattatoi Ernia. Quando scopre che lui e i suoi compagni Mudokon stanno per essere macellati, Abe decide di scappare e liberare quanti più schiavi Mudokon possibile. Il giocatore assume il ruolo di Abe mentre si cimenta in una pericolosa ricerca per emancipare il suo popolo oppresso.

Oddworld: Abe's Oddysee è stato ampiamente acclamato dalla critica per il suo innovativo gameplay, l'art direction e i coinvolgenti filmati; la sua ripida curva di esperienza e il sistema di salvataggio basato sui soli checkpoint, tuttavia, hanno ricevuto delle disapprovazioni. È il primo capitolo della serie in cinque parti di Oddworld, che include i sequel Abe's Exoddus (1998), Munch's Oddysee (2001) e Stranger's Wrath (2005). Un remake del gioco, intitolato Oddworld: New 'n' Tasty!, è stato sviluppato da Just Add Water e pubblicato nel 2014.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il Mudokon Abe durante un suo turno di lavoro ai Mattatoi Ernia (l'impianto di macellazione della carne più grande di Oddworld) assiste per caso e di nascosto a una riunione tra l'amministratore delegato Molluck e un consiglio di Glukkon; notando un netto calo delle vendite dei loro prodotti di punta (la Torta di Scrab e il Pasticcio di Paramita) viene presentato un nuovo snack che verrà prodotto macellando i Mudokon schiavi del mattatoio. Abe scappa terrorizzato ma, ripreso da alcune telecamere, viene presto riconosciuto e ricercato dagli Slig, le guardie dello stabilimento.

A questo punto decide non solo di fuggire ma di mettere in salvo anche i suoi compagni, affrontando le insidie e i letali sistemi di sicurezza del mattatoio. Trovata una via di fuga attraverso i recinti degli Scrab e allontanatosi dalla fabbrica, ormai a notte sopraggiunta Abe riesce per la prima volta a guardare il cielo dove nota che su una delle lune c'è un cratere con la forma della sua mano. All'improvviso il terreno gli frana sotto i piedi e, cadendo da un dirupo, perde i sensi: uno sciamano mudokon gli appare mostrandogli come i Glukkon con Mattatoi Ernia stanno devastando Oddworld e gli rivela che una lunga e pericolosa ricerca lo attende.

Al suo risveglio Abe si ritrova all'entrata delle linee Monsaic, sacra terra dove i Mudokon nativi si avventurano per meditare, che conduce ai templi nel deserto di Scrabania e nella foresta di Paramonia, abitati e protetti rispettivamente da Scrab e Paramiti allo stato selvatico.

Una volta accesi i bracieri dei templi, Abe prende parte a un rituale che gli conferisce i poteri del semidio Shrykull con la quale potrà tornare ai mattatoi e liberare tutti i compagni rimasti nei diversi reparti dell'intero stabilimento.

Il finale[modifica | modifica wikitesto]

Arrivato alla sala riunioni dei Mattatoi Ernia Abe verrà catturato e il suo destino dipende da come si è comportato durante l'intero gioco.

Possono infatti esserci due finali, uno positivo e uno negativo: se sono stati salvati almeno 50 dei 99 Mudokon, questi a loro volta salveranno Abe teletrasportandolo in un posto sicuro dove verrà accolto da eroe. In caso contrario, i Mudokon lo abbandoneranno e Molluck lo farà cadere in un tritacarne.

Se si termina il gioco uccidendo almeno 80 dei 99 Mudokon, una volta visto il finale negativo si avranno granate infinite.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Oddworld: Abe's Oddysee si avvale di un comparto grafico per i suoi tempi di altissimo livello, animazioni molto fluide e dinamiche[senza fonte]. Il gioco è localizzato in italiano sia parlato sia scritto. Solo nella versione per Playstation c'è l'opzione di fare la partita con 2 giocatori, usando Abe a turni quando si perde una vita.

Luoghi in Oddworld: Abe's Oddysee[modifica | modifica wikitesto]

  • Mattatoi Ernia - Il più grande stabilimento di macellazione della carne di Oddworld dove Scrab, Paramiti, Meech (ormai estinti) vengono trasformati in gustosi snack. È diviso e organizzato in 5 reparti chiamati Zulag.
  • Recinti - qui vengono rinchiusi Scrab e Paramiti prima di essere portati al macello. Bombe e rilevatori di movimento garantiscono che nessuno possa scappare.
  • Zona di fuoco libero - situata subito dopo i confini dei Mattatoi Ernia questa zona è ben sorvegliata da Slig e Slog oltre che essere tappezzata di mine mentre lucciole e pipistrelli volano indisturbati.
  • Linee Monsaic - sono le terre sacre dove Mudokon nativi si avventurano per meditare o cercare guida.
  • Paramonia - è un'enorme foresta di conifere infestata dai Paramiti. Un tempo era abitata dalla tribù dei Mudomo che hanno costruito passerelle e torri in legno, nonché l'enorme tempio.
  • Scrabania - è una regione desertica habitat naturale degli Scrab, creature violente e territoriali anticamente venerate dalla tribù di guerrieri Mudanchee alla quale è dedicato il tempio.

La versione giapponese[modifica | modifica wikitesto]

La versione giapponese del gioco, il cui nome è Abe a Gogo, presenta varie differenze dalle versioni americana ed europea.

  • Nella versione normale nel filmato iniziale di presentazione veniva mostrato in un grafico la testa di un Mudokon oltrepassato da uno stecco. Sempre nella versione giapponese la testa del Mudokon è stata cambiata con una sorta di ghiacciolo. Questo perché in Giappone nello stesso anno, era nota la terribile notizia di un serial killer giapponese che prese in ostaggio dei bambini di una scuola, per poi ucciderli e piantare le loro teste su dei pali nel cortile di fronte. Fu uno shock tremendo che convinse gli sviluppatori del gioco ad attenuare le tinte.
  • I Mudokon hanno tre dita per mano anziché quattro, questo perché in Giappone per motivi di cultura viene considerata come un'offesa.
  • Nei crediti finali del gioco sono stati aggiunti i ringraziamenti per la GameBank e una soundtrack inedita nella versione occidentale, nonché una canzone del noto gruppo giapponese B/V, intitolata "Hello Hello!".
  • La versione giapponese è più aggiornata della versione per PlayStation occidentale, questo perché uscì un anno dopo e considerarono di aggiungere fix e cambiamenti dalla versione per PC.
  • Le scritte ai Mattatoi Ernia che spiegano i vari tasti del gioco ecc. sono di colore rosa.
  • Esiste una versione per PC di Abe a Gogo che non presenta notevoli differenze con la versione per PlayStation in giapponese, tranne per i led e le scritte dei Mattatoi Ernia che tornano ad essere rosse e verdi come nella versione occidentale.
  • Esiste una demo della versione giapponese che veniva venduta in modo promozionale su un disco singolo col nome di Abe a Gogo - trial version. Ispirato alla versione della demo per PC occidentale, essa è "aggiornata" come il gioco ufficiale, rispetto alla demo occidentale per PlayStation dove c'erano ancora dei concept e delle animazioni in fase non finale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Oddworld Abe's Oddysee, in Play Generation, n. 75, Edizioni Master, gennaio 2012, p. 34, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) The Art of Oddworld: The First Ten Years 1994–2004, Ballistic Publishing, 2004, ISBN 978-1-921002-03-8.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]