DOS

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi DOS (disambigua).
La sequenza di avvio di FreeDOS.

In informatica il termine DOS, acronimo di "Disk Operating System" cioè sistema operativo del disco[1], indica una famiglia di sistemi operativi molto utilizzata per il mercato dei computer IBM compatibili fra l'inizio degli anni ottanta e la metà dei anni novanta (o fino a circa il 2000 se si includono le versioni della famiglia Microsoft Windows 9x, ovvero Windows 95, 98 e Millennium Edition, che erano basate parzialmente sul DOS e lo incorporavano).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Fra i molti prodotti che ne utilizzano il nome ci sono il MS-DOS[2] di Microsoft, la versione di IBM PC-DOS, DR-DOS, FreeDOS, PTS-DOS, ROM-DOS, JM-OS, e molti altri. Malgrado la grande diffusione di alcune versioni, nessuna fu chiamata semplicemente "DOS", un appellativo dato solo a DOS/360 (un sistema operativo per mainframe IBM), prodotto completamente diverso, della fine degli anni sessanta.

Una quantità di sistemi operativi su disco totalmente estranei a quelli sin qui menzionati e per microcomputer non-x86 possiede la parola "DOS" nel nome. Spesso, quando si parla di questo tipo di macchine (per es. AmigaDOS, AMSDOS, ANDOS, Apple DOS, Atari DOS, Commodore DOS, CSI-DOS, ProDOS, e TRS-DOS), ci si riferisce al sistema operativo semplicemente come "DOS". Mentre molti di questi sistemi forniscono essenzialmente le stesse funzioni per le loro rispettive piattaforme hardware, i programmi in esecuzione su ognuno di essi non potranno essere eseguiti su nessun altro sistema DOS.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i sistemi operativi di tipo DOS vengono eseguiti su macchine con processori Intel x86 o con CPU compatibili, solitamente IBM PC e compatibili. Inizialmente, il DOS non era ristretto a queste ultime; versioni dipendenti dal sistema di DOS e sistemi operativi simili furono prodotti per molti sistemi non-IBM-compatibili basati su processori x86[3] In particolare, il predecessore del DOS-C, DOS/NT funzionava su CPU Motorola 68000.

DOS è un sistema operativo monoutente monotask con funzionalità del kernel di base e funzioni non-rientranti: ciò significa che può essere usato solo un singolo programma alla volta. L'unica eccezione consiste nei programmi TSR (ndt. Terminate and Stay Resident = termina e rimani residente) tramite alcuni di essi è possibile effettuare una forma semplificata di multitasking. Ad ogni modo questa struttura semplificata e non rientrante pone dei grossi limiti ai programmi: per esempio la chiamata di un processo ad una funzione del sistema operativo (system call) non può essere interrotta dalla chiamata di un altro processo, finché la prima non si è esaurita.[4]

Il kernel del DOS fornisce diverse funzioni ai programmi: per la visualizzazione dei caratteri sullo schermo, la lettura dei caratteri dalla tastiera, per l'accesso ai file su disco rigido, ecc.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Everett Murdock, DOS the Easy Way, EasyWay Downloadable Books, 1988, ISBN 0-923178-00-7.
  2. ^ Il DOS è ancora vivo, nascosto dentro Windows 10 - Wired, in Wired, 17 gennaio 2017. URL consultato il 04 febbraio 2017.
  3. ^ Vedere MS-DOS
  4. ^ Randall Hyde, CHAPTER EIGHTEEN: RESIDENT PROGRAMS (Part 3), su The Art of Assembly Language Programming, 30 settembre 1996. URL consultato il 2 settembre 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Informatica