Norberto De Angelis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Norberto De Angelis
Campionati europei '87.jpg
De Angelis agli europei di Helsinki 1987
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 98 kg
Football Americano American football pictogram.svg
Ruolo middle linebacker
Ritirato Dicembre 1992
Carriera
Giovanili
1984 Bobcats Parma Under 20
Squadre di club
1983-1985 Panthers Parma
1987-1988 Seamen Milano
1989-90 Panthers Parma
1991 Towers Bologna
1992 Jets Bolzano
Nazionale
1987-1989 Italia Italia 5
Palmarès
Transparent.png Campionato italiano giovanile under 20
Oro Bologna 1984 Bobcats PR
Transparent.png Campionato italiano
Argento Rimini 1987 Seamen MI
Transparent.png Campionati europei per nazioni
Oro Helsinki 1987 Italia
Sollevamento pesi Weightlifting pictogram.svg
Specialità Distensione su panca piana
Società Pesistica Center Parma
Ritirato Fine maggio 2016
Carriera
Nazionale
2012 Italia Italia 1
Palmarès
Transparent.png Campionati italiani FIPE
Oro Città di Castello 2012 Cat +85 kg
Argento Vedano Olona 2015 Cat +88 kg
Transparent.png Coppa Italia FIPE
Oro Sala Baganza 2016 Cat +88 kg
Danza sportiva Dancesport pictogram.svg
Specialità Freestyle
Categoria Over 13 WDS1
Società NDC New Dance Club Asd
Palmarès
Transparent.png Campionati Italiani Assoluti FIDS
Oro Rimini 2019 Freestyle
Statistiche aggiornate al 01 febbraio 2019

Norberto De Angelis (Piacenza, 1º giugno 1964) è un ex giocatore di football americano che ha giocato nel ruolo middle linebacker ed ex atleta paralimpico italiano. Vive a Varano de' Melegari, in provincia di Parma.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del Generale di Brigata Aldo De Angelis e di Maria Rosa Dalla Chiesa, Norberto si dedica allo sport fin dalla gioventù. Si diploma come perito meccanico all'ITIS Leonardo da Vinci di Parma e assolve il servizio di leva nel corpo del 5° BTG Carabinieri di Bologna

Ha militato a lungo in serie A di football americano diventando anche campione europeo con l'Italia nel 1987[1].

Nel 1992 è andato in Africa, Tanzania, come volontario. Durante quell’esperienza, è stato coinvolto in un grave incidente stradale che lo ha spedito in coma per due mesi. Al risveglio ha scoperto che non avrebbe più camminato. Lesione midollare con paraplegia post traumatica. Destinazione sedia a rotelle a vita.

Nel 2006 ha cominciato a praticare la handbike.

Nel 2007 sconfigge il cancro e si dedica con rinato entusiasmo allo sport.

Nel 2009 ha attraversato gli Stati Uniti in handbike lungo la U.S. Route 66. Partendo da Chicago è arrivato al molo di Santa Monica, Los Angeles.

Dal 2012 partecipa con successo a varie gare nazionali di pesistica paralimpica organizzate dalla FIPE. Grazie al suo esempio ed impegno nel reclutare altri atleti, nasce a Parma il movimento di pesistica per disabili.

Nell’autunno 2013 compie una missione umanitaria nei luoghi del suo incidente in Tanzania, per sensibilizzare le autorità africane all’integrazione delle persone disabili. Inaugura un centro di riabilitazione a Makambako intitolato a suo nome. Anche una tribù Masai gli rende omaggio, facendolo diventare simbolicamente un loro guerriero.

Nel 2014 è il personaggio protagonista del film documentario LESS is MORE[2], regia di Luca Vasco, un road movie che racconta il viaggio in handbike di Norberto in Tanzania[3]. Attraverso 800 km, Norberto e la sua carovana della solidarietà portano di villaggio in villaggio messaggi di speranza a tutti i disabili africani spesso nascosti per vergogna.

Fa una comparsa flash nel film Il vincente, regia di Luca Magri (2016) e ambientato a Parma sul significato delle dipendenze nel gioco d'azzardo.

Nel 2017 prova a rientrare nel mondo del football americano candidandosi alla presidenza della Federazione Italiana di American Football[4], venendo battuto da Leoluca Orlando.

Il 03 dicembre 2018, la RAI racconta la storia di Norberto De Angelis al TG1 delle 20 per parlare della giornata internazionale sulla disabilità[5].

Carriera nel football americano[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a giocare a football americano nel 1981 e già nel 1983 esordisce in serie A con i Panthers Parma che in quella stagione raggiungono i play off. Nel 1984 diventa Campione d'Italia under 20 con i Bobcats Parma.

Nel 1985 è ancora in serie A con i Panthers Parma con i quali raggiunge nuovamente i play off.

Nel 1986 sospende l'attività agonistica a causa di un incidente stradale che ne debilita un arto inferiore.

Nel 1987 è vice Campione d'Italia con i Seamen Milano con i quali raggiunge ancora i play off nel 1988. Nel 2013 viene inserito nella Hall of Fame del Club[6].

Nel 1989 ritorna nei Panthers Parma con i quali gioca per due stagioni[7].

Nel 1991 e 1992 gioca ancora in serie A con i Towers Bologna e i Jets Bolzano.

Sempre nel 1992, è fra i selezionati per la partita dimostrativa "All Star" che vince con la squadra dell'Ovest.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1987 è uno dei protagonisti della vittoria della Nazionale Italiana ai Campionati Europei di Helsinki[1], stabilendo anche il record di placcaggi di quell'edizione Football[8].

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1996 rientra nel mondo del football americano come defensive coach dei Nightmare Piacenza, vincendo il campionato di A2 e quello successivo la Winter League.

Sport disabili[modifica | modifica wikitesto]

Handbike[modifica | modifica wikitesto]

Lungo la Route 66
Norberto De Angelis nell'attraversamento della Route 66

Dal 2006 al 2008 partecipa ad alcune maratone.

Nel 2009 percorre i 3798 km (sua rilevazione GPS) di tutta la US Route 66 in handbike[9][10][11], primo atleta disabile al mondo a riuscire nell'impresa[12][13][14].

Nel 2013, sempre in handbike, attraversa da Ovest a Est tutta la Tanzania[15], ossia il Paese dove era stato coinvolto nell'incidente che lo aveva costretto sulla sedia a rotelle, mentre svolgeva opere di volontariato [16].

Pesistica FIPE[modifica | modifica wikitesto]

Preparazione dei campionati nazionali di pesistica paralimpica
Norberto De Angelis impegnato nella preparazione dei campionati nazionali di pesistica paralimpica

Nel 2011 inizia a praticare la specialità paralimpica del sollevamento pesi

Il 23 giugno 2012 diventa campione Italiano di pesistica paralimpica (distensione su panca) nella categoria oltre 85 kg a Città di Castello in provincia di Perugia[17] e nel settembre 2012, dopo 25 anni, ritorna a vestire la maglia azzurra in altra disciplina sportiva [18][19].

Il 14 novembre 2015, diventa vice Campione Italiano di pesistica paralimpica (distensione su panca) nella categoria oltre 88 kg ai campionati di Vedano Olona in provincia di Varese[20][21].

Il 22 maggio 2016, vince la coppa Italia[22] di pesistica paralimpica (distensione su panca) nella categoria oltre 88 kg stabilendo anche il record italiano di categoria a Sala Baganza in provincia di Parma[23][24].

Wheelchair Dance Sport FIDS[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2018 la ballerina ed amica Erika Ferrari[25], lo invita a provare con lei la danza sportiva nella sua palestra di Noceto (PR).

Il 27 gennaio 2019, Erika e Norberto vincono come coppia i Campionati Italiani Assoluti di danza sportiva (Wheelchair Dance) nella categoria Combi over 13, classe WDS1, disciplina Freestyle a Rimini[26].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana
— Roma, 2 giugno 2018. Su proposta della Presidenza del Consiglio dei ministri[27][28][29].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Nell'agosto 2013 viene nominato Ambasciatore di Parma nel mondo[33].

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Romanzo autobiografico[modifica | modifica wikitesto]

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b La prima Nazionale: sul tetto d’Europa 1981-1987, Sito ufficiale MUFA/FIDAF.
  2. ^ Less Is More, mymovies.it.
  3. ^ LESS IS MORE• ITALIANO_sottotitoli, Video youtube.
  4. ^ Norberto che torna al passato. De Angelis candidato per il football, Gazzetta dello Sport.
  5. ^ Norberto De Angelis al TG1, Video youtube.
  6. ^ a b #99 Norberto De Angelis, Sito ufficiale Seamen Milano.
  7. ^ La storia dei Panthers Parma, sito ufficiale dei Panthers Parma.
  8. ^ Il campione paralizzato che vive salvando gli altri, ilgiornale.it.
  9. ^ Hand-Biker Challenges Us To Get Outdoors, Oklahoma’s Own.
  10. ^ Norberto, il football americano, l’handbike. Prima la Route 66, ora la traversata della Tanzania. Passando dal Giro d’Italia, paralimpici.gazzetta.it.
  11. ^ Norberto De Angelis: Sogno americano in handbike, sport.comune.parma.it. URL consultato il 4 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 5 febbraio 2016).
  12. ^ Lo sport è vita”: la storia di Norberto De Angelis, parmateneo.it.
  13. ^ A “Musica maestro” arriva Norberto De Angelis, Telesanterno. URL consultato il 4 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 5 febbraio 2016).
  14. ^ Il Parma e il Comune sostengono l'impresa di Norberto De Angelis, Comune di Parma.
  15. ^ Norberto ha attraversato la Tanzania in handbike per dire agli amici disabili: less is more, superabile.it.
  16. ^ Attraverso la Tanzania, sulla sua handbike, corriere.it.
  17. ^ Classifica campionati italiani di Pesistica Paralimpica (PDF), sito ufficiale FIPE Federazione Italiana Pesistica.
  18. ^ Primo collegiale di pesistica paralimpica al centro CONI dell'Acquacetosa di Roma, sito ufficiale FIPE Federazione Italiana Pesistica.
  19. ^ Pesistica paralimpica, Norberto De Angelis “apripista” per nuovi atleti, gazzetta.it.
  20. ^ Classifica campionati italiani di Pesistica Paralimpica (PDF), sito ufficiale FIPE Federazione Italiana Pesistica.
  21. ^ Popoli tricampione d'Italia. L'argento va a De Angelis, Gazzetta di Parma.it.
  22. ^ Risultati gara (PDF), sito ufficiale FIPE Federazione Italiana Pesistica.
  23. ^ Record italiani (PDF), sito ufficiale FIPE Federazione Italiana Pesistica.
  24. ^ Pesi: record italiano per De Angelis, Gazzetta di Parma.it.
  25. ^ De Angelis, in sedia a rotelle per la danza della vita, Gazzetta di Parma.it.
  26. ^ Classifica Duo Combi over 13 WDS1 Freestyle, sito ufficiale FIDS Federazione Italiana Danza Sportiva.
  27. ^ Dettaglio decorato. De Angelis Norberto, su quirinale.it. URL consultato il 10 ottobre 2018.
  28. ^ Gazzetta Ufficiale 7-8-2018 - Ordini Cavallereschi, sito Gazzetta Ufficiale.
  29. ^ Parma, i nuovi Cavalieri e Ufficiali della Repubblica, Gazzetta di Parma.it.
  30. ^ Ingresso soci, sito ufficiale Parma Farnese Lions Club.
  31. ^ Elenco soci, sito ufficiale Parma Farnese Lions Club.
  32. ^ Elenco benemerenze Premio San Martino (PDF), sito ufficiale comune di Varano de' Melegari.
  33. ^ Norberto De Angelis e Giulia Ghiretti diventano testimonial di Parma, sito ufficiale comune di Parma.
  34. ^ Premio Sant’Ilario 2014, sito ufficiale comune di Parma.
  35. ^ Elenco premiati Patrono di Parma, sito Premio Sant'Ilario Parma.
  36. ^ Cuore d'ebano, sito YouCanPrint.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]