Nintendo Integrated Research & Development

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nintendo Integrated Research & Development
Logo
StatoGiappone Giappone
Forma societariaDivisione
Fondazione1980
Fondata daGenyo Takeda
Chiusura16 settembre 2015
(fusione con Nintendo System Development)
Sede principaleKyoto
SettoreVideogiochi

Nintendo Integrated Research & Development (Nintendo IRD), nota come Nintendo Research & Development 3 fino al 2000,[1][2] è stata una divisione di ricerca e sviluppo interna a Nintendo. Era specializzata nella progettazione di console e periferiche hardware.

Il team ha realizzato prodotti di successo come la console Wii e il controller con joystick analogico del Nintendo 64.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Nintendo Research & Development 3 venne aperto agli inizi degli anni '80 sotto la direzione di Genyo Takeda.[4] Nei primi anni si occupò dello sviluppo di giochi principalmente destinati al mercato statunitense[2] e alla progettazione di tecnologie hardware per il Famicom. Sono opera di R&D3 le serie di videogiochi Punch Out!![3] e StarTropics, il chip MMC[5] e le batterie tampone presenti in alcune cartucce della console fissa Nintendo.[3]

A metà degli anni '90 il dipartimento si concentrò sullo sviluppo del Nintendo 64,[6] collaborando con la Silicon Graphics. Da lì in avanti si occupò della progettazione di tutte le console fisse di Nintendo fino al Wii U.[7] Nel 2000 adottò il nuovo nome di Nintendo Integrated Research & Development.[1] Tra le periferiche hardware realizzate in questi anni dal team, si ricordano il Rumble Pack, il WaveBird e la Wii Balance Board.[7]

Nel febbraio 2013 assorbì la divisione Nintendo RED, che si era occupata in precedenza delle console portatili.[8] Insieme realizzarono i modelli della linea New Nintendo 3DS. Il 16 settembre 2015, Nintendo IRD venne fusa con Nintendo System Development, dando vita a Nintendo Platform Technology Development.[9][10]

Lista di videogiochi sviluppati[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Produttore Direttore Musica Data uscita Piattaforma
Punch-Out!! Genyo Takeda Genyo Takeda Kōji Kondō Giappone dicembre 1983

Europa luglio 1984

Arcade
Super Punch-Out!! Genyo Takeda Genyo Takeda Kōji Kondō Giappone settembre 1984 Arcade
Arm Wrestling Genyo Takeda Genyo Takeda Kōji Kondō Stati Uniti maggio 1985 Arcade
Pro Wrestling Masato Masuda Giappone 3 ottobre 1986

Europa 15 settembre 1987

FDS / NES
Punch Out!! Minoru Arakawa Genyo Takeda Yukio Kaneoka,

Akito Nakatsuka

Stati Uniti 18 ottobre 1987

Europa 15 dicembre 1987

Famicom / NES
StarTropics Genyo Takeda Genyo Takeda Yoshio Hirai Stati Uniti 1º dicembre 1990

Europa 20 agosto 1992

NES
Zoda's Revenge: StarTropics II Genyo Takeda Genyo Takeda,

Makoto Wada

Yoshio Hirai,

Takashi Kumegawa

Stati Uniti marzo 1994 NES
Super Punch-Out!! Genyo Takeda Makoto Wada,

Yasuyuki Oyagi

Taisuke Araki Stati Uniti 14 settembre 1994

Europa 26 gennaio 1995

Super Nintendo
Nester's Funky Bowling (con Saffire Corporation) Stati Uniti 26 febbraio 1996 Virtual Boy
Pilotwings 64 (con Paradigm Entertainment e Nintendo EAD) Genyo Takeda,

Shigeru Miyamoto

Makoto Wada Dan Hess Giappone 23 giugno 1996

Europa 1º marzo 1997

Nintendo 64

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b N-Sider.com: Genyo Takeda, su web.archive.org, 28 ottobre 2007. URL consultato l'11 luglio 2020 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2007).
  2. ^ a b (EN) Iwata Asks: Punch-Out!!, Investigating a Glove Interface, su Nintendo of Europe GmbH. URL consultato il 9 luglio 2020.
  3. ^ a b c (EN) Colin Campbell, Why Nintendo’s Genyo Takeda is worthy of a lifetime achievement award, su Polygon, 3 febbraio 2018. URL consultato il 3 luglio 2020.
  4. ^ Nintendo's Genyo Takeda announced as 2018 Lifetime Achievement recipient by the Academy of Interactive Arts & Sciences. (PDF), su interactive.org.
  5. ^ Genyo Takeda - Kyoto Report, su kyoto-report.wikidot.com. URL consultato il 3 luglio 2020.
  6. ^ (EN) Iwata Asks: Punch-Out!!, Initially a Golf Prize, su Nintendo of Europe GmbH. URL consultato il 9 luglio 2020.
  7. ^ a b (EN) Iwata Asks: Wii Fit, An Idea Inspired by Sumo Wrestlers, su Nintendo of Europe GmbH. URL consultato il 3 luglio 2020.
  8. ^ (EN) Nikkei: Nintendo to launch unified console and handheld division by February 16th (update: confirmed), su Engadget. URL consultato il 2 luglio 2020.
  9. ^ Chris Kohler, Nintendo Consolidates Its Game Development Teams, Wired. URL consultato il 15 settembre 2015.
  10. ^ Chloi Rad e Jose Otero, Nintendo Reveals Restructuring Plans, IGN. URL consultato il 15 settembre 2015.