Nino Filastò

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nino Filastò, all'anagrafe Antonino Filastò (Firenze, 23 gennaio 1938[1]Firenze, 29 dicembre 2021[1]), è stato un avvocato e scrittore italiano, noto per essere stato il difensore di Mario Vanni al processo sui compagni di merende nell'ambito della famosa vicenda del Mostro di Firenze, oltre che per essere stato il difensore di esponenti dell'estrema sinistra negli anni '80[2] ed essersi occupato di processi di grande rilievo mediatico come il caso Lavorini, la strage dell'Italicus, e il disastro del Moby Prince.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Firenze, dove viveva e lavorava, nella sua lunga carriera da avvocato si è occupato di molteplici casi in larga parte definiti "Misteri all'italiana". Da scrittore ha pubblicato diversi libri di genere giallo, nonché due saggi sui delitti del mostro di Firenze: Pacciani innocente (Firenze, 1994) e Storia delle merende infami (Firenze, 2005). In quest'ultimo libro l'avvocato, oltre a proporre una tesi opposta alle sentenze sui duplici omicidi, esegue un'analisi critica del processo penale italiano, le cui problematiche deriverebbero da metodi inquisitori storicamente irrazionali.

È morto a Firenze il 29 dicembre 2021, all'età di 83 anni, dopo una lunga malattia[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi e racconti[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN61577837 · ISNI (EN0000 0000 7830 7513 · SBN CFIV040601 · LCCN (ENn88261457 · GND (DE120889838 · BNF (FRcb12114679q (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n88261457