Monte Peralba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monte Peralba
MontePeralba-vistodalSiera.jpg
Monte Peralba, visto dal Siera
Stato Italia Italia
Regione Veneto Veneto
Provincia Belluno Belluno
Altezza 2 694 m s.l.m.
Prominenza 725 m
Catena Alpi
Coordinate 46°37′48″N 12°43′12″E / 46.63°N 12.72°E46.63; 12.72Coordinate: 46°37′48″N 12°43′12″E / 46.63°N 12.72°E46.63; 12.72
Altri nomi e significati La Peralbe (friulano)
Hochweisstein (tedesco)
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Peralba
Monte Peralba
Mappa di localizzazione: Alpi
Monte Peralba
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Orientali
Grande Settore Alpi Sud-orientali
Sezione Alpi Carniche e della Gail
Sottosezione Alpi Carniche
Supergruppo Catena Carnica Occidentale
Gruppo Costiera Peralba-Rinaldo
Sottogruppo Massiccio Peralba-Avanza
Codice II/C-33.I-A.2.a

Il monte Peralba (Hochweisstein in tedesco, La Peralbe in friulano, Peralba in veneto) è una montagna delle Alpi Carniche alta 2694 metri, la seconda vetta dopo il monte Coglians.

Si trova interamente in Veneto, nell'alta val Sesis, tra i comuni di Santo Stefano di Cadore e Sappada, nei pressi del passo dell'Oregone, che segna il confine tra la provincia di Belluno, la provincia di Udine (comune di Forni Avoltri) e la Carinzia (Austria). Alle sue pendici nasce il fiume Piave.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È formato da roccia calcarea dal caratteristico colore bianco, da qui appunto il suo nome che tradotto dal dialetto locale significa "pietra bianca".

Tale tipo di roccia è caratteristica comune delle Alpi Carniche orientali, chiamate anche Dolomiti Carniche proprio per il colore "bianco dolomitico" delle vette; le principali differenze con le Dolomiti vere e proprie sono l'altezza e l'età: le Dolomiti Carniche sono infatti più basse e più antiche (la catena principale delle Alpi Carniche fu interessata dall'orogenesi caledoniana nel Paleozoico).

Nel Devoniano (circa 350 milioni di anni fa), tutta la zona era sommersa dal mare e durante il corso dei secoli i detriti si accumularono nel bacino marino fino a diventare una enorme massa sedimentaria. All'inizio del Paleocene, circa 65 milioni di anni fa, iniziò l'orogenesi alpina che durò circa 20 milioni di anni; in questo lungo periodo una serie di movimenti tellurici sollevò l'ammasso di detriti che emerse dal mare formando le rocce e dando origine a questa catena di monti dove ancora oggi è possibile riconoscere, nei resti di un'antica barriera corallina ed alcuni fossili, l'origine marina delle Alpi.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il monte Peralba dalla val Visdende

Tra queste montagne, a testimonianza delle battaglie combattute durante la grande guerra, vi sono i resti di fortificazioni e trincee.

Il sentiero che dal rifugio Pier Fortunato Calvi (m. 2164) porta alla vetta del Peralba è stato dedicato a papa Giovanni Paolo II e dal luglio del 1988 porta il suo nome; il pontefice infatti, in occasione di una vacanza nella zona, raggiunse a piedi la cima del monte e si fermò a pregare ai piedi della statua della Madonna che dalla vetta domina le cime circostanti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN235709229