Terminator (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Modello 101 (cinema))
Terminator
T800.jpg
Arnold Schwarzenegger interpreta il T-800/101 in Terminator 2 - Il giorno del giudizio
Saga Terminator
Autore James Cameron
1ª app. in Terminator
Interpretato da
Voci italiane
Specie cyborg
Sesso maschio
Professione Assassino (primo, terzo, quarto e quinto film)
« Hasta la vista, baby! »
(T-800)

Il Terminator (conosciuto anche come T-800) è un immaginario cyborg protagonista dell'omonima serie cinematografica interpretato da Arnold Schwarzenegger e numerose controfigure sovrapposte digitalmente con le sembianze di Schwarzenegger. Terminator stesso è parte di una serie di macchine create da Skynet per le tattiche di infiltrazione basate sulle missioni di assassinio, e mentre è un androide per il suo aspetto simile a un essere umano, viene descritto come un cyborg per essere costituito da tessuto vivente con all'interno un endoscheletro robotico.

La prima apparizione del Terminator era quella di antagonista in Terminator, un film del 1984 diretto e co-scritto da James Cameron. Mentre il Terminator originale è stato distrutto, altri cyborg che utilizzano lo stesso stampaggio che li faceva apparire come Schwarzenneger (riguardo al modello fisico che viene definito come il Modello 101) sono presenti nei sequel. In Terminator 2 - Il giorno del giudizio, Terminator 3 - Le macchine ribelli e Terminator Genisys, Schwarzenegger è il protagonista invece che l'antagonista, contrapposto agli altri Terminator inviati da Skynet. In Terminator Salvation, il T-800 appare brevemente come T-RIP (Resistance Infiltrator Prototype) del modello CGI. Nel contesto delle storie, la trama usa vari robot per fornire una certa continuità con i personaggi umani sfruttando la loro familiarità emotiva con un particolare volto "umano" associato ad ogni "modello".

Il titolo "Terminator" viene utilizzato anche come nome generico per altri personaggi che si fingono umani nell'universo "Terminator", in particolare il mutaforma di metallo liquido T-1000 l'antagonista nel sequel Terminator 2 - Il giorno del giudizio e un T-850 nel sequel Terminator 3 - Le macchine ribelli.

Capacità[modifica | modifica wikitesto]

Il T-800 è stato il primo prototipo da infiltrazione creato da Skynet (se non consideriamo Marcus Wright), dunque differisce dai prototipi da fanteria poiché provvisto di una matrice più aggiornata, in grado di apprendere nuove informazioni e di rielaborarle, nonché di innesti di pelle ed un sistema ghiandolare che lo rendono in tutto e per tutto indistinguibile dagli esseri umani. È in grado di effettuare calcoli più velocemente degli esseri umani e dei modelli precedenti e possiede capacità logiche superiori. L'unica vera differenza è rappresentata dalla totale assenza di emozioni. Tuttavia tramite l'apprendimento ed il contatto con gli esseri umani c'è un'alta probabilità che riescano a svilupparle.

Il suo endoscheletro è blindato, costituito da una lega di titanio e coltan molto resistente, può essere danneggiato solo se sottoposto ad una pressione molto forte, come quella di una pressa o se fatto esplodere concentrando l'esplosivo nella zona delle giunture, ma solo se queste ultime sono già in parte danneggiate. In Terminator Genisys, Sarah riesce ad abbattere un T-800 con un Barrett M82, questo vuol dire che i T-800 sono altamente vulnerabili ai calibri 50. In ogni caso resta comunque molto resistente alla maggior parte delle armi da fuoco, lanciagranate, bombe e fonti di calore. Gli innesti di pelle, se danneggiati, possono autorigenerarsi, ma il processo di ricostituzione dei tessuti può durare anche diversi anni.

Il T-800 possiede capacità fisiche sovrumane e il suo sistema di autoconservazione avverte la sua parte cosciente della presenza di traumi, sottoforma di (testualmente) segnali che si possono definire dolore, dei quali, tuttavia, non sembra soffrirne gli effetti incapacitanti. Si è dimostrato in grado di: rincorrere un'auto a piedi, sollevare un pullman con una sola mano, subire ferite da proiettile, da coltello e traumi da mischia ignorando completamente il relativo dolore, sfondare porte rinforzate, creare crepe nel terreno durante una prova di forza con un altro T-800 e spezzare letteralmente a metà un T-600 nonostante il suo esoscheletro in titanio. Con tutta probabilità ha una capacità di sollevamento che oscilla fra le 10 e le 20 tonnellate.

Per renderlo un assassino migliore Skynet ha innestato nella sua matrice conoscenze avanzate sulle armi da fuoco e sull'anatomia umana.

T-850[modifica | modifica wikitesto]

La fondamentale innovazione che il modello 850 presenta rispetto al suo predecessore sta nel fatto che è alimentato da due pile ad idrogeno, molto potenti, ma che se danneggiate possono diventare altamente esplosive.

È uno dei pochi modelli in grado di tenere testa alla T-X (un modello creato proprio per abbattere gli altri Terminator). Possiede un endoscheletro molto resistente, in grado di resistere anche al cannone al plasma della T-X.

È almeno 10-20 volte più forte di un T-800, essendo riuscito a trattenere con una sola mano una porta metallica con una pressione superiore alle 100 tonnellate.

Nomenclatura del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Nei titoli di coda dei primi tre film di Terminator nella lista il personaggio di Schwarzenegger appare semplicemente come "Terminator" mentre in Terminator Genisys viene accreditato come "Guardiano". In Terminator Salvation, un Terminator che assomiglia a Schwarzenegger creato tramite il viso facciale CGI (utilizzato perché al momento i compiti di Governatore della California gli impedirono di lavorare al film) su Roland Kickinger sul se prestazioni viene accreditato come "T-RIP".

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Come mostrato in una scena tagliata di Terminator 3 - Le macchine ribelli, il Modello 101 è un rivestimento organico basato sull'aspetto del sergente William Candy (Arnold Schwarzenegger).

Un'origine completamente differente del modello 101 sotto il profilo fisico e vocale viene descritta nel romanzo Terminator 2: Infiltrator (pubblicato prima dell'uscita di Terminator 3 - Le macchine ribelli) in cui le sembianze di questo esemplare appartengono a un ex agente antiterrorismo, appartenente all'organizzazione segreta Sector, di nome Dieter Rossbach. La ragione per cui Rossbach sarebbe stato replicato è riconducibile al fatto che Skynet stesse controllando i vecchi file militari riservati, al fine di trovare qualcuno che per dimensioni sarebbe stato idoneo a nascondere la massa endoscheletrica dei T-800 e T-850.

Cyborg facenti uso del modello 101[modifica | modifica wikitesto]

T-800 (prototipo)/101[modifica | modifica wikitesto]

Il prototipo del T-800 apparso nelle scene finali di Terminator Salvation fa uso del modello 101.

T-800/101[modifica | modifica wikitesto]

Il modello 101 viene usato su tre T-800:

T-850/101[modifica | modifica wikitesto]

Il modello 101 viene utilizzato su un T-850 inviato dal futuro da Kate Brewster per proteggere lei stessa ed il marito John Connor dagli effetti del "Giorno del giudizio".

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente, tra i possibili candidati per il ruolo del Modello 101 figurava anche il nome di Sylvester Stallone; Stallone alla fine rifiutò la parte[senza fonte], ma questo episodio viene ricordato nel film Last Action Hero - L'ultimo grande eroe: infatti in una scena dove Schwarzenegger entra in una videoteca, è presente una locandina di Terminator, in cui il T-800/101 era incarnato proprio da Stallone.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Malgrado interpretato da un attore diverso, il cyborg ha, anche in questo film, l'aspetto di Schwarzenegger in Terminator del 1984, ricostruito in CGI
  2. ^ http://www.hopeofthefuture.net/references/lastactionhero-lahp.gif

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]