Martin Toccaferro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Martin Toccaferro
Titolo originaleMartin Toccaferro
Paese di produzioneItalia
Anno1953
Durata100 min
Dati tecniciB/N
Generecommedia
RegiaLeonardo De Mitri
SoggettoEnzo La Rosa
SceneggiaturaMino Doletti, Achille Campanile, Cesare Rivelli, Paola Ojetti, Guglielmo Petroni, Vittorio Veltroni
ProduttoreAlfio Amore per Amore Film
Distribuzione in italianoAmore Film (1953)
FotografiaCarlo Bellero
MusicheGino Filippini
ScenografiaMaurizio Manni
Interpreti e personaggi

Martin Toccaferro è un film del 1953 diretto da Leonardo De Mitri

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A Genova si svolge Indianapolis, una temeraria corsa in discesa dei "carretti", veicoli goliardici costruiti da studenti universitari. La madrina della manifestazione non può partecipare perché chiusa dentro la camera d'albergo a Santa Margherita a causa anche di maldestri camerieri (Virgilio Riento) e sfortuna del portiere Martino (Peppino de Filippo). Per questo ed altri fatti Martino verrà considerato uno iettatore, Verrà licenziato dal padrone dell'albergo ed anche sua figlia perderà il posto. Tra gli amministratori che devono licenziare Martino troviamo Lauro Gazzolo, Enrico Ardizzone e una rara apparizione cinematografica di Giuseppe Marzari. In seguito Martino approfitta della patente di iettatore aprendo un apposito ufficio per il servizio di iettature a pagamento, ma una fortunata vincita alla lotteria di una sua cliente fa decadere la sua cattiva fama. Verrà reintegrato nella sua mansione originaria.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema